Le migliori camelie

Introduzione delle camelie in Europa e in Italia

Le camelie, originarie della Cina e del Giappone, arrivarono in Europa nel 1753 a seguito di uno "scherzo" fatto da alcuni cinesi a dei mercanti britannici. Colpiti dalla gustosa bevanda del tè (ricavato dalle foglie della Camellia sinensis), chiesero di poter aver un esemplare della pianta. Al rientro in patria, si resero conto che la bevanda ricavata era priva di qualsiasi aroma. La specie importata era infatti un'altra, la Camellia japonica. La pianta ebbe comunque un enorme successo. Alla fine del '700 fu introdotta anche in Italia, e l'esemplare originario si trova nel parco della Reggia di Caserta.

Nel 1862, fu fondata la "Società internazionale della camelia", con sede in Australia, e nel 1865 la "Società Italiana della camelia" con sede a Cannero Riviera. Ogni anno a Locarno, in Svizzera, si svolge la festa della camelia, seconda come grandezza solo a quelle svolte in Giappone e vi è inoltre un grande parco, dove vengono ospitate 850 varietà.

camelia

TecTake ARREDO GIARDINO IN FERRO ARCO ROSE FIORI E PIANTE RAMPICANTI CON PANCHINA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52,99€


Descrizione dei fiori

camelia bianca Al genere camellia appartengono numerose specie differenti per colore e forme dei fiori, portamento e periodo di fioritura. Sono specie sempreverdi, hanno portamento arboreo o arbustivo, raggiungono altezze di 10-12 m ma si prestano ad essere coltivate anche in vaso. Si conoscono circa 270 specie, e si contano numerosi ibridi.

I fiori singoli nascono all'ascella dei rami di almeno un anno. Il calice è formato da da 7 o 9 sepali, coriacei, corti e verdi. Tra il calice e i petali sono presenti delle bratteole bianche o verde chiaro con margini rossastri. Differenza di età, clima, condizioni ambientali e tipo di terreno, generano differenze significative all'interno della stessa varietà. La nomenclatura suddivide i diversi tipi di fiori in: semplice, semidoppio, doppio, a forma di peonia, a forma di anemone e doppio a forma di rosa. Possono essere distinti inoltre in base al loro diametro, alla forma e al tipo di margine.

  • Camelia malattie La camelia è una pianta sempreverde, originaria dell’Asia e dell’India: esistono diverse specie di camelie, che si distinguono per espressioni estetiche particolari, e che hanno come comune denominato...
  • Cure bonsai camelia La camelia, è una pianta dal portamento elegantissimo, con fusto armonioso, rami gentili ed inflorescenze aperte e armoniose, che vanno dalle sfumature del bianco a quelle del rosa intenso. La bellezz...
  • fiore di camelia bianco La pianta di Camelia giunse dalle coltivazioni dell'Estremo Oriente in Europa sul finire del settecento. La coltivazione di questa pianta da giardino, conobbe nel corso della storia, il suo massimo sp...
  • Rose La parola comunicazione, sottende una serie di significati, che si modellano in relazione allo specifico contesto o ambito scientifico, filosofico, letterario. La comunicazione verbale, esprime dunque...

Amazonas AZ-4045300 - Supporto per amache e altalene, colore multicolore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 271,9€


Descrizione delle foglie, del frutto e delle radici

foglie camelia Le foglie coriacee, lucide e di un verde intenso, hanno un breve picciolo e sono alterne. Anche per esse sono possibili diverse forme, le più comuni sono quella ellittica e lanceolata. L'apice può essere più o meno appuntito e acuminato, il margine dentellato in modo più o meno fitto.

Il frutto è una capsula coriacea da cui si ottengono un numero di semi differente tra le varie specie.

Quando raggiunge la maturazione si apre e dalla spaccatura fuoriescono i semi.

Le radici sono di tipo fascicolato e sono robuste, quelle secondarie si sviluppano enormemente andando a costituire la maggior parte dell'apparato radicale. Questa caratteristica è importante da conoscere per poterle innaffiare correttamente e calcolare le sue esigenze di spazio e associazione con altre piante in giardino.


Le migliori camelie: Specie note e particolari

Camellia japonica: è la specie più conosciuta e raggruppa 5000 varietà. Raggiunge altezze di 10-12 m. Dall'incrocio della varietà yabu tsubaki e yuki tsubaki hanno origine le "Higo", caratterizzate da petali distesi che mostrano tanti stami eretti attorno al pistillo.

Camellia reticulata: è un albero di 10-15 m. I fiori semplici hanno petali rosa e foglie ellittiche di 8-11 cm ricche di nervature disposte a rete. La "Early Peony" è una varietà con fiore a forma di peonia.

Camellia sasanqua: raggiunge i 5 m. Fiorisce in inverno, i fiori sono doppi, bianchi o rosa e da essi si ricava un olio essenziale profumato.

Camellia oleifera: da essa si estrae un olio utilizzato in campo medico, cosmetico e nutrizionale.

Camellia sinensis: dalle foglie si ricava il tè. I fiori sono bianchi e semplici, penduli e piccoli.

Camellia saluenensis: fiorisce a Natale, da qui il nome di "camelia bianca di Natale". I fiori sono semplici, rosa, con 6-7 petali.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO