Sostituzione piatto doccia

Le informazioni di base sulla sostituzione piatto doccia

La sostituzione piatto doccia è una di quelle operazioni che potremmo dover fare all’interno delle nostre abitazioni e che ci converrebbe saper fare da soli. In effetti, a ben guardare, le operazioni che converrebbero saper fare da soli sono essenzialmente ascrivibili a due categorie di lavori: da un lato si pensa a quelle operazioni che possono essere molto frequenti, e non ci sembra questo il caso della sostituzione piatto doccia, oppure si pensa a quelle operazioni che sono urgenti. Nel senso di quelle operazioni che consistono nella sostituzione o nella riparazione di un qualcosa di cui è obiettivamente molto complicato riuscire a fare a meno. E la sostituzione piatto doccia è proprio questo: un’operazione, in caso di necessità, da fare con urgenza. E tenendo sempre presente che parliamo di una sostituzione piatto doccia per rotture o simili e non in ottica di abbellimento o rimodernamento del bagno di casa.
Alcune note

Blu Ionic Power Filter - set di ricambio, unità filtro di ricambio inclusa. Piatto sifone in acciaio inox e anelli di guarnizione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€
(Risparmi 5€)


Le caratteristiche principali della sostituzione piatto doccia

Pregi e difetti Ma, come è nostra buona abitudine consolidata ormai da lungo tempo, procediamo con ordine e iniziamo a comprender alcuni elementi di base che ci possono essere molto utili nell’ambito della sostituzione piatto doccia. E cominciamo ad esaminare dunque le principali ragioni che ci possono spingere a dover procedere alla sostituzione piatto doccia, come, ad esempio, il caso più comune ovvero la presenza di una qualche lesione all’interno del piatto doccia tale da non renderlo perfettamente allineato al pavimento: si tratta, a ben guardare, di lesioni che potrebbero apparire assolutamente trascurabili o comunque sopportabili senza troppa fatica per molti di noi ma che, col tempo, possono portare a lesioni più gravi. In effetti, secondo il più classico dei percorsi, una piccola crepa potrebbe diventare una lesione di dimensioni crescenti tale da portare alla rottura del piatto doccia stesso o comunque ad un equilibrio precario.

  • Tipologia di doccia La doccia è composta da tre singoli elementi che devono essere coordinati insieme: il piatto doccia, il box ed il soffione o la doccetta con tubo flessibile. La prima caratteristica da tenere presente...
  • Getto d'acqua La scelta è una delle più importanti: vasca o doccia? E che tipo di doccia? Di che forma, e di che grandezza? Ma non solo: dobbiamo anche chiederci se ci sono necessità particolari all'interno della n...
  • rubinetto In commercio esistono molti modelli diversi di rubinetti. La scelta dovrà essere guidata da vari fattori come la forma e lo stile, le dimensioni, la funzionalità, la finitura e, naturalmente, i prezzi...
  • tenda doccia BedBathandBeyond Le tende non sono un accessorio, tenetelo presente, altrimenti chiedetevi per quale motivo persino gli ospedali le hanno. Le tende hanno molti usi, primo garantire la privacy, poi difendere gli ambien...

BOX DOCCIA WALK IN CON PARETE FISSA CM 100 IN CRISTALLO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 169€


Sostituzione piatto doccia: Consigli pratici sulla sostituzione piatto doccia

Pregi e difetti E, a sua volta, l’equilibrio precario di un piatto doccia, o comunque il suo non essere più perfettamente in asse, mette in pericolo da un lato chiunque lo usi e, dall’altro, peggiora in maniera sensibile il drenaggio dell’acqua della doccia. Anche perché, potremmo anche affermare che la sostituzione piatto doccia abbia un valore terapeutico, o meglio quasi preventivo nei confronti di molte malattie di natura dermatologica in quanto un piatto doccia rotto, lesionato o non posato in asse favorisce la fuoriuscita di liquidi provenienti dalla parte inferiore delle nostre docce che possono essere portatori di infezioni di natura dermatologica. E per quanto riguarda le fasi pratiche di sostituzione piatto doccia l’importante è posare in opera il nuovo piatto doccia in maniera perfettamente orizzontale in modo da aumentarne la durata, incollarlo poi con il gesso e collegare il giunto a tenuta stagna in corrispondenza del sifone.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO