Parassiti e Malattie piante

Tutti coloro che amano il fai da te e tutte le varie attività che l’hobby del giardinaggio comporta, sanno alla perfezione quanto cura e quanta dedizione sia necessaria per poter garantire alle proprie piante uno sviluppo il più corretto possibile.

Quindi, le piante devono essere coltivate in base alle loro necessità ed esigenze, cercando di rispettare più possibile la frequenza con cui bisogna annaffiare piuttosto che potare una pianta.

Tutti questi accorgimenti e queste attenzioni sono assolutamente necessarie dal momento che la maggior parte delle piante sono notevolmente fragili e sono soggette a svariate malattie nel caso in cui non vengano trattate nel modo corretto, così come sono numerosi gli agenti dannosi che possono andare ad attaccare una pianta. E’ proprio la struttura medesima di una pianta che permette a tutti i vari parassiti a penetrarvi per poter raccogliere le varie sostanze necessarie al nutrimento di questi ultimi: in questo modo la pianta dovrà fare i conti con l’emergere di tutta una serie di patologie, ... continua


Articoli su : Parassiti e Malattie piante


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • La virosi delle piante

    virosi piante In questo articolo cercheremo di capire che cosa sono esattamente le virosi delle piante, quali sono le virosi più comuni, come prevenirle oppure sconfiggerle in caso d'infestazione. Con pochi piccoli
  • Danni da batteriosi

    danni da batteri Se le piante si ammalano e non sono infestate dei parassiti, le cause possono essere attribuibili al terreno, agli innesti e alle potature. Le colonie dei batteri sono presenti ovunque ma alcune di qu
  • Danni da ticchiolatura

    melo I danni da ticchiolatura possono danneggiare brutalmente le piante portando alla morte delle foglie, dei rami e dei frutti. La causa è un fungo che prolifera durante l’autunno e la primavera, ma, può
  • Principale malattie delle piante

    malattia piante Per imparare a curare piante e fiori prima di tutto bisogna saper riconoscere le malattie e i parassiti che le possono colpire, solo a quel punto è possibile scegliere il metodo migliorare per curarle
  • Riconoscere e combattere l'oziorrinco

    oziorrinco L'oziorrinco è un piccolo insetto di colore scuro che vive nei terreni ai piedi delle piante e che si nutre delle loro radici e foglie. Per rimuovere l'oziorrinco ci sono diversi modi: l'utilizzo di d
  • Gelsomino malattie

    foglie gelsomino L'oidio e il mal bianco, sono patologie determinate da muffe che si palesano mediante un appassimento della pianta.
  • Malattie dell'ortensia

    Malattie ortensie Le malattie dell'ortensia vanno riconosciute, per poter essere contrastate con efficacia. Vediamo insieme quali possono essere i problemi più comuni.
  • Ficus benjamin perde foglie

    chioma ficus Il ficus benjamin, è un tipo di pianta che perde le foglie in autunno, ma a causa di alcune patologie, può perderele anche in altri periodi
  • Combattere la dorifora

    esemplare dorifora adulta Il seguente articolo si propone lo scopo di illustrare i principali rimedi alle infestazioni parassitarie della dorifora. Particolare rilievo sarà dato ai rimedi naturali che non danneggiano la strut
  • malattie piante grasse

    Malattie piante grasse Le piante grasse, anche apostrofate come succulente, si differenziano dalle altre tipologie di piant
  • malattie delle orchidee

    Malattie delle orchidee Le orchidee, come la maggior parte delle piante, possono contrarre diverse patologie, che determinan
  • Mosca dell'olivo

    Bactrocera oleae La mosca dell'olivo è il terrore di chiunque abbia un olivo in giardino. Come riconoscerla? Si può provare a fare attenzione ad alcuni segnali particolari nella superficie delle olive, oppure a sistem
1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , che possono caratterizzarsi per una gravità più o meno elevata. E’ esattamente quest’ultimo aspetto che andrà a condizionare la possibilità di curare o meno tutte quelle patologie o infestazioni che colpiscono la pianta.

La coltivazione di una pianta può rappresentare indubbiamente un ottimo hobby, ma si tratta di una di quelle attività che comportano grande pazienza e soprattutto la massima cura: ad ogni modo, la passione per il giardinaggio è senz’altro utilissima e molto bella, dal momento che consente di avere un approccio ed un contatto diretto con la natura.

Ovviamente, riempire di attenzioni una pianta per poter farla sviluppare nel migliore dei modi vuol dire anche ricevere delle infiorescenze bellissime in una sorta di scambio “alla pari”: in particolar modo, nel caso in cui si facesse riferimento alle piante ornamentali, il colpo d’occhio di una pianta in fiore è davvero meraviglioso e permettere di creare degli ambienti da urlo.

Per poter far sviluppare una pianta nel migliore dei modi, ovviamente è necessario cercare di seguire il suo ritmo biologico il più possibile, cercando sempre di assecondarla nello svolgimento delle sue funzioni naturali: in poche parole, ciò significa che sarà necessario garantire alla pianta tutte le varie componenti nutritive di cui ha bisogno, così come rimuovere tutti quegli elementi che invece rappresentano un ostacolo per uno sviluppo corretto e sano.

Al tempo stesso, assecondare la pianta nel suo ritmo biologico è estremamente importante pure per tenere alla larga tutti i vari pericoli rappresentati dai parassiti e dalle malattie che potrebbero insorgere ed andare a danneggiare più o meno gravemente le piante.

Di conseguenza, avere un’ampia conoscenza di tutte quelle patologie che possono insorgere sulla pianta, così come quei parassiti che possono attaccarla è fondamentale, in maniera tale da poter predisporre adeguate misure preventive che combattano efficacemente questi pericoli.

Ciascuna pianta, ovviamente, può contare su una struttura vegetale differente e molto particolare, al cui interno si possono trovare delle sostanze ben specifiche: naturalmente, ci sono anche tanti elementi in comune tra tutte le varietà di specie che compongono lo smisurato mondo vegetale.

Nella maggior parte dei casi, le componenti che si trovano all’interno di un particolare tipo di pianta sono quelle che permettono lo svolgimento delle funzioni vitali, garantendo il fabbisogno necessario per poter crescere in maniera sana e corretta.

Al tempo stesso, quei particolari elementi si caratterizzano anche per essere una vera e propria fonte di nutrimento per un elevato numero di insetti: è sufficiente pensare alle api ed al polline che ricavano dai fiori.

Tra i vari insetti, anche i parassiti dimostrano di apprezzare notevolmente le sostanze contenute nelle piante e, per tale ragione, hanno come unico obiettivo, nel momento in cui la infestano, quello di ricavare il più possibile degli elementi nutritivi e poi sfruttare tale ambiente per potersi riprodurre.


Guarda il Video