coltivazione alloro

La pianta di alloro

L’alloro è una pianta perenne, appartenente alla famiglia delle Lauracee: essa cresce spontanea, in terreni argillosi e compatti, dove il clima è mite e gentile. E’ una pianta mediterranea, che si nutre di sole e si acqua. Può raggiungere anche i dieci metri di altezza, e presenta una particolarissima caratteristica: è una dioica, ovvero può avere fiori maschili e femminili, ma solo questi ultimi possono produrre bacche ovali, il frutto di questa profumatissima pianta. L’alloro, è una pianta aromatica, estremamente profumata, le cui foglie, vengono utilizzate con diversi scopi, tra cui quello di impreziosire pietanze, per la preparazione di tisane e liquori, per profumare gli ambienti. La pianta di alloro, può essere coltivata in terreno come in vaso, ma va protetta dal freddo umido, e dalle gelate, che potrebbero provocarne l’appassimento. Necessita di un clima temperato e mite. Il terreno ideale per la coltivazione dell’alloro, è un terreno argilloso, particolarmente drenante; trattandosi però di una pianta che cresce selvatica, è notevole anche l’adattamento a terreni ghiaiosi e sabbiosi, o comunque misti.
alloro

SAFLAX - Set per la coltivazione - Alloro - 6 semi - Laurus nobilis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Riproduzione alloro

foglie alloro L’alloro può riprodursi per seme o per talea: nel caso in cui si scelta la prima metodologia, si dovrà effettuare una procedura specifica pe far sì che i semi diventino produttivi: essi vanno interrati durante la stagione primaverile, dove essere stati svestiti della pellicola che ne riveste la superficie. Per effettuare questa operazione, i semi vanno bolliti e poi lasciati in ammollo in acqua, fino a quando questa non si sarà del tutto raffreddata. I semi potranno essere poi piantati in un terreno argilloso o ghiaioso, per restare li, protetti e coperti, fino allo spuntare della prima piantina. Lo sviluppo del seme, ha un tempo pari a due anni circa. La riproduzione per talea, (scelta maggiormente gettonata) viene effettata prelevando un ramo corposo della stessa pianta, che verrà poi messo a dimora in un luogo riparato per circa dodici mesi, a seguito dei quali, la pianta, potrà essere posta a dimora in terra.

    2 paia guanti da giardinaggio, Thorn Proof guanti giardinaggio per scavare e Roses Cactus Piantare la scuola materna, guanti da giardino con artigli (artigli sopra Entrambi Mani)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,12€


    coltivazione alloro: Usi alloro

    pianta in giardino La concimazione è un’operazione necessaria per accelerare il processo di crescita e, allo stesso tempo, migliorare lo sviluppo della pianta stessa. Può essere effettuata con l’azoto, il potassio e altri Sali minerali che aiutano il terreno ad ammorbidirsi e apportano alle radici della pianta tutte le sostanze di cui ha bisogno. Le foglie di alloro, possono essere raccolte in qualsiasi momento dell’anno, e possono essere consumate fresche, o anche secche. Nel primo caso come condimento, nel secondo caso come elemento per la preparazione di decotti. L’alloro è particolarmente indicato per curare bronchiti, tosse e infiammazioni delle vie respiratorie.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO