Come coltivare le ortensie

Le ortensie e le sue varietà

Prima di conoscere la procedura di come coltivare le ortensie è necessario sapere le varietà che le identificano. Le ortensie hanno foglie ovali di un lucente verde chiaro, con infiorescenze in tinta unita nelle sfumature del blu, rosso, azzurro e bianco. Si distinguono diverse forme di fioriture, dalle tradizionali a palla a quelle con fiori piatti e larghi. Fra le varietà a palla vi è la Europe Blue, con fiori tendenti al viola e foglie verde chiaro, fiorisce da maggio ad agosto e, se non viene potata, rimane decorativa fino a inizio inverno. La Bluebird ha le enflorescenze piatte e aperte, con fiori più grandi sui bordi, in tonalità dal rosa intenso all’azzurro. Questa pianta si manifesta fino a tarda estate e ha foglie verde chiaro che acquistano un colore rosso cupo durante l’autunno. Con le Blue Bonnet si può ottenere una bordura molto ornamentale lungo una recinzione o il muro di una casa. La varietà Veitchill è ideale per bordure intorno a piccole macchie naturali. I fiori lavanda della pervinca si sposano con le fioriture indaco della Blue Wave.

ortensia1

Plant Theatre – Casetta per le api e semi per fiori, in confezione regalo, semi compresi, grande regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 10€)


Come coltivare le ortensie

ortensia2 Coltivare le ortensie è molto semplice, ma come tutte le cose, per ottenere dei buoni risultati è necessario seguire delle piccole regole. Le ortensie si adattano in quasi tutte le zone del giardino, in quanto tollerano sia il pieno sole che la mezz’ombra. Se coltivate a terra possono estendersi fino a tre metri di larghezza e due metri e mezzo di altezza. Un terreno ricco, sano e umido è essenziale perché questa pianta possa produrre fiori grandi e robusti. E’ bene che l’annaffiatura sia regolare. Per mettere a dimora l’ortensia bisogna procurarsi un arbusto in vaso, composta, bidente e pala. Prima di tutto si scava una buca due volte più larga e alta del pane di terra. Occorre rompere il terreno della buca e aggiungere due o tre centimetri di composta. L’ortensia va tolta dal vaso, smuovendo con cautela il terreno esterno della zolla di terra con la radice. A questo punto la pianta va inserita nella buca in modo che la base dell’arbusto sia a livello del suolo. Se la buca è troppo profonda, si aggiunge della terra. La buca va riempita, compattando intorno alle radici per togliere le sacche d’aria. Si procede con l’annaffiatura e la copertura con pacciame.

  • Edera L’Hedera Canariensis comunemente conosciuta con il nome di Edera delle Canarie, vive bene in appartamento, al contrario di altre varietà che in ambienti secchi deperiscono. Questa pianta ha le foglie ...
  • Potatura La potatura riduce le fronde e modifica l’aspetto; presenta dei vantaggi, ma può anche comportare dei rischi. Allora, perché potare un albero? Un albero si pota innanzitutto per farlo crescere meglio,...
  • bouquet rose Il fiore per eccellenza, simbolo di amore e passione, è certamente la rosa. Questa pianta, indipendentemente dal suo significato simbolico, viene spesso scelta per dare un tocco di colore ad un giardi...
  • camelia La camelia dà fiori bellissimi indicati per balconi, terrazzi e giardini. Comprende numerose specie originarie dell'Asia orientale, come Giappone e Cina. Vediamo adesso le tecniche di coltivazione per...

Asvert 5 Pezzi Vasi di Fiori in Ferro Vasi Appesi Fioriere con Gancio per Balcone Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 2,59€)


Consigli di stagione

ortensia3 A fronte di alcune semplici cure su come coltivare le ortensie è possibile apprezzare i vistosi fiori durante l'estate. Ci sono infatti alcune operazioni che vanno praticate in determinati periodi dell’anno per evitare che la pianta possa morire. In primavera bisogna procedere con la potatura e la concimazione. I rami danneggiati o morti vanno tagliati e la pianta va concimata alla base con un fertilizzante bilanciato ad azione ritardata: integrandola con solfato di alluminio si avranno ortensie blu, aggiungendo calce si avranno ortensie rosa. In estate vanno eliminati i rami vecchi e danneggiati e gli steli che sono fioriti. L’inizio dell’autunno è il periodo migliore per piantare le nuove ortensie. D’inverno la pianta va ricoperta con pacciame per proteggerla dal freddo. L’ortensia viene spesso colpita dalla muffa pulverulenta, ossia un’infezione che si manifesta sotto forma di polvere bianca sulle foglie, che ingialliscono e infine avvizziscono. Le parti infette vanno tolte e, se l’infezione è grave, bisogna intervenire con un fungicida specifico. I fiori una volta recisi, per farli seccare vanno appesi a testa in giù in un luogo asciutto e buio per qualche settimana.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO