Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma

Avere, nella propria abitazione, un impianto elettrico a norma significa vivere in tutta sicurezza. L’energia elettrica oggi è utilizzata per attivare/disattivare qualsiasi strumento elettrico della propria casa. Inizialmente era usato per avviare gli elettrodomestici per accendere le luci della casa e la televisione, oggi può essere impiegata per l’apertura di cancelli da giardino, aprire e chiudere le tapparelle e tantissimo altro ancora. Tuttavia, se l’impianto elettrico non è realizzato nella giusta maniera, si potrebbe andare incontro a inconvenienti spiacevolissimi, andando così a ledere la sicurezza della casa e degli stessi abitanti. A questo proposito sorge spontaneo affermare che, per la realizzazione di un impianto elettrico ci si deve affidare a del personale altamente qualificato, il quale procedere alla realizzazione dell’impianto stesso seguendo quelle che sono le norme vigenti in materia d’impiantistica.
Impianto elettrico a norma

Tacklife EST02 Rilevatore di Presa di Corrente Tester per Circuiti Elettrici Misuratore di Polarità Tester Neutro e Terra 1 Pezzo - Regalo Ideale per il Giorno del Padre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,97€
(Risparmi 9€)


Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico Per poter dotare tutte le abitazioni private o i luoghi di lavoro di un impianto elettrico a norma, sono state realizzate delle norme CEI all’interno delle quali vengono riportati tutti i fattori e i passi da seguire per poter realizzare un impianto a norma. Tuttavia questo non basta; infatti, un impianto elettrico viene definito a norma quando è realizzato da personale altamente qualificato, iscritto all’albo per poter esercitare la professione e abilitato al rilascio della dichiarazione di conformità. E’ conveniente sapere che questa dichiarazione non viene rilasciata da chiunque e a tutti i nuovi proprietari dell’impianto; essa è indispensabile non soltanto al momento della costruzione del quadro elettrico ma durante tutta la sua vita perché dovrà attestare di frequente la sua conformità. Ci si avvale di questa figura professionale anche per realizzare lavori straordinari sull’impianto, manutenzione o per l’ampliamento dello stesso impianto elettrico.

  • impianto elettrico Un impianto elettrico, che sia inerente un'abitazione privata o un pubblico esercizio, è considerato dalla legge a norma, ovvero conforme alla normativa, quando rispetta determinati parametri fissati ...
  • Normative impianti Gli impianti sono un elemento di fondamentale importanza all'interno delle nostre abitazioni. A conti fatti sono un elemento di fondamentale importanza non solo all'interno di un'abitazione privata ma...
  • pompa di calore Uno dei grandi elettrodomestici che molti di noi hanno in casa è la pompa di calore. Ma di cosa si tratta in realtà? E' un macchinario in grado di trasformare la temperatura esterna più calda in una i...
  • boiler In casa e in ogni famiglia, la caldaia si attesta come uno strumento del quale non poter fare a meno. Consente, infatti, di distribuire il calore e l'acqua calda all'interno dell'appartamento. Spess...

Tacklife EST02-2 Rilevatore di Presa di Corrente Tester per Circuiti Elettrici Misuratore di Polarità Tester Neutro e Terra 2 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,97€
(Risparmi 14,02€)


Impianto elettrico a norma

Schema esempio impianto elettrico a norma Per poter realizzare un impianto elettrico a norma, dopo aver compreso che esso deve essere eseguito da personale qualificato e iscritto all’albo, è possibile riportare quelli che sono i punti da seguire per il rispetto delle norme CEI. In primo luogo è necessario acquisire la planimetria del luogo in cui realizzare l’impianto elettrico; occorre riportare in essa la disposizione di elettrodomestici, televisore, luci, prese e simili, in modo tale da creare l’allaccio tra essi e l’impianto. In secondo luogo si fa una sorta di stima circa l’impianto d’illuminazione; si calcola la potenza che occorre per tenere acceso tutto l’impianto, coefficienti di contemporaneità inclusi. Successivamente si valutano impianti ausiliari e si analizzano nel dettaglio ambienti particolari. È conveniente sapere che, in alcuni casi specifici bisogna presentare un progetto, seguendo così la legge 46/90. Il progetto si realizza per un’abitazione con superficie maggiore a 400 m2, attività lavorativa con superficie maggiore a 200 m2 e per condomini con potenza installata superiore a 6 kW.


Impianto elettrico a norma

Impianto elettrico a norma appartamento Un impianto elettrico è catalogato a norma quando detiene caratteristiche specifiche atte a proteggere l’abitazione ma anche coloro che si trovano al suo interno. Un impianto deve contenere la protezione da contatti indiretti e diretti, salvavita, sezionamento dell’impianto e proteggere contro la sovracorrente facendo scattare il contatore principale e quindi interrompendo il flusso di elettricità. Il tecnico che realizza l’impianto elettrico, oltre a questi accorgimenti, deve fare in modo che la struttura sia ben protetta non soltanto dalle persone ma anche dalla polvere, dall’umidità etc.; l’isolamento delle parti attive deve essere totale; i conduttori elettrici devono essere sistemati in canaline e sotto delle tracce visibili; non deve collegare i fili con nastro isolante; l’impianto deve essere sempre efficiente, sostituendo tutti gli elementi che funzionano male o non funzionano. Oltre a queste azioni, è importante non realizzare delle prese volanti e fare molta attenzione all’acqua.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO