Coltivare la vite canadese

Catatteristiche della vite canadese

La vite canadese (Parthenocissus tricuspidata) è una pianta rampicante che fa parte della famiglia delle Vitaceae. È una pianta ornamentale e non viene utilizzata per la produzione di vino, come la vite europea (Vitis vinifera). È originaria dell'America del Nord, benché talune varietà sembrano avere origini asiatiche. Il termine vite canadese si usa per indicare circa cinquanta tipi differenti di arbusti, tutti accomunati dal portamento rampicante, che li porta a raggiungere anche 15 metri d'altezza, e dalle foglie decidue. I frutti della vite canadese sono delle bacche, che maturano nella tarda stagione autunnale, ed assumono una forte colorazione blu violacea. La pianta è molto apprezzata come rivestimento di muri, pergolati o altre strutture architettoniche o naturali. Le foglie acquistano un tipico e bel colore rossastro al termine dell'estate.
Parete esterna ricoperta da vite canadese

20pcs. peonie semi semi Peony Bonsai piante Semi per la casa e giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,95€


Coltivare la vite canadese: esposizione e terreno

Foglie di vite canadese Coltivare la vite canadese non presenta particolari difficoltà, non richiede molte cure e la sua crescita è rapida e lussureggiante. Per questi motivi è tra le piante rampicanti più diffuse. Ama i luoghi esposti al sole diretto ma si adatta anche alla mezz'ombra ed all'ombra piena, situazione però che riduce lo sviluppo di fiori e frutti. Quest'ultimo fatto, tuttavia, non rappresenta un problema poiché riesce a svolgere pienamente il suo ruolo ornamentale, dovuto soprattutto al folto fogliame. È preferibile, comunque, evitare posizioni soggette a forti venti freddi. La pianta si adatta ad ogni tipo di terreno, a condizione che sia ricco di sostanze organiche, di cui ha grande bisogno. È inoltre necessario che ci sia un buon drenaggio dell'acqua, per assicurare uno sviluppo rigoglioso, lasciando comunque il terreno sempre un po' umido.

  • Edera L’Hedera Canariensis comunemente conosciuta con il nome di Edera delle Canarie, vive bene in appartamento, al contrario di altre varietà che in ambienti secchi deperiscono. Questa pianta ha le foglie ...
  • Potatura La potatura riduce le fronde e modifica l’aspetto; presenta dei vantaggi, ma può anche comportare dei rischi. Allora, perché potare un albero? Un albero si pota innanzitutto per farlo crescere meglio,...
  • bouquet rose Il fiore per eccellenza, simbolo di amore e passione, è certamente la rosa. Questa pianta, indipendentemente dal suo significato simbolico, viene spesso scelta per dare un tocco di colore ad un giardi...
  • camelia La camelia dà fiori bellissimi indicati per balconi, terrazzi e giardini. Comprende numerose specie originarie dell'Asia orientale, come Giappone e Cina. Vediamo adesso le tecniche di coltivazione per...

aforte® 1000 g di fiori di lavanda naturale azzurrognolo duftintensiv di fiori di lavanda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,15€


Impianto e potatura della vite canadese

Colorazione autunnale della vite canadese La messa a dimora della pianta va effettuata nella stagione autunnale, evitando le giornate con temperature molto basse. Che si decida di impiantare in terra o in vaso, valgono le medesime regole generali. La prima consiste nel fare in modo che la buca nel terreno o il vaso abbiano una dimensione almeno doppia rispetto al pane contenente l'apparato radicale. Poi occorre posizionare sul fondo uno strato fra i tre e i cinque centimetri di ghiaia per il drenaggio. Come terza regola va aggiunto il letame maturo (3-4 cm). Quindi si stende uno strato di terriccio ed infine si inserisce la pianta, coprendo poi bene la buca, o il vaso, con della terra, pressando leggermente ed innaffiando moderatamente. La pianta tollera molto bene le operazioni di potatura intense, come d'altronde tutte le viti. Sarà necessaria una potatura in primavera, per eliminare i tralci rovinati dal freddo, ed una in autunno, per stimolare la crescita di nuovi tralci.


Irrigazione e concimazione della vite canadese

Intero edificio coperto dalla vite canadese La pianta non ha bisogno di un grande apporto idrico, infatti spesso cresce benissimo grazie alla sola acqua piovana. Gli esemplari in vaso devono invece essere annaffiati nei periodi di caldo secco. Inoltre non potendo affondare le radici nel terreno alla ricerca di acqua e nutrienti, per le dimensioni limitate del vaso, in estate la vite canadese dovrà essere innaffiata due volte a settimana. La pianta coltivata in terra necessita di maggiore concimazione di quella in vaso, per poter sviluppare i lunghi tralci rampicanti. In ogni caso, la concimazione effettuata al momento della messa a dimora va ripetuta poi ogni autunno. Nel periodo vegetativo, da marzo a ottobre, occorre aggiungere all'acqua di irrigazione del fertilizzante liquido ricco di azoto. Come abbiamo visto, coltivare la vite canadese non è impegnativo e permette di ottenere un notevole effetto decorativo.



Guarda il Video
  • vite canadese La vite canadese (Parthenocissus Tricuspidata) è una pianta appartenente alla famiglia delle Vitaceae, come le più comun
    visita : vite canadese

COMMENTI SULL' ARTICOLO