Legno fai da te

Tipologie diverse del legno

Chi è alle prime armi nella lavorazione del legno, potrebbe non sapere che in commercio, e ovviamente in natura, esistono centinaia di tipologie diverse di legname, ognuna con le proprie caratteristiche, colorazioni, lavorazioni, vantaggi e svantaggi. Qui di seguito, un elenco delle varietà più popolari di legno fai da te:

- legno di cedro: con un colore rossastro, è relativamente morbido, con una grana dritta e un odore leggermente aromatico. Viene utilizzato per progetti esterni, perchè in grado di sopportare bene l'umidità;

- legno d'abete: con un colore rosso-marroncino, di consistenza dura, poco costoso e spesso utilizzato per le costruzioni edili e mobili massicci;

- legno di pino: disponibile in varie tonalità, facile da lavorare, relativamente morbido e utilizzato per la costruzione di mobilio;

- legno di ciliegia: molto popolare, facile da lavorare, abbastanza costoso, con un colore bruno rossastro, molto malleabile e utilizzato per la realizzazione di mobili;

- mogano: di colore rossastro, durezza media, con una grana dritta e molto costoso;

- legno di noce: molto resistente, facile da lavorare, con un costo medio e utilizzato per grandi lavori edili.

legno

NUOLUX 1,5-3CM legno Log fette dischi per DIY mestieri nozze centrotavola 100pcs

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Strumenti per la lavorazione del legno

sega Per la lavorazione del legno fai da te, oltre alla conoscenza delle tecniche basilari, è bene imparare i vari utensili esistenti e la loro funzione principale:

- lo scalpello: utilizzato per rimuovere il legno in eccesso e per grezzi intagli, viene usato singolarmente o con l'ausilio di un martello gommato;

- i morsetti: conosciuti come "morse per fissaggio", sono dispositivi utilizzati per creare pressione al fine di fissare oggetti o materiali in combinazione, per evitare movimenti che possano separarli;

- il martello: disponibili in una varietà numerosa di materiali che lo compongono, hanno per lo più la stessa funzione di forza per colpire un oggetto o includerne altri all'interno;

- la sega: utilizzata principalmente per tagliare il legno con la presenza di una lama seghettata;

- la pialla: utilizzata per rimuovere piccole parti di legno, difficili da rimuovere con il semplice ausilio della carta vetrata;

- la carta vetrata: carta con superficie ruvida, tanto da utilizzarla per rendere liscia la superficie della maggior parte delle tipologie di legno.

  • Casette in legno per bambini Costruire una casetta in legno per i bambini, è il sogno di ogni padre con la passione del fai da te. Avere uno spazio all'aperto in cui posizionare una casetta è una fortuna per i più piccoli, i qual...
  • cassapanca in legno casa Scopri come è facile costruire una cassapanca in legno fai da te da camera per mettere via biancheria, coperte, anche giocattoli per bambini. In questo tutorial passo-passo viene illustrato tutto il n...
  • Alcune note Per saper come lavorare il legno fai da te una buona soluzione è iniziare a occuparsi anche del cosiddetto kit casette in legno che è direttamente legato a quello che oggi può essere facilmente consid...
  • Alcune note La scelta del parquet è un elemento di fondamentale importanza nell’ambito di tutte quelle classiche operazioni che si devono portare a termine al momento in cui si acquista una casa o comunque al mom...

Tinksky Mestiere di legno bastoni per bricolage fai da te foto puntelli, 0,5-0,8 CM di diametro, 10 CM confezione da 100 (colore di legno)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


La finitura del legno e i prodotti da utilizzare

La finitura del legno si riferisce all'ultima fase della lavorazione del legno fai da te, ossia il processo di raffinazione finale o protezione della superficie, in particolare nella realizzazione dei mobili. La finitura avviene con l'ausilio di vari prodotti:

- vernice o gommalacca: applicati con l'utilizzo di un pennello, in genere tendono a scurire il colore del legno e ad evidenziarne i caratteri e nel contempo forniscono protezione contro gli agenti atmosferici, l'umidità e il tempo;

- oli: il risultato finale è simile alla finitura con la cera, con l'unica differenza che lo strato protettivo è molto più sottile. Serve per donare lucentezza e protezione dai graffi;

- cera: vi si trova in una moltitudine di colorazioni e viene utilizzata principalmente per proteggere il lagno da graffi, donare lucentezza e coprirne buchi e/o ammaccature;

- vernice poliuretainica e acrilico: sono vernici di colore trasparente, adatte a preservare il legno da graffi, umidità e tempo e generalmente creano uno strato plastificato sulla superficie.


Legno fai da te: Tecniche basilari per la lavorazione del legno

levigatura legnoLe tecniche per la lavorazione del legno fai da te, possono essere riassunte in quattro fasi:

- intaglio: in cui il legno viene segato su misura delle proprie esigenze progettuali;

- levigatura: in cui la superficie del legno viene resa liscia e senza schegge;

- finitura: in cui vengono utilizzati prodotti indicati per la protezione, il colore e la lucentezza;

- assemblaggio: fase finale, in cui prende vita il proprio progetto: l'assemblaggio prevede un piano di lavoro con misure specifiche, che devono essere seguite minuziosamente. Le parti del progetto, in seguito, vengono fissate tra loro con l'ausilio di chiodi o semplici vernici e collanti per legno e lasciate asciugare per un tempo più o meno lungo.

Nella lavorazione del legno è, comunque, richiesta molta attenzione e manualità, per evitare d'incorrere in spiacevoli incidenti di lavoro.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO