Realizzare un pavimento in graniglia

Caratteristiche principali delle piastrelle in graniglia

Le piastrelle in graniglia sono ottenute con un impasto di piccoli frammenti e polvere di marmo, cemento bianco, ossidi naturali ed acqua. L'impasto viene sottoposto a pressatura in forme quadrate (marmette). I frammenti di marmo possono essere più e meno fini. La graniglia è caratterizzata da una lunga durata nel tempo ed i pavimenti realizzati con essa sono simili a quelli di marmo puro. Dopo molti anni di calpestio, possono riacquistare l'aspetto originale con levigatura e lucidatura. Le mattonelle tradizionali per realizzare un pavimento in graniglia sono pesanti, misurano di solito 40x40 cm con spessore di 3 cm. Sono costituite da 2 strati, uno per il calpestio, per un terzo dello spessore totale, prodotto dall'impasto, e l'altro formato da sabbia e cemento scuro, da posare sul solaio. Attualmente, grazie a tecnologie innovative, si producono anche piastrelle in graniglia di spessore ridotto ad 1 cm.
Modelli di piastrelle in graniglia

GANTA ® 220v potere da DC DC Power Tool , caratteristica for Ideale per la pulizia dei pavimenti con piastrelle, pavimenti in legno e altre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 118€


Il valore estetico del pavimento in graniglia

Pavimento in graniglia Il pavimento in graniglia può essere grezzo oppure lucido ed avere delle decorazioni superficiali. Gli stili classici sono il Liberty, con tipici disegni floreali, ed il Futurista, caratterizzato da forme geometriche. I colori delle mattonelle possono essere molto vari, in base alle tonalità del marmo presente. Le sfumature appaiono assai naturali e sono distintive di questo tipo di pavimentazione. La graniglia si adatta bene agli stili di arredamento classici, soprattutto il Country o Rustico. Anche gli ambienti raffinati ed eleganti sono abbelliti da queste piastrelle, infatti il materiale è stato impiegato ampiamente nei palazzi storici, in particolare a Venezia. Oltre che negli appartamenti, valorizzati da decorazioni pregiate, la graniglia, grazie alla sua resistenza e valore estetico, è utilizzata anche in ambienti esterni come giardini pubblici, piazze e bordi piscine.

  • battiscopa La scelta degli zoccolini è molto importante, poiché decorano e completano gli ambienti interni e esterni della casa. Inoltre la loro presenza protegge le pareti inferiori dalla polvere e dall’acqua. ...
  • mattonelle1 Sul mercato esistono varie tipologie di mattonelle per giardini, sia per rivestire che decorare. Esse hanno molte forme e colori e sono costituite da materiali diversi. Devono comunque avere alcune ca...
  • top cucina Ampio e spazioso, oppure piccolo ma funzionale, il top cucina è un elemento fondamentale per assicurare praticità ed efficienza all'ambiente living. Per scegliere quello più adatto alle proprie esigen...
  • lucidatura Generalmente l'opacizzazione è causata dai minuscoli granelli di polvere che si depositano sulle superfici e che, agendo come carta abrasiva, le graffiano e le privano di quel film protettivo che rifl...

VELUREX Polish WT - Cera ravvivante in acqua adatta al mantenimento di pavimenti in legno verniciati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,8€


Realizzare un pavimento in graniglia

Pavimento in granigliaPer realizzare un pavimento in graniglia occorre che sul solaio sia presente un massetto di cemento dello spessore di circa 5 cm. I materiali necessari, oltre alle piastrelle, sono il cemento, la calce e la sabbia. Con sufficiente anticipo bisogna mettere a bagno le mattonelle in un contenitore, pulire dalla polvere il sottofondo e quindi bagnarlo. Generalmente il punto d'inizio della posa è la porta d'ingresso della stanza. Il passo successivo è squadrare la superficie da pavimentare, con 2 linee guida tra loro perpendicolari, con l'impiego di squadra e corda. Si prepara poi la malta bastarda secondo le seguenti proporzioni: 10 parti di sabbia, 3 parti di acqua, 2 parti di cemento e 2 parti di calce, e si bagna il massetto. A questo punto può iniziare la posa, stendendo uno strato di malta di 2 cm, con la cazzuola.


Posa in opera pavimenti in graniglia

Altre piastrelle in graniglia La posa in opera dei pavimenti in graniglia si effettua sistemando le piastrelle una dopo l'altra, ben unite ed allineate con la corda tesa. Occorre livellare battendo le piastrelle con la mano o con martello di gomma, man mano che la posa procede, una fila alla volta. Dopo aver ricoperto tutta la superficie della stanza si dovranno tagliare della giusta misura le mattonelle necessarie a completare la pavimentazione. Si deve utilizzare un disco di pietra applicato al flex o alla sega circolare. Due giorni dopo la posa bisogna sigillare le piastrelle con una malta diluita di cemento e sabbia, riempiendo gli interstizi. Due settimane più tardi, con una macchina a disco ed acqua, occorre spianare e levigare il pavimento. L'ultima fase consiste nella lucidatura a specchio, sostituendo le mole abrasive della macchina con un feltro.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO