Il cortocircuito

Che cos'è il cortocircuito

Pur non essendo esperti elettricisti, tutti dovrebbero sapere che cosa sia un cortocircuito, in modo da prendere le giuste precauzioni e sapere come affrontarlo. Il cortocircuito è un'anomalia dell'impianto elettrico e può avvenire in qualsiasi punto , quando c'è una riduzione della resistenza oppure quando vengono a contatto due conduttori. Il malfunzionamento e l'usura possono fare in modo che la resistenza ed il neutro possano toccarsi e causare notevoli danni sia ai dispositivi elettrici che agli abitanti di una casa. I vecchi cavi usurati infatti non sono più in grado di garantire un buon isolamento e per l'effetto Joule (la capacità di produrre calore da parte del conduttore) la temperatura può aumentare pericolosamente. C'è da dire però che oggi gli incendi sono notevolmente diminuiti grazie all'evoluzione tecnologica degli impianti che non utilizzano più i fusibili come protezione delle linee, ma si servono di comodi salvavita in grado di interrompere il flusso di corrente in caso di guasto. Proprio grazie al salvavita è molto più facile individuare il guasto ed intervenire in tempo.

cortocircuito

Yugee® Modello 2016 presa di viaggio adattatore universale adattatore internazionale con 2 USB, adattatore caricatore USB con protezione contro cortocircuito e sovraccarico 100% sicuro per più di 160 Paesi, EU UK USA Australia Giappone Cina Brasile Argentina ecc. colore arancione con tasca Data

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 2€)


Cosa fare in caso di cortocircuito

La prima cosa da fare in caso di cortocircuito è sicuramente quella di trovare la fonte del danno, il punto preciso dell'impianto elettrico nel quale si è manifestato il guasto. Non serve farsi prendere dal panico e dall'agitazione, si può individuare il corto con molta facilità se si seguono alcune regole basilari. Uno dei primi segnali del cortocircuito è sicuramente l'odore di plastica bruciata: in questo caso occorre trovare con celerità la fonte dell'odore e staccare eventualmente la presa di corrente. Nel caso ci siano fumo o fiamme l'unico strumento da utilizzare è l'estintore, non gettare assolutamente acqua se non si vuole rimanere fulminati. Se invece il salvavita si spegne senza motivo anche dopo averlo riacceso la cosa da fare è staccare tutti gli elettrodomestici e riaccenderlo; a questo punto bisogna ricollegare uno ad uno tutti gli elettrodomestici fino a quando non si trova quello che causa lo spegnimento del salvavita, il problema verrà proprio da lì. Se anche il vostro vicino ha problemi di malfunzionamento dell'impianto allora probabilmente si è in presenza di un disservizio della società che vi fornisce elettricità.

  • Interruttore magnetotermico L'interruttore magnetotermico è un dispositivo che blocca la corrente di un impianto elettrico nei casi in cui si verifichi un sovraccarico oppure un cortocircuito. Il dispositivo prende il posto del ...
  • Ristrutturazione casa La prima cosa da fare, ancor prima di dare mandato a un tecnico, è recarsi nella casa oggetto di ristrutturazione e immaginare come la si vorrebbe vivere. Ci vuole solo un pizzico di fantasia per visu...
  • impianto elettrico Un impianto elettrico, che sia inerente un'abitazione privata o un pubblico esercizio, è considerato dalla legge a norma, ovvero conforme alla normativa, quando rispetta determinati parametri fissati ...
  • vasca idro La vasca idromassaggio si distingue da quella tradizionale per la presenza al suo interno di bocchette di erogazione che emettono getti d'acqua ed aria contemporaneamente. Questa caratteristica è il p...

12000mAh Power Bank Portatile VTIN 3 Porte USB Caricabatterie Portatile Batteria Esterna per iPhone 7 7 Plus 6S 6 Plus, iPad Air, Galaxy S7 Edge S6 S5 S4, Huawei P9, Xiaomi LG e gli altri Smartphone, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 20€)


Il cortocircuito: Prevenire il cortocircuito

lavoratorePer prevenire un cortocircuito bastano alcuni piccoli accorgimenti. Innanzitutto c'è da dire che la frequenza dei cortocircuiti in impianti elettrici vecchi è sicuramente maggiore rispetto a quella in impianti installati recentemente, che devono essere obbligatoriamente in linea con le direttive europee. Una cosa da fare è il controllo periodico di tutti i cavi dell'impianto: individuare quelli logorati, sono tra le cause principali di cortocircuito. Evitare poi di sovraccaricare una presa di corrente con troppe spine, potrebbe causare un eccessivo innalzamento della temperatura; è bene rispettare i limiti che sono scritti sulla presa stessa, in genere il limite di assorbimento oscilla tra i 1000 e i 1500 Watt. Non bisogna mai toccare dispositivi elettrici con le mani bagnate e staccare sempre le spine degli apparecchi che si vogliono riparare o smontare per qualsiasi motivo. Tuttavia ogni intervento di manutenzione dell'impianto elettrico non va mai fatto per proprio conto, ma bisogna sempre rivolgersi ad esperti del settore, questo eviterà il rischio di pericolosi incidenti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO