Caratteristiche della porcellana

La porcellana

La porcellana è uno tra i più noti ed importanti prodotti di origine ceramica, caratterizzato da pasta vetrificata che gli conferisce una decisa durezza e una grande resistenza agli agenti esterni, nonché all'abrasione causata dal contatto con agenti chimici.

Come tale essa non esiste in natura, ma è creata dall'uomo attraverso la sapiente miscela di diversi componenti: quarzo, feldspati e, soprattutto, caolino.

Il caolino è una roccia cosiddetta sedimentaria, prevalentemente composta di un minerale silicato chiamato appunto caolite, che si origina a partire dai feldspati, a causa della azione meccanica esercitata su di essi dall'acqua.

E' probabilmente proprio il caolino a dar vita alle caratteristiche della porcellana che ne fanno un composto tanto amato: esso conferisce all'impasto una lavorabilità e una malleabilità senza pari.

porcellana

Vivin palline di Natale decorazione fondente pasta Perle, Stampo per dolci in silicone per decorare cupcake torte caramelle di colore casuale 4 inch

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,98€


Come nasce la porcellana

porcellana1 Il raggiungimento della consistenza e della conformazione tipica della porcellana, richiede il ricorso ad alte temperature ed è condizionato dalle materie prime utilizzate, che reagiscono in modo diverso al calore.

Il caolino, sostanza refrattaria, impone infatti una cottura decisa, al fine di raggiungere il necessario grado di vetrificazione. In contrasto, il feldspato, agisce da collante, fondendosi e accelerando il processo.

Nella fase successiva del raffreddamento, la massa fusa che si è formata in precedenza, inizia a solidificarsi e le sue componenti cristalline, rappresentate principalmente dalla silice e dai prodotti della trasformazione del caolino, vengono inglobati all'interno del composto, che diventa via via una sostanza compatta ed assume le caratteristiche della porcellana che ormai tutti apprezzano.

  • ceramiche colorate La ceramica, data la sua composizione chimico-fisica possiede un'elevata resistenza agli urti e un alto grado di indeformabilità. Anche quando è a contatto con sostanze potenzialmente corrosive o solv...
  • mattonelle1 Sul mercato esistono varie tipologie di mattonelle per giardini, sia per rivestire che decorare. Esse hanno molte forme e colori e sono costituite da materiali diversi. Devono comunque avere alcune ca...
  • laminato Avere un pavimento in parquet in casa ha indubbiamente vantaggi insostituibili: bellezza, particolarità delle venature del legno, calore e piacevolezza del legno. Tuttavia c'è un altro materiale che, ...
  • pavimento gres Il grès porcellanato è una ceramica a pasta colorata, dura e compatta (non porosa), prodotta da un impasto di argille, feldspati, caolini e sabbia, tramite pressatura e cottura. Il termine francese gr...

ENKI KENSINGTON Miscelatore per vasca da bagno installazione a parete porcellana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 106,99€
(Risparmi 249,29€)


Le caratteristiche della porcellana

porcellana3 Le caratteristiche della porcellana ne fanno un composto unico e inimitabile: non si conosce l'esistenza di altre sostanze che abbiano la medesima resa e conformazione e che, soprattutto, assumano il medesimo aspetto senza intervento dell'uomo successivamente alla cottura.

La porcellana si presenta come un materiale a pasta vetrificata, con un basso grado di porosità, così differenziandosi decisamente dalle maioliche e dalle terraglie.

Ciò dipende in gran parte dall'azione della temperatura, che influisce notevolmente, a parità di composizione, sul cosiddetto coefficiente di dilatazione. In fase di rifinitura, inoltre, si suole applicare un rivestimento (detto coperta o "vetrina"), che annulla qualsiasi residuo di porosità.

A differenza dei gres, inoltre, la vetrificazione conferisce alla porcellana un aspetto traslucido del tutto particolare, che ne fa ottimo materiale per creazioni artistiche e per l'arredamento di interni.


Caratteristiche della porcellana: Gli usi della porcellana

La porcellana viene utilizzata nei campi più diversi: dall'arte, alla medicina, all'arredamento e al fai da te.

A seconda della destinazione, si ricorre a composti differenti, i cui ingredienti accentuano una o l'altra delle caratteristiche del materiale.

Per la costruzione di piastrelle in ceramica per rivestimenti murari, ad esempio, si usa oggi aggiungere, ad una combinazione degli ingredienti standard, del talco.

Per le porcellane da pavimento si utilizzano, oltre al caolino, il quarzo e abbondanti dosi di feldspato (la cui concentrazione si attesta attorno al 50 - 60 %), allo scopo di ottenere un materiale completamente vetrificato e a porosità vicina allo zero.

Anche nella porcellana utilizzata a scopi dentistici, il feldspato rappresenta l'elemento più rilevante, che raggiunge in questo caso fino al 90% di concentrazione: in tal modo il composto risulta essere non solo resistente agli agenti chimici e duraturo, ma anche dotato della lucentezza necessaria a replicare il candore di un dente naturale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO