Materiali in Edilizia

In molte occasioni sentiamo parlare di materiali in edilizia e anche di edilizia fai da te: talvolta nella giusta proporzione e qualche altra volta in contesti completamente differenti e anche fuori luogo. Ma, in tutti i casi, c’è da dire che trattare di edilizia fai da te genera nella larga maggioranza di chi ascolta, e soprattutto se abbiamo di fronte un qualcuno che non appartiene alla più o meno ristretta cerchia degli addetti ai lavori, una reazione di certo non entusiasta. In altre parole vogliamo sottolineare come nella larga maggioranza dei casi parlare di edilizia fai da te, tranne qualche rara eccezione, produce comunque l’immagine di un prodotto scadente o comunque di un tipo di fabbricato non di certo né all’avanguardia né in grado di assecondare i più moderni gusti estetici che continuano ad evolversi in maniera quotidiana. Ma, ... continua

Articoli su : Materiali in Edilizia


1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Proprietà del calcestruzzo

    panchina calcestruzzo Alla scoperta del calcestruzzo, conglomerato artificiale a base di cemento, di acqua, di sabbia e di ghiaia, impiegato per costruire edifici sin dall’antichità. Materiale solido e versatile, può esser
  • Proprietà del cemento

    Blocchi di cemento Il cemento costituisce il materiale da costruzione per eccellenza, quello da cui non si può prescindere in nessun tipo di lavoro, da quelli più impegnativi e onerosi ai più semplici e modesti. Forse n
  • Proprietà della creta

    lavorazione creta Alla scoperta della creta, materiale unico nel suo genere e dalle caratteristiche preziose. Le proprietà della creta, come la resistenza al calore e alla compressione, l'atossicità, la riciclabilità e
  • Tipologie di mattoni

    mattoni Le tipologie di mattoni presenti sul mercato sono classificate secondo caratteristiche diverse (impasto, cottura, qualità). A questo proposito si parla di mattoni in vetro, vetrocemento, albanesi, fer
  • Varietà di malte

    malta Le varietà di malte acquistabili sul mercato sono costituite da svariati elementi (cemento, elementi inerti e leganti. Ogni malta ha usi specifici per riparare fessure, disporre laterizi, intonacare e
  • Caratteristiche del siporex

    Blocchi di Siporex Il Siporex è stato inventato nel 1930 in Svezia e da allora ha avuto largo successo nel settore edile grazie alle sue peculiarità. Molto resistente, rivela ottime doti di isolamento termico e acustico
  • Calcestruzzo alleggerito

    Granuli di argilla espansa Un calcestruzzo confezionato con aggregati naturali ha una densità di circa 2.350 Kg/mc, mentre quella di un calcestruzzo leggero strutturale oscilla, secondo la vigente normativa, tra 1.400-2.000 Kg/
  • Come realizzare un muro di cinta

    Porzione del muro di Troia L'espressione muro di cinta deriva dal latino cingere e in passato indicava un'opera imponente, alta e spessa alcuni metri, costruita esclusivamente per scopi militari. Esempi caratteristici sono rapp
  • Tipologie di laterizi

    I mattoni sono tra i laterizi più conosciuti I laterizi sono materiali ceramici usati da molto tempo in campo edile e indicati spesso in maniera erronea come mattoni, che sono in realtà solo uno dei tanti prodotti di questo genere. Anche la tave
  • Vantaggi della malta cementizia

    La malta cementizia pronta all'uso Le malte cementizie, le malte impermeabilizzanti ed alcune ecomalte rientrano nella categoria delle malte premiscelate, cioè pronte all’uso: il legante e gli aggregati sono già dosati dal produttore.
  • Compilare il cartello di cantiere

    Cartello di cantiere Un cartello di cantiere contiene le informazioni essenziali che a prima vista indicano dati importanti sugli interventi che vengono realizzati su una struttura. Quindi è importante saperlo compilare a
  • Blocchi forati

    Un tipico blocco forato I blocchi forati sono ampiamente utilizzati nelle costruzioni perché offrono numerosi vantaggi. La loro leggerezza e capacità di resistere alla compressione e alla flessione li rende ideali per muratu
1          3      4      5      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , come è nostra buona abitudine consolidata ormai da lungo tempo, procediamo con ordine e iniziamo a comprendere alcuni degli elementi di base che più potrebbero esserci di aiuto e di sostegno nel corso della nostra riflessione in materia di edilizia fai da te, una disanima sintetica per forza di cose a causa delle sempre evidenti ragioni di spazio. Ovviamente, in maniera intuibile, il primo riferimento ideale che ci viene in mente non appena ci avviciniamo al tema della edilizia fai da te è che non si tratta di una scelta del tutto voluta. In altre parole spesso pensiamo di ricorrere a qualche prodotto di edilizia fai da te in situazioni particolarmente problematiche come, ad esempio, il contesto immediatamente successivo ad un qualche evento sismico e, per di più anche di una certa portata. Perché, ovviamente, in maniera intuibile, in seguito a crolli causati da eventi naturali, e quindi l’esempio classico è proprio il caso di un terremoto, i tempi veloci e i costi spesso razionati della ricostruzione obbligano chi di dovere a mettere su nuovi fabbricati con i canoni tipici della edilizia fai da te. Questa associazione logica tra questo specifico metodo di costruzione, edilizia fai da te per l’appunto, e la velocità dei tempi, ci porta per forza di cose a fare due conti. In primo luogo occorre evidenziare come si tratti di un’associazione logica vera e testimoniata dai fatti ma non necessaria. Perché spesso i prodotti provenienti dalla cosiddetta edilizia fai da te  producono degli effetti anche nettamente superiori a quelli che l’utente medio può aspettarsi. E, ad esempio, ci teniamo a spiegare anche come il paragone molto diffuso che c’è tra edilizia fai da te  e prefabbricati è formalmente sbagliato.