Climatizzatori

Quando si parla di climatizzatori, bisogna ovviamente sottolineare come si tratta di elettrodomestici che hanno lo scopo di raffreddare ambienti e determinati spazi chiusi.

Ecco spiegato il motivo per cui la funzione refrigerante è consentita per vai della circolazione di un gas all’interno di una struttura a circuito che è costituita da svariate componenti: esattamente, ad esempio, come si verifica all’interno di un frigorifero.

All’interno di tutti gli elettrodomestici di ultima generazione vengono impiegati tutta una serie di gas ecologico che hanno un ridotto impatto sull’ambiente, esattamente come il gas refrigerante R-410°.

Nel momento in cui parte un ciclo, il compressore ha l’obiettivo di andare a comprimere il gas all’interno del condensatore, in cui si svolge l’operazione di raffreddamento e si trasforma in sostanza liquida.

Mediante un circuito che è stato sigillato, ... continua


Articoli su : Climatizzatori


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Impianto di climatizzazione canalizzato

      climatizzazione per soggiorno Avere in casa un impianto di climatizzazione canalizzato permette di ottenere diversi vantaggi oltre a garantire un adeguato microclima all'interno dell'ambiente.
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , il liquido scorre attraverso l’evaporatore, in cui va ad espandersi e poi riprende il suo stato gassoso.

      Esattamente in questo momento, il gas va a ridurre il calore dall’ambiente e poi rilascia l’acqua decisamente fresca, che viene distribuita sfruttando una ventola. A questo punto, il gas fa ritorno all’interno del condensatore, in cui rilascia il calore che è stato assorbito dall’ambiente, la cui espulsione avviene nella forma della condensa.

      Ecco come avviene la funzione refrigerante ed è esattamente questo il ciclo che continua a ripetersi.

      Tutti questi elettrodomestici possono contare su una struttura filtrante che va a trattenere le impurità presenti all’interno dell’aria, ma anche su una componente di deumidificazione che è in grado di assorbire l’umidità traendola direttamente dall’ambiente.

      Diversi strumenti possono contare pure su un’altra funzione, che prende il nome di ionizzazione: in questo caso, andando a generare degli ioni negativi, l’elettrodomestico riesce a svolgere un’azione purificante sull’aria che viene rilasciata nell’ambiente.

      Per quanto riguarda la funzione riscaldante, il climatizzatore può sfruttare una pompa di calore nel momento in cui l’elettrodomestico va ad invertire il ciclo del freddo.

      In poche parole, questo strumento va a riversare l’aria fredda verso l’esterno, mentre il calore che viene prodotto viene diffuso all’interno del climatizzatore e viene sfruttato proprio per svolgere la funzione riscaldante nell’ambiente in cui si ha la necessità di aumentare la temperatura.

      Il funzionamento della struttura a pompa di calore, quindi, presenta un livello di efficacia nel momento in cui le temperature esterne risultano essere decisamente più basse.

      Il climatizzatore , in confronto al condizionatore, è senza ombra di dubbio uno strumento più completo, che viene realizzato per il raffreddamento, per il filtraggio e per svolgere sull’aria una funzione deumidificante.

      Un gran numero di modelli di climatizzatore possono contare pure su una pompa di calore, che svolge la funzione di riscaldare gli ambienti pure durante la stagione primaverile e quella autunnale.

      Ci sono diversi aspetti che vanno a guidare la scelta di un climatizzatore: in primo luogo, senza ombra di dubbio, si tratta dell’orientamento dello stabile, mentre altri fattori possono essere rappresentati dal numero di persone che vivono all’interno dell’abitazione in cui deve essere installato l’elettrodomestico.

      Un altro fattore decisivo è sicuramente rappresentato dai materiali di costruzione e la tipologia di isolamento che caratterizza sia le pareti che gli infissi. Un altro aspetto piuttosto importante corrisponde sicuramente alla dimensione delle finestre e delle porte, visto che vetrate particolarmente estese permettono un miglior accumulo di calore.

      Interessante notare come un altro fattore che può andare a condizionare la scelta di un climatizzatore piuttosto che un altro è rappresentato dal piano in cui è localizzata l’abitazione, così come, infine, pure il clima piuttosto che le temperature che caratterizzano una determinata zona.

      E’ fondamentale mettere in evidenza come le condizioni climatiche perfette per il corpo umano non devono essere troppo fredde durante la stagione estiva: l’ideale è quello di cercare di conservare la temperatura al di sotto di quella esterna fino ad una soglia massima di 5-6 gradi centigradi di differenza.




      sitemap %>