Orto a settembre

A settembre nell'orto il contadino tira le somme

"Se vuoi la dispensa piena pensaci in settembre". Così recita un antico proverbio. Mai parole furono più indicate per spiegare le dinamiche dell'orto a settembre. Il tempo è ancora bello e il contadino nell'orto a settembre può zappettare, piantare, tagliare e potare in assoluta tranquillità. In questo mese occorre seguire con cura la crescita delle nuove piantine, preparare per l'inverno il terreno, completando le semine e i trapianti del mese di agosto. Per coltivare bene l'orto a settembre il primo passaggio da fare è quello di eliminare le erbe infestanti che, se lasciate al loro posto, finirebbero per invadere gli spazi, togliendo aria e nutrimento alle piante. Togliere le erbe infestanti significa proteggere l'orto da coltivare, da lumache e chiocciole. Ospiti poco raccomandabili che potrebbero mandare all'aria tutto il lavoro fatto. Tolte le erbe infestanti, si può procedere con la concimazione del terreno con un fertilizzante liquido aggiunto all'acqua. Esaurite queste due priorità, indispensabili per coltivare l'orto a settembre, si può procedere con la semina.
un esempio di orto di settembre

Battle - Semi Ecologici Fave Acquadolce (30G Semi - Bio)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,43€


L'orto di settembre: la semina

piantine di settembre Nel mese di settembre è opportuno coltivare l'orto, procedendo con la semina di cicoria, carote, lattuga, spinaci, rucola, ravanelli,valeriana, cipolla, spinaci e prezzemolo. Le persone più esperte potranno anche cimentarsi con il coltivare i finocchi, tenendo presente, che questo ortaggio desidera terreno fresco e profondo, e che non resiste al gelo. Nel coltivare l'orto di settembre molta importanza deve essere data al clima. Nelle regioni più fredde gli ortaggi vanno protetti dal gelo. Nelle regioni con un clima più caldo il mese di settembre è davvero il mese ideale per coltivare il terreno. Un grande aiuto è dato proprio dal sole ancora caldo e dall'umidità atmosferica. Due condizioni ideali per lo sviluppo degli ortaggi. E' questo il tempo anche per poter raccogliere i semi da utilizzare per la prossima stagione.

    ESCA GEO INSETTICIDA TERRENO GRANULARE CENTURIO 3KG ORTO E GIARDINO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,9€


    L'importanza dell'acqua nel coltivare l'orto a settembre

    preparazione del terreno per l'orto di settembre Nel coltivare l'orto di settembre un ruolo importante è rivestito dall'innaffiatura. Le innaffiature assumeranno, di giorno in giorno, un ritmo meno intenso, anche a seconda dell'andamento stagionale e verranno somministrate unicamente nelle prime ore del mattino. E' sbagliato e inutile bagnare verso il tramonto l'orto. Le ore notturne nel mese di settembre sono abbastanza fresche e quindi non è utile bagnare la sera le piante. Durante il giorno, invece, il sole mantiene temperature che giustificano pienamente l'impegno a bagnare, con regolarità, gli ortaggi che sono stati piantati e coltivati nell'orto in Settembre. Sapiente uso dell'acqua e preparazione delle parti di terreno che dovranno ospitare le nuove piante. Prima di ogni travaso nella terra occorre rivoltare bene con scavi energici e profondi il terreno nel quale si intende avviare la coltivazione di nuove piante.


    Orto a settembre: Nell'orto di settembre è tempo di conserve

    conserve Nell'orto di settembre si raccolgono: bietole, cavoli cappuccio, la carote, le prime verze e gli ultimi cetrioli, le zucche, le ultime melenzane e zucchine di stagione. E' questo il periodo ideale per preparare, con ciò che l'orto di settembre ha donato, marmellate e conserve. Con i prodotti raccolti nell'orto a settembre è possibile mettere sott'olio, sott'aceto o sotto sale una svariata quantità di verdure secondo ricette tradizionali o addirittura antiche, ma sempre valide. Un tempo, confezionare marmellate e conserve, con i prodotti coltivati e poi raccolti nel proprio orto a settembre, era un'abitudine di ogni famiglia. Nell'orto a settembre il raccolto è abbondante e i prodotti messi sott'olio possono essere conservati in dispensa e consumati durante l'inverno. Molti ortaggi, invece, possono essere surgelati o congelati con ottimo esito e gustati tutto l'anno.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO