Utilizzo dell'avvitatore

Descrizione e utilizzo dell'avvitatore

L'avvitatore viene usato con una sola mano, per tempi prolungati perciò una sua caratteristica importante è la leggerezza: non supera i due kg; deve essere maneggevole: infatti la forma è ergonomica; inoltre la tipica impugnatura a forma di pistola è ricoperta con materiale antiscivolo. Il mandrino è auto bloccante. Molti modelli hanno una luce che rende l'utilizzo dell'avvitatore particolarmente utile nelle zone oscure; viene fornito di solito con due batterie e il carica batterie, in valigette attrezzate, con un numero variabile di inserti e accessori. La velocità è diversa da modello a modello, di solito da 700 a 1050 giri al minuto; può essere invertito il senso di marcia. Ne esistono in commercio modelli molto diversi che permettono un utilizzo hobbystico oppure altamente professionale.
Avvitatore

Bosch POF 1200 AE Router "Expert", 1200 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 92,99€
(Risparmi 5,01€)


La potenza

TrapanoLa potenza è la caratteristica che fa variare, anche di molto, l'utilizzo dell'avvitatore, le prestazioni e il prezzo; di conseguenza è uno dei fattori che ne condizionano maggiormente la scelta. È espressa in Volt; non è consigliabile scegliere un prodotto con potenza inferiore ai 9 Volt. Se si vuole usarlo anche come trapano sarà necessaria una potenza di 12/14 Volt. In questo caso sarà sufficiente inserire nel mandrino le punte, che però di solito non possono superare i 20 mm. E' perciò importante valutare anche le dimensioni della foratura e i materiali che può forare, alcuni possono essere utilizzati anche per forare il ferro. Per forare il calcestruzzo è necessario uno "battente", con percussione e voltaggio elevato, fino a 36 volt. In questo caso con l'aumentare della potenza, aumenta notevolmente anche il prezzo.

  • cacciavite Il cacciavite, un oggetto presente ormai in ogni casa per fare piccoli lavoretti, bricolage o costruire un mobile fai da te, è un attrezzo che ha la specifica funzione di avvitamento e svitamento dell...
  • avvitatore elettrico L' utilizzo dell' avvitatore elettrico è diventato molto comune. Sono finiti i tempi durante i quali avvitare a mano era una tortura. Ora farsi male è più difficile. In commercio esistono diversi tipi...
  • Avvitatore pneumatico Un avvitatore è uno strumento che può essere polivalente, pur avendo una potenza inferiore ad un trapano, però è solitamente di dimensioni contenute, quindi più facilmente trasportabile. L'avvitatore ...
  • Trapano avvitatore La scelta del trapano avvitatore non è semplice, perché sul mercato troviamo tantissimi prodotti, di diverse marche, e non tutti abbiamo le medesime esigenze. La cosa migliore da fare è scegliere cons...

Utensile multifunzione Levigatrice mehrzwecksch Leif macchina batteria funzionamento come router Schleifen incisioni Mini Trapano Gravier di ecc. 23 accessori con cassetta degli attrezzi per hobby e fai da te

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,59€
(Risparmi 14,4€)


La batteria

BatterieUn elemento che modifica in modo essenziale l'utilizzo dell'avvitatore e che ha subito negli anni maggiore evoluzione è la batteria. La velocità di carica (passata da 8 ore a una media di 2 ore e in certi casi anche meno), la durata della carica, la potenza, la facilità di sostituzione, sono aspetti che sono progressivamente migliorati. Leggendo le schede tecniche degli avvitatori, ci si imbatte in sigle non sempre chiare. Ci sono tre tipi di batterie di qualità e prezzo differenti. Se troviamo scritto batterie Ni-Mh significa nichel metal hydride. Hanno lunga durata, ma alti costi.

Invece batterie Ni-Cd significa composte da Nickel Cadmio, sono quelle di minore qualità.

Le migliori per rapporto durata e prestazioni sono le batterie al Litio, che inoltre perdono di meno la carica quando non sono utilizzate.


Utilizzo dell'avvitatore: Gli inserti

Inserti Gli inserti sono punte esagonali di dimensione e forme diverse (a croce, a taglio, torx) che vengono inseriti nel mandrino. Variano a seconda delle viti utilizzate. Sul mercato ce ne sono di prezzi molto diversi, ma è chiaro che ciò dipende dalla qualità del prodotto. Quelli realizzati con acciaio dolce si usurano facilmente, ma se l'acciaio è troppo duro si spezzano. Sono prodotti con materiali diversi, uno dei più resistenti è il cromo vanadio. Non tutti gli inserti al cromo-vanadio sono però ugualmente validi perchè la quantità dei componenti può variare, ma questo non è quasi mai indicato sulla confezione. Valido criterio di scelta rimane il prezzo. Molto utili sono quelli magnetici, che trattengono la vite sull'inserto. Se l'avvitatore viene utilizzato come trapano, si inseriscono nel mandrino le punte per forare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO