Coltivare le more

La pianta di more

Le more, sono il frutto del rovo, pianta spinosa a carattere arbustivo, ampiamente diffusa in diverse zone dell’America e dell’Asia e dell’Europa, in particolare nella fascia mediterranea. IL sistema radicale del rovo, è tendenzialmente superficiale e di tipo fascicolato, caratteristica che la ingloba nella categoria delle perenni. I polloni si sviluppano sia alla base della pianta che nella parte superficiale, e sviluppano gruppi di fiori che daranno origine al frutto, detto drupa, ossia le more. Il rovo fiorisce una sola volta l’anno, per cui, la pianta viene considerata biennale. Le more hanno una forma tondeggiante, e sono di colore rosso o nero; hanno un sapore vagamente asprigno, e sono ampiamente utilizzate per guarnire dolci di ogni genere: si sposa perfettamente con moltissimi sapori, impreziosendo anche l’estetica. Le more, vengono coltivate in boschi, o in alta montagna, dove la temperatura favorisce la crescita di frutti succosi e dal sapore intenso.
more

UMsky 36W Luci piante Crescita LED Pianta Crescere Lampada Fiore Coltiva lampadina per Giardino Serra Idroponica Coltivare piante coltiva luci impianto per pianti Frutta Verdure Fiore per Serra/ Laboratorio/ Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,97€


Coltivazione more

more frutto In relazione alle esigenze di coltivazione, la pianta di more, non risulta essere particolarmente esigente infatti tende ad adattarsi perfettamente a diversi tipi di terreno, anche se le fioriture migliori, vengono ottenute con un terreno ben areato e leggero, che sia leggermente acido, con un ph che sia intorno al sei. Se il terreno si presenta particolarmente pesante, è necessario miscelarlo, cosi da renderlo di medio impasto, aggiungendo sabbia, torba e ghiaia. Questi elementi, risultano essere necessari anche in relazione al drenaggio: il rovo, come la maggior parte delle piante, è particolarmente incline ai ristagni idrici, le irrigazioni vanno effettuate in relazione al clima e al terreno. Prima di eseguire la messa a dimora, è sempre consigliabile concimare il terreno con dell’humus, cosi da favorire la fertilizzazione del terreno. Le piante di more prediligono un clima fresco, e vanno esposte in una location aperta e soleggiata.

    PryEU 12W E27 LAMPADA LED Per Coltivazione Piante Interno(12 Leds, 3 Blu & 9 Rosso), Grow Light Perfetto per Piante da Idroponica Giardino Serra, Fiori, Frutta, Vegetali

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,98€
    (Risparmi 12,01€)


    Clima e terreno ideali

    more rosse E’ consigliabile acquistare le piantine in vivaio, richiedendo espressamente la varietà senza spine. Prima di effettuare la messa a dimora vera e propria, si prepara il terreno, per poi scavare delle buche profonde circa cinquanta centimetri, buche che verranno distanziate per file. Per ogni fila, dovrà essere disposto un filare, ovvero una struttura alla quale la pianta di more dovrà arrampicarsi. Le more andranno protette con delle specifiche reti dagli uccelli che potrebbero beccarle: esse vanno dunque applicate nel periodo della fruttificazione. I semi, vanno sempre piantati in terreni disinfestati e ripuliti dalle erbe selvatiche, che potrebbero comprometterne il raccolto. La pianta di more, non necessita di cure continue, ma va comunque tutelata con interventi che favoriscano la crescita della pianta stessa. La potatura, va eseguita annualmente, la prima volta dopo due anni dalla messa a dimora: vengono tagliati i rami alla base che hanno fruttificato e dimezzando i rami che invece non hanno ancora prodotto i loro frutti.


    Coltivare le more: Raccolta more

    more rosse e nereLe more raggiungono la fase di massima maturazione in estate, dall’inizio di maggio fino alla fine di settembre. Se vengono raccolte con troppo anticipo, avranno un sapore troppo aspro, mentre un’attesa superiore ai tempi calcolati, porterà ad una maturazione eccessiva dei frutti. Essi vanno staccati delicatamente dal rovo, senza effettuare pressioni cosi da evitare di schiacciare le more in fase di raccolta. A seguito della raccolta, le more, vanno lavate accuratamente e asciugate con delicatezza, per evitare la formazione di muffe. La muffa grigia, è la patologia che maggiormente attacca i roveti, difficilmente curabile: la pianta di more, tende a resistere all’attacco degli insetti, ma non a quello delle muffe; l’unico metodo per evitare l’attacco di patologie infestanti, è quello di controllare che sul terreno non siano presenti ristagni, esponendo la pianta al sole, scegliere il giusto terreno, cosi che questo faciliti l’assorbimento dell’acqua. Le more possono essere coltivate anche in vaso, sistemando quest’ultimo all’ombra, in un luogo fresco e leggermente ventilato.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO