Realizzare un pavimento in parquet

Introduzione: perché realizzare un pavimento in parquet

Il Parquet è la scelta giusta se il vostro obiettivo è dare stile, raffinatezza, eleganza e calore alla vostra casa, e si adatta ad ogni ambiente, compresa la cucina e il bagno. Infatti, dal momento che si può scegliere di utilizzare qualsivoglia legno, potrete ottenere un parquet invidiabile anche in ambienti dove esso solitamente non si usa, usando legni meno delicati e pregiati, che, anche a contatto prolungato con l'acqua, non si deformano.

La caratteristica principale di questo pavimento è il suo colore: infatti, sia che si scelga l'intramontabile parquet di legno scuro, sia che si scelga un legno più giovanile e chiaro, fino al bianco, essa consente di evocare un'atmosfera a metà tra la tradizione e l'innovazione, come fosse quasi una magia, dato che ogni doga, seppur dello stesso colore, ha sfumature, venature e nodi diversi. Farsi posare un pavimento in parquet, però, può essere costoso, data la sua ricercatezza. Ma realizzare un pavimento in parquet non è così difficile, basta seguire alcune regole ferree: in tal modo il vostro lavoro si trasformerà in un successo.

pavimento in parquet

Dr, protezione schermo Colore, parquet laccato, seta lucida., ad acqua, per realizzare in legno e sughero pavimenti -, scale/2,5 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,3€


Come scegliere il legno per realizzare un pavimento in parquet.

parquet Scegliere il legno è un passo fondamentale per realizzare un pavimento in parquet. In generale, il legno scuro dona all'ambiente eleganza e solennità, mentre il legno chiaro dà la sensazione di ampiezza e leggerezza degli spazi. Il legno scuro ha un fascino misterioso ed arcano, ma non è molto adatto ad ambienti piccoli e non molto luminosi, dato che tende a rimpicciolire e imbrunire ancor di più gli spazi a disposizione. Il legno chiaro, disponibile in molti materiali come rovere, abete, faggio e acero, è più giovanile e luminoso, e quindi è più adatto a spazi piccoli. La grandezza delle stanze dovrebbe influenzare non solo il colore, ma anche la larghezza delle doghe di legno che si andranno a posizionare: se l'ambiente è grande, potrete decidere di optare per listoni più larghi, perché ne esaltano eleganza e dimensioni. Una regola generale utile per posare un pavimento in parquet è quella di utilizzare lo stesso tipo di legno e di doghe per tutta la casa, in modo da allargarne visivamente la metratura. Il parquet prefabbricato è la scelta ideale per chi non è un esperto o per chi desidera una pavimentazione preriscaldata, grazie allo spessore ridotto, alla facilità di montaggio e alla stabilità maggiore. I pavimenti in parquet possono evocare molteplici stili: dalle case più giovani a quelle più tradizionali.

  • Alcune note Il parquet rovere spazzolato è un’opportunità molto convincente per tutti coloro che hanno deciso di optare per il parquet e per la pavimentazione in legno per arredare la propria abitazione. A conti ...
  • Alcune note Il parquet ulivo è una soluzioni molto positiva per tutti coloro che hanno deciso di puntare sul parquet e sulla pavimentazione in legno per arredare la propria abitazione. A conti fatti una prima pre...
  • Alcune note La posa del parquet prefinito flottante rappresenta una soluzione di arredo molo interessante nell’ambito delle classiche tipologie di pavimentazioni in legno. E, a conti fatti, pur senza poter avere ...
  • Alcune note Saper come montare parquet prefinito è un elemento molto importante nell’ambito della nostre attività all’interno di casa. Ovviamente, in maniera intuibile, far passare le operazioni propedeutiche a m...

Lux opaco Lt. 1 - ravvivante per parquet

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19€


Realizzare un pavimento in parquet: Come posare un pavimento in parquet

pavimento in parquet in bagno Se decidete di acquistare pannelli di parquet prefabbricato avrete il vantaggio di non doverli bloccare con colla o con colpi di chiodo, come avviene invece per le doghe di parquet classico, ma potrete fissali con un sistema ad incastro autobloccante. Prima di comperare i listoni, dovrete misurare la quadratura della vostra casa, per poter sceglierne il numero necessario, ma è buona norma acquistarne sempre in maggior quantità, in modo da non avere brutte sorprese durante la fase di montaggio. Occorre, prima di iniziare i lavori di posa, livellare e lisciare il fondo su cui esso andrà a posarsi: eventuali sporgenze, infatti, renderebbero il parquet instabile e potenzialmente corruttibile. Posate sopra il fondo, su cui in seguito posizionerete le doghe, una guaina di materiale isolante, utile per migliorare l'isolamento acustico e termico e per rendere più stabile il parquet. A questo punto, se avete acquistato doghe standard, occorrerà stendere una colla per parquet facendo attenzione che sia uniforme, mentre se avete acquistato un parquet prefabbricato potete già iniziare la posa, ricordando sempre di lasciare un centimetro dal muro, in cui verrà poi inserito il battiscopa. Cominciate sul fondo il lavoro di posa, partendo da un angolo e continuando a spina di pesce. Nei buchi, che si creeranno nei punti dove un listone intero non entra, vi consiglio di mettere parti di doghe che avrete tagliato in precedenza con una sega a nastro, calcolando al millimetro la lunghezza da rimuovere. Per facilitare questo lavoro, se non siete degli esperti, potete acquistare un parquet prefabbricato, che, grazie ad un sistema di incastro non richiede ulteriori modifiche e manualità.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO