Scegliere la resina per pavimenti

Scegliere la resina per pavimenti più adatta alle proprie esigenze

Le resine sono apprezzate per le loro proprietà chimiche ed industriali, specifiche per determinati usi, come la produzione di vernici, adesivi e in special modo agenti di rivestimento per pavimentazioni particolari. Segui questa guida per scegliere la resina per pavimenti più adatta alle tue esigenze.
pavimento in resina

Membrapol Metacril 64 confezione da 10 Lt resina per pavimenti stampati e pareti colore trasparente SPEDIZIONE GRATUITA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 115€


Che cosa è la resina

La resina è una secrezione che deriva da specifiche piante, in particolare dalle conifere: è un composto che vi si trova in commercio, in forma naturale o sintetica, in uno stato altamente viscoso e si indurisce con il trattamento. Tipicamente, è solubile in alcool, ma non nell'acqua e la popolazione l'ha utilizzata per migliaia di anni, in vari scopi: per sigillare le barche, per la mummificazione, per la creazione di grezzi contenitori per alimenti, e tanto altro.

Con il progresso tecnologico è stato possibile realizzare la resina in modo sintetico per sintesi di sostanze di derivazione tramite la polimerizzazzione, quindi, scegliere la resina per pavimenti ha una tipologia diversa di possibilità.

Genericamente il termine "resina" comprende anche un gran numero di sostanze sintetiche dalle analoghe proprietà chimico-meccaniche.

  • Casette per giardino La loro forma compatta e la loro robustezza le rende ideali per creare un piccolo spazio accogliente e duraturo; molto graziose e ben definite, arredano con gusto il giardino, creando un connubio tra ...
  • pavimento in resina La resina è un materiale che veniva utilizzato addirittura dai Fenici, applicato sulle loro imbarcazioni per prolungarne la durata nel tempo. Nel corso dei secoli il suo utilizzo si è rivelato sempre ...
  • pavimento in resina La resina è un materiale dalle proprietà plastiche che può avere origine vegetale o sintetica. Quella usata per le pavimentazioni è un materiale chimico e viscoso, che si indurisce a caldo e a freddo....
  • casetta da giardino Per chi dispone di uno spazio esterno, le casette da giardino rappresentano una comoda soluzione per riporre gli attrezzi e mantenere in ordine l'ambiente. Le migliori casette da giardino sono certame...

Ars-Cam-24Pro, Sega da Potatura

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,14€


Tipologie di resina per pavimenti: la resina epossidica

resina epossidica Con così tante opzioni di rivestimento in resina da scegliere, come si può sapere quale resina polimerica è giusta per la propria pavimentazione? Ogni pavimento è diverso e potrebbe essere necessario utilizzare diversi tipi di prodotti vernicianti a base di resina sintetica per un determinato pavimento, a seconda delle proprie esigenze e dall'uso principale.

La resina epossidica è uno dei materiali più conosciuti tra le varie tipologie di resine di rivestimento per pavimenti ed è una tra le più utilizzate nel settore della pavimentazione in calcestruzzo. Il prodotto finale polimerizzato è realizzato da un insieme di resine epossidiche, prepolimeri e polimeri, con forti proprietà meccaniche, termoindurenti e con alta resistenza chimico-termica. Le resine epossidiche sono utilizzate per applicazioni continue su pavimenti decorativi e sono una valida alternativa ecologica, riducendo l'impatto del suo utilizzo nell'ambiente, tramite il minor consumo d'acqua e detergenti chimici.


Resine per pavimenti poliuretanica e metacrilato

Esistono molti vantaggi legati all'utilizzo di questa resina: comunemente nota per la sua composizione chimica viscosa ed oliosa e l'alta resistenza ai grassi, è un'ottima alternativa ai detergenti contro abrasioni e, come tale, è molto durevole nel tempo e nelle sue applicazioni; spesso utilizzata per la produzione di gomme sintetiche e per la creazione di forti adesivi, la resina poliuretanica è caratterizzata dalla buona resistenza ad abrasioni, usure ed urti.

Le pavimentazioni trattate con metile metacrilato sono più adatte per le zone di trasformazione chimica, impianti di trasformazione alimentare, congelatori, magazzini refrigerati e molte altre applicazioni di uso industriale; utilizzata su qualsiasi tipo di cemento o di superfici in legno, può essere applicata in orizzontale o verticale, ed ha ottime proprietà termiche, resistenti ad abrasioni ed urti e richiedono una pulizia di grande facilità.


Come applicare la resina per pavimenti: primer e sigillanti

applicazione resina I prodotti in resina sono disponibili in una varietà di colori e tipologie diverse, adatte per la realizzazione di rivestimenti per pavimenti, ideali per garage, e richiedono un'applicazione abbastanza semplice:

- pulizia del pavimento eliminando completamente la sporcizia;

- riparazione di eventuali crepe con cemento;

- aggiunta del primer (collante) sul pavimento con un rullo;

- aggiunta della resina con un rullo, evitando di creare bolle;

- ad asciugatura completa, eliminazione di eventuali abrasioni;

- sigillare il pavimento con una vernice topcoat (sigillante protettivo).

Scegliere la resina per pavimenti comporta anche l'ulteriore scelta di primer e sigillanti: bicomponenti idrodispersibili, a base di resina epossidica, appositamente formulati per esigenze tecnologiche, edili ed ecologiche, per costruzioni moderne ed industriali; le funzioni principali di questi prodotti utilizzati per l'applicazione iniziale e finale delle resine per pavimenti sono quelle di collante per la giusta aderenza delle resine, di sigillante per la protezione duratura nel tempo e nell'uso continuativo delle pavimentazioni e lucidante per un effetto finale di stile.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO