Funzionamento e manutenzione compressore

Funzionamento e manutenzione del compressore

Nel mondo del bricolage e del fai da te, si propende sempre per l'acquisto di attrezzi elettrici dai costi contenuti e che non richiedano l'assistenza di tecnici specializzati. Nel mondo dei compressori, i più diffusi sono di tipo volumetrico alternativo, molto simile, nella componentistica, al motore a scoppio delle automobili, con filtro dell'aria e olio che debbono essere controllati e cambiati regolarmente.
compressore

SET AEROGRAFO PROFESSIONALE CARRY II - AZIONE LIMITATA! - AEROGRAFO COMPRESSORE per aerografo colore PISTOLA AEROGRAFO con doppia azione -Gun 130 D con 0,3 mm ugello, KIT AIRBRUSH ottimo- KIT AEROGRAFO per tutti le attività-standard a un PREZZO DI LANCIO!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,95€
(Risparmi 50€)


Il funzionamento

I modelli volumetrico alternativo sono tutti alimentati da motori elettrici a pistone, con un serbatoio, più o meno capiente, dove viene immagazzinata l'aria compressa. Il funzionamento è simile a quello di un comune motore: il pistone, immerso nell'olio, col suo movimento regolato dalla biella, veicola l'aria attraverso il cilindro e la comprime nel serbatoio. Sulla testa del cilindro sono presenti due fori, che si aprono e si chiudono alternativamente (da qui la denominazione di volumetrico alternativo): uno prende l'aria dall'esterno e l'altro, attraverso un tubo, la comprime all'interno del serbatoio, ad una pressione superiore a quella atmosferica. Una valvola elettrica di sicurezza, chiamata pressostato, regola l'accensione e lo spegnimento automatico: mantiene il motore acceso durante il lavoro, tenendo costante la compressione dell'aria nel serbatoio e lo spegne o quando raggiunge il limite della taratura, indicata in atmosfere, o quando tende eccessivamente a surriscaldarsi. La lettura delle atmosfere e l'eventuale scarico dell'aria in eccesso, è data da una valvola posta a fianco del pressostato. Nei modelli più sofisticati, il manometro presente può essere regolato manualmente, per modulare la pressione dell'aria a seconda delle specifiche necessità.

  • piano a gas Scegliere il modello che più si addice alla cucina non è mai una cosa semplice; con le nuove normative di legge, la sicurezza è sempre garantita dalla presenza di valvole di sicurezza che interrompono...
  • Alcune note Il serbatoio per acqua piovana rappresenta ancora oggi uno strumento utile per una lunga serie di operazioni all’interno della propria abitazione anche se, da un punto d vista puramente formale e di r...

Aerografo Set aerografo compressore Set Airbrush Set completo: Mini Aerografo compressore Carry I, aerografo pistola a doppia azione 207d con 0,2 mm ago/ugello e 19 pezzi set di colori a base d' acqua per aerografo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,95€
(Risparmi 55€)


Funzionamento e manutenzione compressore: La manutenzione per un corretto funzionamento

manutenzione compressore Il compressore che non richiede una grande manutenzione. Tuttavia, deve essere pulito alla fine di ogni lavoro per evitare che l'olio, impastandosi, renda meno fluido il movimento del pistone. Le operazioni da compiere almeno una volta all'anno o dopo un uso prolungato della macchina sono: pulizia del filtro dell'aria, controllo e sostituzione dell'olio, scarico della condensa attraverso l'apposita valvola. Il filtro dell'aria è posto sopra al cilindro ed è sigillato da un coperchio. Basta estrarre l'elemento fatto in carta, aspirarlo o sostituirlo con uno nuovo. Nel caso sia presente una spugna di lana fibrosa, è necessario lavarla con acqua corrente e reinserirla nell'alloggiamento solo quando è perfettamente asciutta. Secondo tutti i manuali d'uso, l'olio motore va controllato dopo circa trecento ore di lavoro e va sostituito dopo cinquecento. Questa operazione di manutenzione favorisce il perfetto funzionamento del compressore. Bisogna accenderlo e lasciarlo riscaldare per rendere più fluido l'olio del carter. A motore spento e con la spina della corrente staccata, svitare il tappo superiore e quello inferiore, che si trova alla base del corpo motore, mettere una bacinella di raccolta, inclinare la macchina per facilitare il completo svuotamento del serbatoio e, una volta riavvitato il tappo, riempire il serbatoio con nuovo olio, secondo le quantità indicate dalla casa. Si consiglia di usare sempre un olio specifico, di facile reperibilità, per non danneggiare il pistone e la biella. Lo scarico della condensa deve essere fatto con più frequenza, soprattutto se si usa la macchina per lavori di levigatura o verniciatura. Non sempre i serbatoi sono trattati al loro interno, specialmente quelli a buon mercato. Per farli durare di più, bisogna evitare che la condensa arrugginisca le pareti interne, indebolendole. E' buona norma, prima di riporlo, svitare la valvola di spurgo che si trova sotto il serbatoio, far uscire l'aria e la condensa e lasciarlo sgocciolare per un po' di tempo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO