Tipologie di mattoni

Tipologie di mattoni: cosa sono

Conoscere le tipologie di mattoni presenti sul mercato sono indispensabili per procedere con il fai-da-te, utilizzarli nel campo edile o semplicemente del nostro giardino. Occorre conoscerne la loro composizione, funzione e tecniche di posa perché con questi prodotti si dovranno realizzare strutture sicure e che non ne danneggino gli utilizzatori. I mattoni sono dei laterizi utilizzati per creare un muro o semplicemente per ripararlo, per questo motivo è indispensabile conoscerne le caratteristiche e le modalità in cui si possono reperire. Per realizzare tutte le tipologie di mattoni, è utilizzato lo stesso procedimento. Occorre creare un impasto a base di argilla, ossido di ferro e acqua; in seguito alla loro miscelazione, l’impasto si mette all’interno di forni che raggiungono temperature elevatissime, finché non s’indurisce.
mattoni

GROHE Manopola Doccia a 4 Tipologie di Getto Combinabili Power&Soul Mattone 27672HF0

Prezzo: in offerta su Amazon a: 87,18€


Come si ottengono

mattoni1 Tutte le tipologie di mattoni sono realizzate seguendo il medesimo procedimento di cottura e realizzazione dell’impasto. Il materiale che va a costituire l’impasto dei mattoni deve essere sottoposto a dei precisi procedimenti. Devono essere miscelate vari tipi di argille, acqua e dei parti smagrenti (sabbia silicea) in quantità tali da rendere la miscela molto plastica. In seguito l’impasto è ben lavorato, forgiato mediante trafilatura, pressato e tagliato da un filo di acciaio in modo tale da dividere il laterizio in più parti uguali per poter essere poi infornate. Tuttavia, per ogni tipologia di laterizio è impiegata una materia prima diversa, in modo tale da adattare ogni prodotto a lavori diversi. Proprio per questo motivo si parla di: mattoni in vetro, vetrocemento etc.


  • tasselli Il tassello è un sistema per fissare le viti al muro in modo più stabile del normale. Esso è formato da un involucro esterno di plastica o gomma o metallo e da una vite interna. I tasselli sono usati ...
  • mattoni I muri tradizionali sono costruiti con mattoni, malta di allettamento, intonaco di finitura. Ognuno di questi oggetti può essere scelto tra diverse tipologie. I mattoni sono generalmente in laterizio ...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...
  • vetro mattone1 L'utilizzo del vetro mattone è una soluzione di edilizia moderna e molto intrigante, in grado di abbinare in modo ottimale la praticità e la funzionalità all'aspetto decorativo. Ma cosa si intende, es...

PAINT ZOOM PISTOLA A SPRUZZO PROFESSIONALE VISTO IN TV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,8€


Tipologie di mattoni

mattoni2 Sul mercato sono presenti innumerevoli tipologie di mattoniche si adattano a diversi lavori. I mattoni semi pieni sono un mix tra quelli pieni e quelli forati. La tegola è un laterizio impiegata per la copertura dei tetti e possiamo trovarla in diverse forme. Le pianelle sono di forma rettangolare e sono usate negli edifici storici. I mattoni pieni hanno al loro interno una foratura del massimo 15% e solitamente sono utilizzati per ristrutturare edifici classici; questi tipi di laterizi sono stati quasi totalmente sostituiti da laterizi forati giacché più comodi e pratici. Infine ci sono i tavelli: laterizi forati con uno spessore inferiore alla lunghezza, presentano quindi la forma di un parallelepipedo e solitamente, nelle tre tipologie in cui si suddividono (tavelle, tavelline e tavelloni) la larghezza è la stessa (25 centimetri circa), mentre la lunghezza e lo spessore variano secondo la tipologia cui appartengono. Le tavelle hanno una lunghezza inferiore a 5 centimetri circa e la larghezza supera i 35 centimetri circa.


Classificazione

La classificazione cui sono soggette tutte le tipologie di mattoni, varia secondo la tipologia di cottura alla quale l’impasto è stato sottoposto. Proprio per questo, sul mercato è possibile trovare mattoni mezzani: mattoni ben cotti e resistenti a un carico di circa 150 kg/cm quadrati. I mattoni albanesi hanno un colore chiaro perché la cottura non è sufficiente e non sono mattoni resistenti. I ferrioli hanno un colore scuro e hanno subito molta cottura; non sono porosi e sono leggermente deformati. I mattoni-forti sono resistenti a un carico di circa 180 Kg/cm quadrati. Tuttavia, le tipologie di mattoni non sono classificate solo in base al loro colore, tempo di cottura e capacità di carico, ma anche in base alla composizione dell’impasto. Secondo la composizione di quest’ultimo si parla di mattoni in vetro, vetrocemento etc. Classificando i mattoni secondo la qualità, abbiamo: mattoni isolanti, autobloccanti etc.




COMMENTI SULL' ARTICOLO