Come isolare acusticamente

Isolamento acustico

Le pareti delle case di recente costruzione sono molto più sottili rispetto a quelle delle abitazioni vecchie, proprio per questo motivo è importante sapere come isolare acusticamente. I rumori possono diffondersi per via aerea come ad esempio le urla dei vicini, oppure per via impattiva come quelli provocati dallo spostamento dei mobili. Innanzitutto bisogna tener conto che per isolare acusticamente l'abitazione si deve fare riferimento a quanto stabilito dalla legge 447 del 26 ottobre 1995 e il successivo decreto attuativo del 5 dicembre 1997. Lo scopo principale dell'isolamente acustico è quello di evitare la propagazione dei suoni verso l'esterno e ovviamente anche il contrario, ovvero l'entrate dei suoni esterni all'interno della casa. I lavori per ottenere un buon isolamento possono rivelarsi abbastanza costosi, tuttavia con gli opportuni accorgimenti è possibile trovare delle soluzioni adatte alle proprie esigenze.
L'isolamento acustico è ideale per evitare di disturbare ed essere disturbati dai rumori

ThermaWrap - Isolante per il tetto, 400 mm x 5 m x 3,7 mm, sottile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,73€


Come isolare acusticamente le pareti

I teli di lana di roccia sono un ottimo materiale per isolare acusticamente l'abitazione Prima di iniziare qualsiasi tipo di lavoro è opportuno comprendere come isolare acusticamente la propria abitazione. Tra gli elementi necessari per effettuare un adeguato isolamento acustico si annoverano: colla a caldo o silicone, mattonelle di lana di legno, lana di roccia e pannelli di piombo polimero. Una tecnica utilizzata per isolare acusticamente consiste nell'utilizzo di pannelli di cartongesso che vengono imbottiti all'interno con dei teli di lana di roccia. Ovviamente la lana di roccia non è l'unico prodotto isolante che può essere utilizzato con il cartongesso, l'importante è adoperare un materiale spugnoso in grado di favorire l'isolamento acustico. Un altro rimedio consiste nella possibilità di rivestire le pareti con delle mattonelle in lana di legno. Quest'ultime sono facilmente applicabili con della colla a caldo oppure con del silicone e, oltre a consentire un buon isolamento acustico, conferiscono all'abitazione anche un buon isolamento termico.

  • pareti scorrevoli Le pareti mobili sono costituite da uno o più pannelli che scorrono meccanicamente su guide posizionate sul soffitto, mediante un carrello o due carrelli guida. Le pareti sono saldate alla base e in c...
  • pannello polistirolo Il polistirolo o polistirene espanso (EPS) si ottiene mediante la polimerizzazione dello stirene, presente nel petrolio, dall'aspetto di piccole perle trasparenti. Il polistirolo si presenta sotto for...
  • soffitto legno1 L’impiego principale dei controsoffitti in legno è di rivestire sale riunioni, auditorium, cinema e teatri poiché permettono un elevato isolamento acustico. Vengono, però, anche utilizzati per le bait...
  • Mattone in vetro Le caratteristiche dei mattoni in vetro sono molteplici. Detti anche vetromattoni, sono formati da due strati di vetro, pressati tra loro ad alta temperatura, con all'interno una camera d'aria depress...

Cuffie Antirumore Otoprotettori Acustiche Paraorecchie Protezione Orecchie Udito - Ear Muffs Hearing Protection per Uomini Donne Bambini - Compatto Disegno Pieghevole Riduzione di Rumore per Cuffia - per Poligono di Tiro, Batteria e Percussioni, Fai da Te, Studio, Gare Motociclistiche, Cantieri - Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,95€
(Risparmi 11,04€)


Come realizzare una contro-parete per l'isolamento acustico

Una soluzione per ottenere un buon isolamento acustico consiste nel realizzare una contro-parete con delle lastre di cartongesso Sono disponibili diverse soluzioni per isolare acusticamente la propria abitazione e questi interventi possono risultare non particolarmente costosi e soprattutto realizzabili fai da te. Per attutire i rumori, ad esempio, è possibile incollare sulla parete già esistente dei pannelli con le opportune caratteristiche per favorire l'isolamento acustico. Generalmente si utilizzano delle lastre in cartongesso spesse circa 12,5 mm insieme a delle lastre di gomma spesse dai 10 ai 20 mm. L'utilizzo di queste lastre permette di ottenere un elevato grado di isolamento acustico e termico, tuttavia per ottenere questi risultati è necessario che i lavori siano ben svolti. Proprio per questo motivo si consiglia di utilizzare durante i lavori per l'isolamento acustico del nastro biadesivo che permette di sigillare i giunti e di incollare i moduli con l'apposito collante e anche con dei tasselli.


Isolamento acustico: pareti, pavimenti e soffitti

Per ottenere un buon isolamento acustico bisogna intervenire su pavimenti, soffitti e pareti Per limitare il disturbo provocato dai rumori è consigliabile effettuare delle operazioni di isolamento acustico che riguardano le pareti, i pavimenti e i soffitti.A proposito della realizzazione di una contro-parete con delle lastre di cartongesso e di gomma è preferibile che sia realizzata da dei cartongessisti professionisti che, essendo esperti del mestiere, sono in grado di evitare la presenza di spiragli o ponti acustici che renderebbero vano il lavoro svolto. Se si vuole comunque optare per il fai da te è consigliabile iniziare la messa in posa dei pannelli a partire da un'estremità in basso del muro per poi proseguire verso l'alto. I giunti devono essere sigillati con del normale nastro da cartongesso e dello stucco, alla fine si può tinteggiare la parete con il colore desiderato.Per essere sicuri di ottenere un ottimo isolamento termico occorre controllare che gli infissi siano in buono stato e intervenire anche su pavimenti e soffitti.Tra i materiali che si possono utilizzare per isolare acusticamente casa si annoverano: cartongesso, piombo, poliuretano morbido, gomma, fibre di vetro, legno, lana e sughero.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO