Tipologie avvitatori a batteria

Tipologie di trapani avvitatori a batteria

Il trapano avvitatore a batteria è un attrezzo indispensabile: velocizza e semplifica i lavori. Compatto, di dimensioni ridotte, ha una comoda impugnatura a pistola con i comandi a grilletto, azionabili con una sola mano. Oltre al pulsante di avviamento, si trova quello di inversione di marcia e quello per la scelta della velocità. La carcassa è costruita in plastica molto resistente alle cadute. La batteria estraibile e ricaricabile, si trova alla base dell'impugnatura. Viene fornito in valigetta con caricabatterie e batteria di ricambio inclusa. Ha tre funzioni: avvitare, forare legno e metalli, forare il calcestruzzo (solo per i modelli a percussione). È un attrezzo che subisce continue migliorie, i modelli vengono rinnovati con molta rapidità.
Modello di trapano avvitatore

TROTEC Set di punte per avvitatori e trapani PSCS (32 diversi bit)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€
(Risparmi 5€)


Caratteristiche delle batterie e potenza

Sede della batteriaLe tipologie di trapani avvitatori si differenziano per la potenza che può essere molto diversa da modello a modello, parte dai 9 volt dei modelli base fino a raggiungere i 36 volt di quelli professionali. Questo miglioramento si riversa nella capacità di foratura. Tutti perforano il legno, i più potenti anche i metalli e altri materiali. Per forare il calcestruzzo bisogna prenderne uno battente che raggiunga almeno i 15000 giri. Di solito la possibilità di foratura non supera i 25 mm. Anche le batterie si sono notevolmente evolute. Dovendo acquistare un trapano avvitatore si incontrano sigle diverse riferite alle batterie: Ni-Cd significa batteria al Nichel-Cadmio. Ni-Mh invece sta per Nickel Metal Hydride. Le batterie al Litio sono attualmente le più diffuse, leggere, con una densità di carica elevata. Il tempo di carica è notevolmente diminuito, mentre la durata è aumentata, alcuni possono effettuare fino a 150 fori in muratura con una sola carica.

  • Un trapano a percussione Il trapano a percussione ha l'aspetto di un tradizionale trapano, con la solita impugnatura a pistola ed il comando a grilletto, ma oltre al movimento rotante della punta è possibile aggiungere la fun...
  • Martello elettropneumatico L'utilizzo del martello pneumatico comprende la demolizione e la perforazione di varie tipologie di materiali, tra i quali calcestruzzo, roccia e pietra, terra battuta, asfalto e diversi generi di cos...
  • Avvitatore L'avvitatore viene usato con una sola mano, per tempi prolungati perciò una sua caratteristica importante è la leggerezza: non supera i due kg; deve essere maneggevole: infatti la forma è ergonomica; ...

Bosch 601623000 Sega circolare, 1400 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 125€
(Risparmi 85,62€)


Accessori per trapano avvitatore

Inserti e adattatori per avvitatoreTra gli accessori fondamentali per un avvitatore ci sono gli inserti. Gli inserti sono punte di dimensione e forme diverse, a seconda delle viti utilizzate. Ci sono inserti a croce, a taglio, torx. È fondamentale per non sgranare nè le viti nè l''inserto, utilizzare quelli delle giuste dimensioni. Ce ne sono di materiali diversi, quelli realizzati in acciaio dolce si usurano facilmente. I più resistenti sono quelli prodotti in cromo-vanadio. Per trattenere le viti ci sono quelli magnetici. Utilissimi sono gli adattatori porta inserti che permettono di cambiare velocemente gli inserti, senza doverli serrare nel mandrino. Anche le punte del trapano sono di diversa durezza e materiali a seconda che si fori legno, ferro, calcestruzzo. Sono costruite in acciaio con diversi componenti: cobalto, nitrito di titanio, acciaio HSS (Higt Speed Steel).


Tipologie avvitatori a batteria: Criteri per scegliere un avvitatore

Valigetta e kit di accessori Nel momento della scelta della tipologia del trapano avvitatore si valutano prima di tutto la potenza, la batteria, il costo. I prezzi sono estremamente variabili si parte dai 40/50 euro di avvitatori di bassa potenza e marche sconosciute, agli oltre 300 euro dei modelli professionali. Ma anche altri particolari concorrono a determinare la scelta. Il tempo di carica sicuramente. La leggerezza in secondo luogo, poichè l'avvitatore viene usato spesso per lunghi periodi, con una sola mano, in posizioni magari scomode, il peso diventa importante. I più leggeri sono di peso inferiore a 1,5 kg. L'ergonomia cioè la facilità di impugnatura: deve essere di materiale antiscivolo e adatto alla propria mano. Alcune ditte ne producono di piccole dimensioni, ma di potenza ridotta. Molti sono dotati di una comoda luce per i luoghi scuri. Quasi tutti ormai hanno il mandrino auto serrante e non necessitano più di chiavi; non tutti hanno lo stesso numero di posizioni selezionabili con il mandrino. Anche la presenza della ventola di raffreddamento è un elemento discriminante. Infine si valuti la valigetta e il kit di accessori che vengono forniti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO