Come scegliere la doccia

Guida a come scegliere la doccia passo per passo

La doccia è composta da tre singoli elementi che devono essere coordinati insieme: il piatto doccia, il box ed il soffione o la doccetta con tubo flessibile. La prima caratteristica da tenere presente su come scegliere la doccia è il punto esatto in cui verrà collocata. Lo spazio disponibile è infatti fondamentale per poter procedere all’acquisto del piatto doccia. Oltre alle dimensioni occorre tener presente la forma che dovrà avere: quadrato, rettangolare, rotondo, pentagonale o angolare a semicerchio. Oltre alle misure standard, realizzate solitamente in ceramica, vi è la possibilità di scegliere modelli in acrilico, che possono essere tagliati a misura anche durante la loro collocazione. I piatti doccia vengono realizzati anche con altezza dei bordi diversificata. A questo proposito occorre tenere presente che ad una altezza minore deve corrispondere un foro di scarico più grande per permettere un rapido deflusso dell’acqua. Il box doccia è disponibile in moltissime varianti. Mentre l’altezza solitamente prevede misure standard (195/200 cm.), diverse sono le tipologie di apertura, legate alla sua lunghezza e forma: a battente, scorrevole oppure a libro. Le dimensioni devono essere esatte e rilevate solo dopo aver montato il piatto doccia e il rivestimento alla parete. Per quanto riguarda il soffione o la doccetta, è molto importante che dispongano di un rivestimento in silicone degli ugelli, per permettere una facile rimozione del calcare, ed una alimentazione indipendente uno dall’altro, per garantire un getto d’acqua uniforme.
Tipologia di doccia

MaxHold Porta Carta Igienica - Nessuna perforazione / Sistema con Ventosa - Acciaio Inossidabile Nessuna Ruggine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,17€
(Risparmi 10,16€)


Come scegliere la doccia per un bagno di piccole dimensioni

Se la stanza da bagno è di piccole dimensioni, sarà quasi inevitabile dover collocare il box doccia in angolo, per sfruttare al meglio gli spazi. Come già precedentemente affermato, non esistono problemi riguardanti misure particolari, in quanto sul mercato si possono trovare piatti doccia di ogni dimensione. In base alla grandezza del piatto, si procederà poi all'acquisto del box doccia, considerato sempre più elemento d'arredo. Infatti le aziende produttrici hanno ampliato notevolmente l'offerta dei modelli disponibili: interamente in vetro temperato o con finiture in ottone lucido, in vetro trasparente o satinato con profili realizzati in alluminio, con pregiati pannelli in cristallo trasparente, in ottone cromato o resina. Nessun vincolo relativo agli spazi, invece, per quanto riguarda la scelta della doccetta con tubo flessibile o del soffione. Entrambi verranno applicati a parete e la decisione per l'uno o l'altro dipende esclusivamente dai gusti personali di ognuno.


  • Getto d'acqua La scelta è una delle più importanti: vasca o doccia? E che tipo di doccia? Di che forma, e di che grandezza? Ma non solo: dobbiamo anche chiederci se ci sono necessità particolari all'interno della n...
  • rubinetto In commercio esistono molti modelli diversi di rubinetti. La scelta dovrà essere guidata da vari fattori come la forma e lo stile, le dimensioni, la funzionalità, la finitura e, naturalmente, i prezzi...
  • tenda doccia BedBathandBeyond Le tende non sono un accessorio, tenetelo presente, altrimenti chiedetevi per quale motivo persino gli ospedali le hanno. Le tende hanno molti usi, primo garantire la privacy, poi difendere gli ambien...
  • Tipologia di colonna doccia con varie funzioni Nel momento in cui decidiamo di realizzare una doccia, bisogna partire dall'installazione dei sostegni che la sorreggeranno, ovvero le colonne. Tale tipologia di montatura consiste nella costruzione d...

HOMFA Rubinetto Estraibile Con Doccia Estraibile Cucina Bagno Miscelatore Beccuccio Estraibile Rubinetteria Lavabo Lavello Multifunzioni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46,99€
(Risparmi 12€)


Quali sono gli impianti idraulici necessari per la realizzazione della doccia

Soffione doccia Un aspetto molto importante nella scelta della collocazione della doccia è rappresentato dalla presenza degli impianti idraulici. Non vi è alcun problema se si realizza un bagno in un nuovo appartamento, dove scarichi e approvvigionamenti verranno realizzati in base alla disposizione dei sanitari. Mentre se restauriamo un bagno già esistente dovremmo tenere in considerazione gli impianti esistenti. Una doccia necessita di un tubo che trasporti l'acqua calda e fredda fino al punto dove collocheremo il soffione o la doccetta, e di uno scarico a terra collegato alla rete fognaria per il deflusso dell’acqua di lavaggio. Lo scarico deve essere realizzato con tubo da 40 millimetri, e con una pendenza non inferiore all’1%, per permettere un corretto smaltimento dell’acqua. Esiste la possibilità di adeguare l’impianto esistente ai punti di erogazione e deflusso necessari per il modello scelto, necessari soprattutto se in precedenza vi era una vasca da bagno che non permette di far coincidere i punti di erogazione. Occorrerà in questo caso procedere con dei raccordi per adattare il vecchio sistema alle nuove esigenze.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO