Legno strutturale

Cosa si intende per legno strutturale

Il termine legno strutturale indica il legno impiegato per la costruzione di edifici. Gli alberi più utilizzati per la produzione di legno da costruzione sono l'abete rosso, il pino, il castagno ed il larice. Da essi si ottengono prodotti ed elementi per l'edilizia, derivati da operazioni sui fusti, che vengono segati, sfogliati e tranciati, sminuzzati o sfibrati. Dal taglio del fusto possiamo avere elementi come travi, tavole e listelli. I prodotti sottili possono poi essere incollati tra loro, uniti tramite viti o collegati con acciaio. Tra i prodotti da costruzione in legno abbiamo le travi monolitiche in legno massiccio, le travi in legno massiccio giuntate, le travi ottenute con tavole incollate, le travi in legno lamellare ed il compensato di tavole. Tra le principali opere da costruzione in legno ci sono il solaio, il tetto e la copertura.
Una casa in legno

Compensato da 12mm tavole di legno strutturale FSC - 2440mm x 1220mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,12€


Le caratteristiche tecniche del legno strutturale

Elaborata travatura in legno Rispetto ad altri materiali da costruzione come acciaio e cemento armato, il legno è assai più leggero. Tuttavia è molto resistente ed offre performance strutturali equivalenti all'acciaio. Il legno strutturale è un materiale economico poiché è una risorsa naturale rinnovabile. Tra gli altri vantaggi del legno abbiamo una buona resa estetica perché accuratamente selezionato per apparire compatto e senza difetti. La sua affidabilità è data da processi di produzione perfettamente controllati, con prestazioni precise e certificate. Il legno strutturale è soggetto a continua innovazione, per quanto riguarda la progettazione, la lavorazione ed il montaggio. Si cercano sempre nuove soluzioni, più pratiche ed economiche. Il materiale è anche un ottimo isolante termico, acustico ed elettrico. È in grado inoltre di assorbire le variazioni dell'umidità presente nell'aria.

  • Un albero di abete bianco Il legno di abete è ritenuto un materiale ecologico. Gli alberi di abete si sviluppano rapidamente ed il loro abbattimento non provoca danni ai boschi, come succede per altre specie arboree a crescita...
  • Foresta di abete rosso L'abete rosso è una pianta molto diffusa nelle nostre foreste e soprattutto nelle regioni centrali dell'Austria e della Germania. Può vivere sino a 600 anni, ma in epoca moderna, i suoi fusti vengono ...
  • bonsai castagno I bonsai castagno, presenta un fusto spesso e compatto, dalle scanalature scure, foglie con nervature in evidenza di un colore verde intenso, leggermente dentellate e una chioma molto folta e vistosa,...
  • Un esemplare di castagno Il castagno è un albero tipico della vegetazione mediterranea. È molto longevo, può vivere centinaia di anni e addirittura superare il millennio. Ha dimensioni di tutto rispetto ed il legname si prese...

Würth colla per legno a freddo D3/D4-500g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 75,13€


Altre caratteristiche del legno per costruzioni

Capriata in legno Il legno è un ottimo materiale di costruzione per strutture antisismiche. Le sue caratteristiche meccaniche sono a questo scopo migliori di quelle delle murature e dei laterizi. Infatti il legno non è solo molto resistente alla compressione ma anche alla trazione, grazie alla sua elasticità e leggerezza. Il materiale è in grado di oscillare senza rompersi, in caso di terremoto. Inoltre la ridotta massa totale di una costruzione in legno contribuisce a limitare l'effetto negativo delle onde sismiche. La produzione del legno richiede poca energia, è biodegradabile e facilmente riciclabile. Il ciclo di vita totale di una costruzione in legno, il suo smaltimento e riciclaggio non sono impegnativi come per altri materiali (cemento armato, acciaio, vetro, laterizi eccetera) ma, anzi, il legno rappresenta una risorsa riutilizzabile. Il legname è attentamente scelto secondo la sua origine per evitare la distruzione delle foreste amazzoniche o asiatiche.


Legno strutturale: Il legno strutturale e l'edilizia sostenibile

Interno di casa in legno L'edilizia sostenibile persegue lo scopo di rispondere alle esigenze delle generazioni del presente senza per questo limitare la possibilità alle generazioni future di soddisfare le proprie. È un processo di sviluppo economico che tutela il benessere e la salute dell'uomo e dell'ecosistema, senza sprechi di risorse energetiche. Essendo in linea con i principi di base dell'edilizia sostenibile, il legno si rivela come la scelta migliore per gli scopi strutturali. Tra questi principi abbiamo l'impiego di materiali rinnovabili, piacevoli al tatto e traspiranti, limitando invece l'utilizzo di risorse non rinnovabili. Il legno soddisfa anche la necessità di diminuzione del consumo energetico nelle varie fasi dell'esistenza degli edifici, compreso il trasporto, la costruzione, l'esercizio e la demolizione. Il legno ha inoltre un basso impatto ambientale ed è facilmente sostituibile, riparabile e rimovibile. Il materiale non inquina e non è dannoso per la salute.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO