Qualità del legno riciclato

Rifiuti legnosi e produzione del legno riciclato

Il legno riciclato si ottiene dalla lavorazione dei rifiuti legnosi, provenienti dalla raccolta differenziata, con i quali vengono realizzati vari agglomerati lignei. I rifiuti legnosi, sia pubblici che privati, e gli imballaggi già utilizzati vengono controllati, privati di materiali diversi come vetro, metalli, plastica e carta, ridotti come volume, poi portati negli impianti di recupero. A quel punto il 95% del materiale è soggetto a riciclaggio con produzione di pannelli truciolari destinati all'industria del mobile. Una piccola parte è utilizzata per il compostaggio, cioè la produzione di terriccio e concime. Un altro impiego è la rigenerazione degli imballaggi. Un'altra parte è usata per il recupero energetico, trasformata in combustibile solido per gli impianti inceneritori o di combustione delle biomasse.
Pannello in legno riciclato in soggiorno

Trapano a mano fai da te mini micro drill strumento di precisione in acciaio INOX per modello resina gioielli noce ambra cera d' api olive dado con 10 punte

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 4€)


Qualità del legno riciclato

Chips per il riciclo del legno Dopo che i rifiuti di legno sono stati selezionati e ripuliti da materiali estranei ed inerti, vengono triturati e ridotti in chips, cioè delle scagliette per vari utilizzi. La qualità del legno riciclato è assicurata dall'avanzato livello tecnologico dei processi produttivi industriali e da materie prime accuratamente scelte. Le scaglie devono poi subire un adeguato essiccamento per perdere l'eccessiva umidità. Poi sono sottoposte a pressatura, insieme a colle a contenuto di formaldeide molto basso, per produrre i pannelli truciolari. Questi ultimi sono utilizzabili come vere e proprie tavole di legno per la costruzione di mobili, complementi d'arredo e rivestimenti sia interni che esterni per case, locali commerciali ed uffici. Una parte dei rifiuti legnosi è usata per produrre pasta di cellulosa per l'industria della carta.

  • mattonelle bianche Ecco qualcosa di cui davvero non si può fare a meno in nessun tipo di casa sia essa in muratura o prefabbricata, antica o moderna, lussuosa o modesta: le mattonelle. Possono essere posizionate sia all...
  • ceramiche colorate La ceramica, data la sua composizione chimico-fisica possiede un'elevata resistenza agli urti e un alto grado di indeformabilità. Anche quando è a contatto con sostanze potenzialmente corrosive o solv...
  • pavimento A meno che non viviate in un condominio, la vostra casa ha uno spazio esterno. Si può trattare di un piccolo ingresso con tre gradini o di un parco con patio e giardino. Sia nel primo caso che in ques...
  • soffitto legno1 L’impiego principale dei controsoffitti in legno è di rivestire sale riunioni, auditorium, cinema e teatri poiché permettono un elevato isolamento acustico. Vengono, però, anche utilizzati per le bait...

WINOMO 100pz Rotondo Dischi di Legno Naturale Fai Da Te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 7€)


Rigenerazione degli imballaggi dai rifiuti legnosi

Rifiuti di legno da riciclare La rigenerazione degli imballaggi ha una grande importanza nel riciclo dei rifiuti legnosi. Dopo l'utilizzo i pallet, cioè le pedane di legno impiegate per l'appoggio di materiali da immagazzinare, possono essere soggette a processi di riparazione. Gli interventi consistono nel cambiamento delle parti danneggiate, come tavole, tappi o blocchetti. Molte industrie produttrici di imballaggi nuovi attuano, come attività secondaria, la rigenerazione di quelli vecchi. Inoltre i rifiuti degli imballaggi di legno, provenienti dalla raccolta differenziata, sono sottoposti a trattamenti che li rendono utili come materia prima per la produzione di blocchi di legno-cemento, impiegati in bioedilizia. Una certa parte dei vecchi imballaggi di legno presenti nei rifiuti urbani non differenziati è sfruttata per produrre energia per combustione.


Produzione ed impieghi dei pannelli truciolari

Pannelli di legno riciclato Le scagliette legnose e ligneo-cellulosiche dette chips sono, come già accennato, impiegate per produrre pannelli di legno, con aggiunta di particolari resine sintetiche termoindurenti ed adesive. I chips sono pressoché privi di impurità e grazie a loro è assicurata l'alta qualità del legno riciclato. I pannelli migliori sono, in particolare, quelli realizzati con scaglie di provenienza industriale piuttosto che derivanti da raccolta differenziata comunale, perché può contenere più residui non legnosi. I pannelli a base di legno possono essere a granulometria uniforme, progressiva, di tipo stratificato oppure nobilitati, cioè rivestiti con laminati plastici, carta melamminica o impiallacciati di legno. Il 65% dei truciolari sono impiegati per i mobili, il 30% nelle costruzioni, interni di negozi, cinema e teatri, nella realizzazione di porte e parquet (come MDF). Il resto è utilizzato per imballaggi industriali ed ortofrutticoli, automobili e treni.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO