Realizzare pareti divisorie in cartongesso

Primo: disegna e realizza il telaio su misura

Partite dal pavimento e la linea dove andrà a posare la parete. Riportare il tracciato sulle pareti e sul soffitto. Successivamente tagliate il profilo metallico calcolando la collocazione del vano porta, in corrispondenza del quale farete risalire il profilo di 15 - 20cm. Assicurate alla muratura i profili con viti e tasselli collocati ogni 60 cm circa. Perpendicolarmente al profilo basso, posizionate il profilo sulle pareti e al soffitto. Adesso è il momento di "calare" i profili verticali, posatene uno ogni 60cm circa. I profili si collegano tra di loro semplicemente inserendo delle viti autofilettanti. Arrivati alla porta, calate il profilo nella posizione esatta e incassate il telaio nel profilo stesso. Assicuratevi della perfetta verticalità e assicurate il telaio al profilo sempre mediante viti autofilettanti. Posizionate adesso il secondo profilo verticale che chiuderà il telaio della porta. Creato lo spazio della porta, fissate sulla traversa alta della porta un profilo orizzontale. Se volete maggior rigidità, raddoppiate i profili verticali tra la traversa alta della porta e il profilo del soffitto.
Il telaio della vostra parete divisoria

Kernorv DIY divisorio in PVC ecologico, 12 pezzi semplice e moderno da appendere pannello schermo per decorare Beding, sala da pranzo, studio e sitting-room, hotel, bar e scuola, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


Secondo: applicate i pannelli di cartongesso e assicurateli ai profili

Applicate i pannelli alla struttura portante Una volta terminata la costruzione dello scheletro della vostra parete divisoria in cartongesso, procedete con l'applicazione dei pannelli. Preparate avvitatore elettrico e una buona dose di autofilettanti (chiedete quelle specifiche per cartongesso). Il consiglio per evitare maggiori sprechi è quello di montare i pannelli in senso orizzontale, vi aiuterà ad ottimizzare la posa. Fissate i pannelli al telaio avendo cura di lasciar affondare le viti per un millimetro nel cartongesso. Procedete facendo attenzione all'attaccatura dei pannelli stessi, cercate di allinearli al meglio. Terminato il montaggio (la porta richiederà di seguire le istruzioni fornite dal produttore) e fissato il cartongesso, occorrerà procedere con alcune rifiniture prima di passare alla pitturazione. Il cartongesso necessita di posare uno specifico nastro adesivo sulle attaccature dei pannelli e tra questi e le pareti in muratura. Questo vi eviterà di ritrovarvi dopo poco, la parete percorsa da quelle odiose crepature tipiche del cartongesso montato male.

  • tipi di viti Lo scopo della vite è fissare tra loro due o più parti. Essa è costituita da una barra cilindrica, solitamente metallica, sulla quale è inciso un filetto elicoidale. La barra è dotata di un'estremità ...
  • stesura stucco Lo stucco è un impasto solitamente composto da calce, gesso o cemento che viene usato sin dai tempi antichi per il rivestimento delle pareti o per la decorazione delle stesse. Nell'arte infatti lo stu...
  • cartongesso Il cartongesso è un materiale assai usato in edilizia, principalmente per le sue caratteristiche di leggerezza e maneggevolezza. Esso è costituito da gesso di cava, minerale molto diffuso, compresso t...
  • tasselli Il tassello è un sistema per fissare le viti al muro in modo più stabile del normale. Esso è formato da un involucro esterno di plastica o gomma o metallo e da una vite interna. I tasselli sono usati ...

TRRE@ Pareti divisorie, mensole a parete, vernice a parete vernice sala soggiorno divano ristorante divisori per TV decorazione murale Mensole da muro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,66€


Terzo: stuccate e imbiancate la superficie per completare il lavoro

Stuccate con cura e attenzione le giunture tra i pannelli Adesso stuccate e lasciate asciugare bene. Successivamente una cartatura leggera sulle stuccature renderà perfetto il vostro lavoro. Un consiglio, il segreto di una perfetta parete divisoria in cartongesso, sta proprio nelle stuccature. Spendete qualche minuto in più su questo dettaglio, ne godrà sicuramente il risultato finale. Se necessario passate anche due volte lo stucco. Usate una mestola americana specifica. Terminate le stuccature possiamo procedere con l'imbiancatura. Cosa fondamentale prima di posare la vernice è trattare la superficie con un primer specifico (fondo). Il cartongesso non trattato è molto poroso e vi assorbirà litri e litri di pittura. Quando il primer è perfettamente asciutto date due mani di pittura da interni, se la copertura non fosse ancora perfetta, fate un terzo passaggio.


Realizzare pareti divisorie in cartongesso: Conclusioni

Adesso la vostra parete e terminata. Ecco cosa occorre per realizzare una parete divisoria di cartongesso:

Pannelli in cartongesso (calcolate un 10% in più alla superficie utile, per gli scarti)

Profili metallici per la struttura portante da fissare a soffitto, pavimento e pareti

Livella, filo a piombo, gesso e matita da muratore

Viti autofilettanti specifiche per cartongesso

Avvitatore a batteria Cutter per tagliare i pannelli (basta un incisione e poi fare leva sui alti per spezzarli)

Cesoie per metalli per tagliare i profili

Nastro a rete adesivo (specifico per cartongesso) per unire i pannelli

Stucco in pasta o in polvere (prendetelo di qualità specifica per non impazzire!)

Spatola per applicare lo stucco

Secchio da muratore

Carta vetrata (sceglietela di grammatura fine)

Pennello o rullo

Fissativo specifico per cartongesso

Pittura da interni



COMMENTI SULL' ARTICOLO