Mobili fai da te

Il compensato per i mobili fai da te

Per realizzare mobili fai da te è opportuno utilizzare il compensato poiché è più semplice da lavorare: è facile da tagliare, non deve essere spessorato in quanto si può trovare di varie misure, non necessita di particolare carteggiatura se non lungo i tagli. È facilmente verniciabile. Si acquista in fogli di varie dimensioni e di spessori diversi. Però se rimangono dei lati a vista, dove sono stati realizzati i tagli, è necessario bordarlo. La bordatura è un'operazione considerata di base. Si devono preparare dei listelli di legno massello della stessa essenza del compensato, alti quanto lo spessore del compensato e di spessore variabile da 0,5 cm a 2 cm. Si tagliano con un'inclinazione di 45° e si incollano al compensato con la colla vinilica utilizzando morse. Eventuali filature tra compensato e massello si devono accuratamente stuccare e carteggiare con cura prima della verniciatura.
Tagliare il compensato

Wolfcraft Supporto per Foratura Mobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,19€


Realizzare mensole

Tasselli a scomparsa per mensole Uno dei primi e più semplici lavori che si possono fare sono le mensole con le quali si può realizzare una piccola parete attrezzata. Dopo aver disegnato le mensole delle dimensioni desiderate (di solito 20/25 cm di profondità) si tagliano con il seghetto alternativo. Si devono carteggiare bene i lati e bordare i tre lati a vista con la procedura precedentemente illustrata. Infine verniciarle. Si possono fissare al muro usando tasselli chiamati a scomparsa. In questo caso si deve forare la mensola posizionando la punta del trapano esattamente a metà del suo spessore. Il foro dovrà essere lungo la quanto il tassello, con un diametro di 1/2 mm più grande del tassello per permettere di infilarlo agevolmente. Quindi riportare sul muro la precisa distanza dei tasselli, forare e avvitarli nel muro. Infine inserirli nei fori della mensola. Se la mensola è più profonda potrà essere utilizzata come scrivania. In questo caso però è meglio fissarla al muro usando reggimensole in metallo o legno.

  • Restaurare L'arte, che ha lo scopo di portare alla luce lo splendore antico di un oggetto, al quale si lega un ricordo, una funzionalità, un’espressione artistica prende il nome di restauro. Restaurare un oggett...
  • Pochi, semplici attrezzi peril restauro fai da te Il restauro dei mobili fai da te è possibile e talvolta necessario... soprattutto dopo aver ricevuto il preventivo da un restauratore! Con un minimo investimento nei giusti materiali sarà possibile da...
  • Alcune note Quando si parla di restauro di mobili è oggettivo che stiamo parlando di qualcosa che può essere considerato come un intervento in optional. O meglio come qualcosa che, nella larga maggioranza dei cas...
  • Prendere le misure è importnate nelle costruzioni fai da te Costruire con il legno è un'attività che regala molte soddisfazioni. Si possono creare in maniera fai da te diversi oggetti come mensole, librerie, sgabelli, gazebo, armadi, ante scorrevoli, cucce per...

Emuca 2037121 Set di 4 Rotelle Pivotanti per Mobile, Diametro 50Mm, Filettatura M8X15 e Cuscinetto a Sfere, Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,09€
(Risparmi 0,04€)


Costruire un mobile base

Costruire un mobile base Per realizzare una base di un mobile fai da te di 90 cm di altezza, 60 di profondità, 80 di lunghezza, bisogna tagliare: 2 fianchi di 86 cm h. X 58 cm profondità; 2 ripiani di cui uno sarà il fondo di 56 cm X 78 cm; una schiena di 76 cm di h. X 80 di larghezza. A questo punto dividere lo spazio interno: tracciare sui due fianchi 2 linee orizzontali a 11 e 48 cm partendo dal basso e praticare 3 fori su ogni linea. Qui verranno fissati il fondo e un piano. In questo caso, otteniamo due vani. Distribuire la colla lungo la prima linea, appoggiare il fondo spesso 2 cm in modo che la linea si trovi a metà dello spessore, fissarlo con viti lunghe almeno 5 cm avvitate nei fori fatti in precedenza. Ripetere l'operazione fissando il fondo al secondo fianco. Con la stessa procedura fissare il ripiano. Controllare che le parti siano perpendicolari tra di loro usando livella e squadra a 90º. Infine avvitare con viti da 2,5 cm la schiena. Applicare lungo il perimetro interno del mobile tre listelli che serviranno per fissare il coperchio. Tagliare il coperchio e bordarlo; dovrà essere più grande del mobile base e sbordare di qualche cm.


Mobili fai da te: Mobili con tenone e mortasa

Incastri con tenone e mortasa Per realizzare una scaletta per librerie bisogna assemblare listelli di legno massello per assicurare la tenuta. Si fa con la tecnica del tenone e della mortasa. La mortasa è un foro rettangolare o quadrato, nel quale si inserisce il tenone. Questo incastro ha una buona tenuta ma le due parti devono essere precise, il tenone si deve inserire nella mortasa con un leggero sforzo, non deve essere troppo blando. Sul listello chiamato montante si disegna il rettangolo che dovrà essere asportato: con trapano, scalpello, fresatrice o con la mortasatrice che pratica fori contigui allineati. Sul secondo listello (traversa) si dovrà fare il tenone. Che deve essere dello stesso spessore della mortasa perciò bisogna asportare lo spessore eccedente metà sopra, metà sotto. Si passa un velo di colla, si incastrano, fissandolo con morse per almeno 24 h. Con questa tecnica si può fare una libreria a giorno. Su due montanti alti 2 m, si incastrano 4 /5 traverse di 30 cm a ugual distanza. Si otterrà una prima scaletta; bisogna farne una seconda identica. Si tagliano 4/5 piani di compensato e dopo averli bordati si fissano sulle traverse avvitandoli.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO