Stufe pellet senza canna fumaria

Caratteristiche della stufa senza canna fumaria

La stufa a pellet senza canna fumaria si compone di alcuni elementi principali che caratterizzano anche le altre tipologie di stufe. Questi elementi sono la camera di combustione, il serbatoio per l'alimentazione, il sistema di accensione automatico e di regolamentazione della temperatura, la vaschetta dell'acqua e la ventola, indispensabile per spingere i fumi verso l'esterno. Quest'ultimo elemento è indispensabile dal momento che i fumi, per quanto meno inquinanti rispetto a quelli prodotti dalla legna, possono raggiungere temperature molto elevate, che vanno dai 200 ai 300 gradi. La stufa senza canna fumaria dispone di un condotto autonomo, di soli 8 cm, che consente l'espulsione dei fumi senza collegarsi necessariamente ai condotti fumari di scarico presenti o meno nella propria abitazione, anche se una recente norma ha stabilito che il raccordo dei fumi deve avvenire all'esterno dell'abitazione e deve avere una lunghezza in verticale di minimo 1,5 metri.
Sezione di una stufa a pellet

Stufa a Pellet Zibro FIORINA 74 ROSSA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 649€


I vantaggi della stufa senza canna fumaria

Stufa a pellet senza canna fumaria I vantaggi della scelta di dotarsi di una stufa a pellet senza canna fumaria sono numerosi. Innanzitutto è l'ideale per chi non può dotarsi di un condotto fumario tradizionale, sia perché vive in condominio o perché, semplicemente, non ha intenzione di sostenere i lavori edili necessari alla costruzione dello scarico, sia per questione di costi che di tempo necessario per eseguire il lavoro. In secondo luogo, non essendo vincolate alla canna fumaria, queste stufe possono essere installate in qualsiasi stanza della propria abitazione. La stufa viene quindi posizionata in una delle pareti perimetrali, in modo che i fumi possano essere espulsi all'esterno, e da qui condotti in un'apposito impianto, o collegati a canne fumarie esterne, se preesistenti. Le caratteristiche di rendimento e di design, infine, sono equiparabili alle stufe tradizionali, al punto da rappresentare una delle scelte principali per chi intende ridurre i costi per riscaldare la propria casa.

  • Alcune note Le stufe sono da sempre un'argomentazione molto importante nell'ambito di quelli che sono i cosiddetti annessi e connessi per quanto riguarda il riscaldamento di casa e tutte le strategie ad esso più ...
  • stufa a pellet Le stufe a pellet funzionano esattamente come le stufe classiche e perseguono lo stesso scopo, ovvero quello di riscaldare l'ambiente o gli ambienti in cui sono sistemate. La differenza tra le due sta...
  • Un bellissimo modello di stufa a pellet I vantaggi del riscaldamento a pellet sono molti, ma quelli che spiccano maggiormente sono di ordine economico e di compatibilità ambientale. Per quanto concerne il lato strettamente finanziario, va i...
  • Una bella stufa a legna Se vuoi scegliere una stufa per riscaldare la casa devi considerare che deve innanzitutto diventare una parte integrante dell’arredamento e non essere antiestetica. Esistono modelli che si possono coo...

Eva Stampaggi 98017-10 Pellet Susy Slim Stufa Punto Fuoco, 7.5 KW, Rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 798,95€


Installazione della stufa a pellet senza canna fumaria

Esempio di camino L'installazione di una stufa è un'operazione all'apparenza semplice ma è necessario tenere presente che ci sono delle regole di legge ben precise da rispettare, per evitare spiacevoli inconvenienti. Le istruzioni fornite dalla casa produttrice devono quindi essere seguite con precisione e in caso di dubbio è sempre meglio affidarsi ad un tecnico specializzato. Detto questo è necessario anche adeguarsi ad una recente disposizione, che ha introdotto l'obbligo di terminare a tetto l'evacuazione dei fumi, mediante un comignolo o un elemento a fungo (UNI 10683). Questa normativa tiene conto di due problematiche principali: da un lato evita che i residui della combustione possano essere respirati, dall'altro evita che in caso di interruzione di corrente il fumo anziché uscire invada gli ambienti. Il comignolo infatti, se posto ad un'altezza adeguata rispetto alla stufa, crea un tiraggio naturale e consente di espellere i fumi all'esterno.


Stufe pellet senza canna fumaria: Detrazioni e agevolazioni per l'acquisto di stufe a pellet

Verso il risparmio energetico Ormai da alcuni anni, allo scopo di incentivare l'installazione di impianti di riscaldamento ecologici, lo Stato italiano mette a disposizione alcuni incentivi, chiamati Ecobonus. Per il 2015 la Legge di Stabilità conferma le aliquote di detrazione fiscale previste lo scorso anno, che per le stufe a pellet ammontano al 50%. Per avere i dati aggiornati, prima di procedere con l'acquisto, è preferibile consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate, che propone una guida su tutte le agevolazioni fiscali previste. Nel caso si dovesse sostituire un impianto preesistente è anche possibile usufruire del Conto Termico, un meccanismo di incentivazione per chi si impegna a migliorare l'efficienza energetica della propria abitazione. Come nel caso delle detrazioni, prima di procedere all'acquisto, è necessario approfondire quali sono i vantaggi che offre questo tipo di soluzione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO