Le colle

I vari tipi di colle e i loro usi

Tutte le volte che in un lavoro bisogna far aderire, in modo efficace e stabile, una superficie ad un'altra è fondamentale scegliere il giusto tipo di colla. Esistono molti tipi di colle ed ognuna ha determinate proprietà che la rendono adatta ad un certo utilizzo piuttosto che ad un altro. Scegliendo il giusto tipo di colla ci assicuriamo di ottenere il miglior risultato. Classifichiamo le colle in sintetiche e naturali. Vediamo nel dettaglio le loro caratteristiche ed i loro usi specifici.
Tipo di colla

saldatura dalla bottiglia Colle HG -Colla industriale con granulato,supercolla,extra-forte, 2k resistente al calore e impermeabile.Incolla metallo,alluminio,PVC,ABS, e altri materiali sintetici.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€


Colle sintetiche

Colla sintetica A questa categoria appartengono la colla vinilica, la colla ureica, i cianoacrilati, la colla poliuretanica, le colle epossidiche.

Colla vinilica

Questa colla è molto usata per incollare il legno, in particolare listelli per sedie e telai. Essa è utilizzata anche per placcare il truciolato con carta o PVC. Funziona bene anche come adesivo per carta, cartone e pelle soprattutto quando almeno una delle due superfici è assorbente e porosa. La colla vinilica è un collante lento e le parti devono essere messe sotto pressa o morsa. Non è pericolosa come altri tipi di colle.

Colla ureica

Anche questa colla è utilizzata per il legno, soprattutto per l'impiallacciatura e per produrre pannelli MDF e truciolato. Si trova in forma liquida e in polvere da sciogliere in acqua e di solito viene aggiunto un sale di ammonio come catalizzatore. La colla ureica va usata in ambiente aerato poiché dannosa per la salute.

Cianoacrilati

Sono adesivi molto rapidi alcuni dei quali agiscono in pochi secondi. Una volta induriti sono impermeabili. Sono colle molto forti indicate per superfici non porose come plastica, vetro e metallo. Vengono usati in elettronica, nel modellismo e per rinforzare bulloni e dadi. Aderiscono facilmente alla pelle umana e devono essere usati con attenzione. Inoltre i loro vapori sono dannosi per occhi e vie aeree.

Colle poliuretaniche

Si applicano a freddo e a caldo. Nel primo caso si usano prodotti in dispersione acquosa o sciolte in solvente. Sono utilizzate per i mobili per la forte tenuta e per la resistenza alle alte temperature. Questi prodotti trovano largo uso anche per incollare linoleum e parquet. L'utilizzo a caldo è indicato per placcare pannelli MDF e truciolari. Resiste all'acqua e ai solventi. Questa colla poliuretanica è ottima per mobili da esterno, cucina e bagno e per imballaggi, rilegatura di libri e produzione di scarpe.

Colle epossidiche

Esse sono adesivi potenti e veloci formati da resine e fibre. Una volta applicate sono difficili da rimuovere. Queste resine risultano vetrose a temperatura ambiente e vengono mescolate con diluenti, come lo stirene, per ridurne la viscosità e permettere la fusione con le fibre. Sono adatte per incollare svariati materiali tra cui ceramica, marmo, cemento, materie plastiche.

  • Pietre dure Le pietre dure e semipreziose sono derivate da vari tipi di rocce e minerali. Sono piene di fascino e bellezza. Ne esistono di numerosi colori e tonalità, forme e dimensioni. possono essere lavorate c...
  • La bigiotteria è un'arte molto antica che risale a circa 75.000 anni fa e che veniva inizialmente creata con resti di lumache e denti di animali. I primi gioielli definiti bijoux venivano creati per a...
  • affresco Innanzitutto bisogna preparare la parete, eliminando le imperfezioni e i chiodi che potrebbero arrugginirsi e macchiare il lavoro. Si procede col rinfazzo, stendendo una malta fatta con sabbia grossol...
  • marylin Marilyn Monroe, indimenticata star del cinema americano, amava dire che i diamanti sono i migliori amici delle donne, ma diciamoci la verità, un po' tutti i gioielli lo sono! Ovvio però che questi pic...

COLLE 21 Cyanoacrylate - 21gr.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Le colle: Colle naturali

Colla di farina Abbiamo la colla di farina, quella di caseina, la colla di coniglio, di pesce e la colla a caldo da falegname.

Colla di farina

Si ottiene aggiungendo ad acqua bollente farina precedentemente sciolta in acqua fredda. Si può anche combinare con sale o bianco d'uovo. Questa colla è usata soprattutto per produrre cartapesta.

Colla di caseina

Prodotta con scarti di latticini, ha una buona resistenza all'umidità. Gli usi sono diversi infatti è utile per incollare i materiali più svariati.

Colla di coniglio

Realizzata con la pelle dell'animale, è usata come sostanza legante nella pittura a secco.

Colla di pesce

Si presenta in fogli ed è utilizzata per incollare e verniciare il legno.

Colla da falegname

Prodotta dalla bollitura di scarti animali, la colla è venduta in perle bruno-ambrate. Una volta scaldata diventa fluida e si applica col pennello.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO