Onde elettromagnetiche

Gli impianti elettrici

L'impianto elettrico può essere indicato come l'insieme di tutte la apparecchiature elettriche, meccaniche o fisiche che servono alla trasmissione e all'utilizzo dell'energia elettrica. Gli impianti elettrici si dividono in due grandi categorie: gli impianti civili e quelli industriali. Tutti gli impianti sia civili, sia commerciali, sia industriali sono in bassa tensione per evitare che subentrino correnti troppo elevate che possono essere pericolose per l'incolumità delle persone. La bassa tensione infatti ha un range fra 50 e 1000 volt in corrente continua e fra 120 e 1500 in corrente alternata. Gli impianti elettrici devono essere adeguatamente progettati, realizzati a avere la corretta manutenzione per evitare che insorgano problemi come: cortocircuito, dispersione elettrica, sovraccarico, sovratensione.
Impianto elettrico e scatole di derivazione

KKmoon LCD Rivelatore di Radiazione Elettromagnetica Digitale Metro Dosimetro Tester Contatore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23€
(Risparmi 1,99€)


Problemi degli impianti elettrici

I guasti di un impianto elettrico sono dannosi per le apparecchiature, per le persone o per l'impianto stesso.Il cortocircuito si verifica quando si danneggia l'isolamento dei cavi che vengono a contatto creando valori di corrente molto elevati.La dispersione elettrica è dovuta ad un deterioramento dell'isolamento dei cavi che porta alla perdita di carica elettrica da parte del conduttore. La dispersione può portare a una perdita di potenza elettrica e rischi di folgorazione. Da ricordare che una minima dispersione avviene sempre a causa della piccolissima conduttività che anche gli isolanti possiedono in seguito alla ionizzazione del fluido che li circonda.Il sovraccarico è la conseguenza di una progettazione errata che porta a dimensioni dei conduttori non adeguate, o a carichi troppo elevati sulle rete. Questo porta ad un deterioramento delle apparecchiature e a cortocircuito o dispersioni.

  • Sistema d'allarme Prima di tutto dobbiamo decidere il tipo di impianto che vogliamo per la nostra abitazione. Esistono infatti sia quelli di tipo wireless che quelli che funzionano con i fili. Per la loro facilità di i...
  • Impianto fotovoltaico Una valida alternativa ecosostenibile per ottenere energia pulita, risparmiando sulle bollette della luce è sicuramente il fotovoltaico. Sia che ci venga installato un impianto o che si scelga di inst...
  • Ristrutturazione casa La prima cosa da fare, ancor prima di dare mandato a un tecnico, è recarsi nella casa oggetto di ristrutturazione e immaginare come la si vorrebbe vivere. Ci vuole solo un pizzico di fantasia per visu...
  • impianto geotermico Un impianto geotermico è un sistema di riscaldamento e raffreddamento che sfrutta il calore prodotto naturalmente dalla terra o dall'acqua.I moderni impianti a bassa temperatura (o a "bassa entalpia...

Faithfull DETMICRO - Rilevatore di onde elettromagnetiche, frequenza 3 MHz - 3 GHz, nessuna batteria necessaria

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,3€


Possibili soluzioni per evitare danni

Interruttore differenziale Esistono dispositivi di sicurezza che devono essere installati su una rete elettrica per evitare che guasti o malfunzionamenti portino a danneggiamenti di persone e/o cose.L'interruttore magnetotermico è un'apparecchiatura che protegge l'impianto in caso di sovracorrente, che può essere dovuta ad un cortocircuito o ad un mal funzionamento come un sovraccarico.L'interruttore differenziale è un dispositivo che protegge le persone dalle dispersioni di corrente o da folgorazione fra fase e terra, proteggendo quindi le persone dallo shock elettrico.Il fusibile è un dispositivo che è utilizzato come protezione contro le sovracorrenti, ma che ormai viene utilizzato quasi esclusivamente per proteggere piccoli utilizzatori come gli alimentatori.Lo scaricatore è un dispositivo che serve a salvaguardare gli impianti dalle sovratensioni dovute a fattori esterni, come fulmini o contatto con una linea a tensione superiore.


Onde elettromagnetiche

Traliccio alta tensione La radiazione elettromagnetica si propaga nello spazio tramite onde generate da un campo elettromagnetico. Un campo elettromagnetico si forma ovunque vi sia una carica elettrica variabile nel tempo. Gli effetti delle onde elettromagnetiche sugli esseri viventi dipendono dalla frequenza e dalla modalità di esposizione (intensità, durata e parti esposte). Le radiazioni possono essere a seconda della frequenza sia ionizzanti sia non ionizzanti. Le prime sono in grado di produrre modificazioni molecolari, causando anche danni biologici. Le seconde appartengono ad una classe di rischio inferiore anche se si ritiene possano avere effetti che interferiscono con i sistemi biologici. Per evitare che, in mancanza di dati definitivi, subentrino problemi per la popolazione sono stati definiti dei parametri massimo di tolleranza per le emissioni di onde elettromagnetiche.




COMMENTI SULL' ARTICOLO