Normative e Tasse

Nel momento in cui si costruisce una casa, è importante sottolineare come sia necessario rispettare delle regole ben precise: ovviamente, in Italia c’è una lista così lunghe di norme e di legge che si rischia di perderci la testa.

Ecco il motivo per cui questa sezione può tornarvi davvero molto utile per ogni occasione in cui dobbiate realizzare una casa dalle fondamenta.

All’interno di questa sezione, quindi, c’è la possibilità di scovare tutta una serie di notizie ed informazioni che si riferiscono alle più importanti norme fiscali che si riferiscono al mondo della casa.

Sia nel momento in cui si costruisce, sia nel caso in cui si debba ristrutturare un’abitazione, bisogna mettere in evidenza come la casa sia regolata da un ampio ventaglio di normative, leggi e tasse, che vengono stabilite sia dallo Stato che dalle Regioni e dai Comuni.

Nella maggior parte dei casi, ... continua


Articoli su : Normative e Tasse


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • La certificazione energetica

      Marchio certificazione energetica Nel 2011 è arrivato un nuovo decreto il quale sancisce che, già in fase di contrattazione, devono essere fornite tutte le informazioni relative alla classificazione energetica dell’immobile. In altern
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , tutte le varie regole e i permessi di costruzione, infatti, devono essere rilasciati dai Comuni, ma solo in seguito alla presentazione di un’apposita richiesta e dei documenti relativi al progetto di colui che è interessato.

      Nel corso degli ultimi anni, si è provato a semplificare notevolmente alcune particolari regole che riguardano la costruzione delle case, con l’obiettivo ovviamente di rendere più facile tutta la procedura di realizzare di un nuovo edificio.

      In tutti questi casi, quindi, è bene mettere in evidenza come i lavori possano partire solamente entro tre mesi (90 giorni) dal momento in cui è stata consegnata la richiesta, sfruttando l’abituale regola del “silenzio-assenso”.

      Secondo quanto riportato dalla norma, quindi, nel caso in cui il Comune non abbia dato una risposta a chi abbia fatto richiesta per la costruzione di un nuovo edificio, allora significa che i lavori si ritengono comunque autorizzati e possono prendere il via.

      Senza ombra di dubbio, questa regola del silenzio-assenso offre proprio la possibilità di rendere più facili i lavori di costruzione del nuovo stabile, evitando tutta quella serie di scartoffie burocratiche che da sempre rendono il campo dell’edilizia in Italia una vera e propria giungla. Allo stesso tempo, pure la ristrutturazione di una casa deve sottostare ai medesimi requisiti autorizzativi.

      Ovviamente, la conoscenza di tutte le varie normative può anche certamente comportare la possibilità di sfruttate determinate detrazioni fiscali, soprattutto nel momento in cui i lavori vengono realizzati per adeguare l’intera struttura ai nuovi criteri di rispetto dell’ambiente e di risparmio energetico.

      All’interno della propria abitazione, come si può facilmente intuire, un altro aspetto molto importante è sicuramente quello relativo al pagamento delle tasse.

      La vita di ognuno di noi è spesso condizionata dal pagamento di un gran numero di tasse e balzelli: dall’acqua fino alla spazzatura, dall’energia elettrica fino al gas alla fine di ogni mese dobbiamo sopportare davvero tantissime spese.

      Pure le stesse abitazioni devono sottostare ad una particolare tassazione, come ad esempio l’Imu, ovvero la tassa che ha di fatto sostituito la vecchia Ici.

      Senza ombra di dubbio, il discorso che ruota intorno all’Imu è particolarmente complesso e complicato, anche in virtù del fatto che le posizioni governative che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni su questo argomento sono state davvero molto eterogenee e l’ultima novità potrebbe essere la sospensione della rata.

      Per poter cercare di ridurre l’ammontare di questa tassa, connessa ovviamente al reddito di una persona, è necessario presentare ogni anno, entro le scadenze che vengono imposte dalla legge, la dichiarazione dei redditi, che poi permette anche di aver diritto all’ottenimento di detrazioni e deduzioni sul carico fiscale.

      Nel momento in cui dalla dichiarazione dei redditi venga a galla un credito rispetto al fisco, allora tali somme potranno essere compensate proprio annullando o riducendo opportunamente l’ammontare da pagare relativo alla tassa Imu.

      Quindi, solamente all’interno di questa sezione potrete trovare tutte le informazioni necessarie per rispettare le regole e sfruttare le possibilità previste dalla legge per la costruzione delle case e tutte le altre operazioni connesse.