Caratteristiche del vetro stratificato

Caratteristiche del vetro stratificato

Il vetro stratificato è un vetro di sicurezza che, quando viene fratturato, non si divide, come il vetro normale, in innumerevoli pezzi pericolosi, che possono provocare ferite da taglio e penetrazione alle persone vicine. Uno o più strati plastici intermedi mantengono insieme i pezzi di vetro frantumato, che non lasciano la propria sede, limitano la superficie di apertura e fanno assumere al vetro una tipica struttura a ragnatela. Le normative definiscono vetro stratificato l'insieme alternato di fogli di vetro e plastica, senza comprendere specificamente prestazioni di sicurezza. Tuttavia, nel comune utilizzo, quando si parla di vetro stratificato si sottintende il concetto di vetro di sicurezza. Questo prodotto trova applicazione, infatti, in oggetti che possono diventare pericolosi in caso di rottura, come i vetri delle automobili. Nelle zone ad alta frequenza di uragani la tecnologia di questo prodotto è utilizzato per finestre e facciate continue. Gli strati plastici, inoltre, aumentano l'insonorizzazione e bloccano i raggi UV.
Rottura sicura del vetro stratificato

CrazySell Plastica Bagno Cucina bagagli Organizza Ripiani Doccia Ganci a Ventosa Organizzatore per Appendere Asciugamani (Bianca)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,98€


Produzione e vari utilizzi del vetro stratificato

Pensilina in vetro stratificatoGeneralmente la struttura del vetro stratificato prevede lastre di vetro float e strati intermedi di polivinilbutirrale (PVB). Gli strati di vetro vengono prima pressati per rimuovere ogni traccia d'aria e cominciare ad unire i due tipi di materiale. Poi il prodotto è riscaldato a 70°C in bagno d'olio pressurizzato, per ottenere l'adesione definitiva. Un altro metodo di produzione prevede la fusione di strati di vetro e policarbonato con interstrati di poliuretano alifatico, sempre in condizioni di pressione e calore. Le caratteristiche del vetro stratificato cambiano variando lo spessore ed il numero di strati, ottenendo così vetri antinfortunio, antivandalismo, anticrimine ed antiproiettile. L'uso di cristalli chiari, colorati, basso emissivi, riflettenti, plastici opalescenti o colorati anch'essi consentono di avere anche isolamento acustico e termico e controllo solare, oltre alle performance di sicurezza.

  • Pavimentazione in vetro calpestabile Il vetro calpestabile, utilizzato per pavimentazioni, ha una struttura formata da diversi strati di lastre intervallate da materiale plastico, di solito PVB. Generalmente sono costituiti da tre lastre...
  • vetro con pellicola antisfondamento Il vetro antisfondamento è un particolare tipo di vetro che fornisce un grado di isolamento acustico, termico e anti effrazione di gran lunga superiore rispetto al normale vetro utilizzato per serrame...
  • pareti scorrevoli Le pareti mobili sono costituite da uno o più pannelli che scorrono meccanicamente su guide posizionate sul soffitto, mediante un carrello o due carrelli guida. Le pareti sono saldate alla base e in c...
  • pannello polistirolo Il polistirolo o polistirene espanso (EPS) si ottiene mediante la polimerizzazione dello stirene, presente nel petrolio, dall'aspetto di piccole perle trasparenti. Il polistirolo si presenta sotto for...

Bisk Natura Ripiano angolare in vetro satinato con supporto in cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,28€


Vetri stratificati di sicurezza antinfortunio ed anticrimine

Scale e pareti in vetro di sicurezza I vetri stratificati di sicurezza permettono vari livelli di protezione della persona. I vetri antiferita offrono un'ottima protezione antinfortunio, impedendo alle schegge di staccarsi dalla lastra. Quelli anticaduta evitano che un corpo umano attraversi il vetro, cadendo nel vuoto. I due tipi di vetro sono utilizzati in porte, finestre, lucernari, tettoie, facciate, parapetti, balaustre e lastre di pavimentazione. I vetri antieffrazione ed antivandalismo garantiscono sicurezza contro il lancio di pietre ed altri oggetti pesanti, piccoli atti di vandalismo e brevi aggressioni. I vetri anticrimine, invece, proteggono da aggressioni gravi e furto, ritardando l'intrusione e facendo desistere i malintenzionati. Le applicazioni di queste tipologie di vetro sono soprattutto l'installazione in vetrine di negozi, musei e stadi.


Vetro stratificato antiproiettile, antiesplosione e fonoisolante

Finestre in vetro stratificato Le caratteristiche del vetro stratificato antiproiettile gli permettono di resistere ad un certo numero di impatti di pallottole di diverso calibro e provenienti da diverse armi da fuoco. È formato da alcuni strati di vetro float, vetro rinforzato e polimetilmetacrilato e può raggiungere uno spessore di 10 cm. Un tipo di vetro simile è utilizzato sugli aerei ed è costituito da tre strati di vetro da 6 mm con spesse lastre di PVB intermedie. Il vetro stratificato antiesplosione deve rimanere al suo posto in caso di onda d'urto dovuta a deflagrazione esterna. Questo e quello antiproiettile sono installati in uffici postali, banche, gioiellerie e commissariati. Nei vetri stratificati lo strato di PVB tra le lastre di vetro, riduce la propagazione del suono tra di esse, offrendo un ottimo isolamento acustico. I rumori molesti sono tenuti fuori dalla casa, soprattutto in zone ad alto traffico urbano o con autostrade, stazioni ferroviarie ed aeroporti.




COMMENTI SULL' ARTICOLO