Funzionamento del trapano

Che cos'è il trapano

Se anticamente il trapano era uno strumento utilizzato solo nell'edilizia, oggi è presente in tutte le case ed è utilizzabile da tutti, questo grazie alla tecnologia che lo ha reso sempre più piccolo, economico e trasportabile. Il trapano sostanzialmente è composto da un motore in grado di azionare il cosiddetto mandrino, la testa sulla quale vengono fissate le punte. Il suo utilizzo principale è quello della realizzazione di fori, ma attraverso l'utilizzo di appositi accessori è possibile convertire il trapano ad usi molto variegati, come quello della levigatura o dell'avvitamento, in sostituzione del classico cacciavite. Tuttavia la versatilità offerta dal funzionamento di trapano è data dalla moltitudine di punte che è possibile utilizzare, ce ne sono di moltissime forme e dimensioni che si possono adattare a qualsiasi tipo di lavori domestici. La possibilità di utilizzare un buon trapano a batteria può consentire di eseguire lavori in posizioni molto scomode e troppo lontane dalle prese di corrente.
trapano

Ryobi - Trapano avvitatore ad angolo retto One Plus, funzionamento a batteria, 18 V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 63,67€
(Risparmi 9,52€)


Tipologie di trapano

trapano2 Il trapano si divide in diverse tipologie che possono coprire le esigenze di lavoro più disparate, dall'edilizia al piccolo lavoro domestico. Il trapano più comune è sicuramente quello portatile, chiamato così per differenziarlo da quello a colonna. Il trapano portatile è dotato di un motore che viene azionato da una corrente a 220 volt e risulta utile per bucare superfici dure come il ferro e il cemento. Tra i trapani portatili esistono quelli a batteria che sono meno potenti ma hanno la comodità di poter essere usati senza filo di corrente. Il trapano a colonna invece si tratta di un modello di trapano fissato su un supporto immobile ed è utilizzato nelle officine o nelle fabbriche. Generalmente è dotato di un piano di lavoro in ghisa dove poggiare i pezzi da lavorare ed è in grado di effettuare movimenti sia in verticale e in orizzontale. Per materiali come la pietra o il cemento non basta utilizzare il trapano portatile, ma bisogna sicuramente ricorrere a quello a percussione: il trapano a percussione presenta le stesse caratteristiche di quello normale, ma in più conta sul supporto di un dispositivo che fa muovere l'attrezzo in modo percussivo come fosse un martello.

  • tasselli Il tassello è un sistema per fissare le viti al muro in modo più stabile del normale. Esso è formato da un involucro esterno di plastica o gomma o metallo e da una vite interna. I tasselli sono usati ...
  • Alcune note Nell’ambito di tutti i piccoli incidenti o interventi di riparazione che potremmo dover mettere a punto all’interno delle nostre abitazioni, uno strumento che potrebbe esserci utile senza dubbio nella...
  • Avvitatore L'avvitatore viene usato con una sola mano, per tempi prolungati perciò una sua caratteristica importante è la leggerezza: non supera i due kg; deve essere maneggevole: infatti la forma è ergonomica; ...
  • trapano batteria Il funzionamento del trapano a batteria è semplice. Tutti i modelli hanno delle funzioni fondamentali. Attivabili pressoché con gli stessi comandi. Il mandrino è auto serrante. Cioè si avvita con le m...

Cattura Polvere Trapano Karcher DDC 50 Drilling dust catcher [1.679-100.0]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,28€


Funzionamento del trapano: Funzionamento di trapano

lavoro con trapano Prima di scoprire il funzionamento di trapano è bene tenere conto di alcune procedure per lavorare in sicurezza: se si lavora su un muro assicurarsi che non ci siano tubature o cavi all'altezza del foro da eseguire, evitare di usare il trapano con le mani bagnate e munirsi di una mascherina protettiva per evitare danni agli occhi. A seconda del materiale da forare ogni trapano è munito di punte differenti che si possono adattare ad ogni situazione: per il legno le punte più indicate sono quelle a forma di punteruolo, che assicurano fori molto puliti e precisi; per i muri invece le punte migliori sono quelle a forma di trapezio, in grado di bucare materiali più resistenti; infine le punte più adeguate per il metallo non sono realizzate in ferro ma in particolari leghe più resistenti sia all'usura che alle alte temperature. Un'altro elemento da considerare per un corretto uso del trapano è quello della rotazione, la cui velocità varia a seconda delle esigenze e dello spessore da bucare; è consigliabile realizzare un segno con una matita sul punto esatto del foro; è bene sorreggere con forza il trapano durante la foratura per evitare sbalzi che possano danneggiare la superficie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO