Scelta e manutenzione della pialla a filo

La pialla

La pialla è uno strumento che serve per eseguire delle lavorazioni sul legno. Esistono diverse tipologie di pialle sia manuali sia elettriche. Le pialle manuali sono costituite da un ceppo realizzato in legno sufficientemente duro. La suola è la parte inferiore, mentre l'impugnatura quella superiore del corpo della pialla. La feritoia si trova nella parte bassa ed è fissa. Dalla buca che inizia in prossimità della feritoia, vengono espulsi i trucioli di legno asportati dal pezzo in lavorazione. Il coltello è la parte essenziale della pialla e costituisce la parte tagliente dello strumento. Il coltello è tenuto in posizione tramite un cuneo. Le pialle elettriche invece si suddividono in pialle a filo, pialla a spessore e pialletto elettrico. Una pialla a spessore viene solitamente utilizzata per realizzare facce parallele su una tavola o su un pezzo di legno. Il pialletto elettrico invece viene utilizzato per modificare delle travi in cantiere, oppure quando si montano dei mobili in modo che vengano adattati all'installazione, infatti grazie alla leggerezza è facilmente utilizzabile in ogni situazione.
Pialla a filo

Vinco 60122 Generatore di Corrente Vinco, 2.8 Kw, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 299€


Caratteristiche della pialla a filo

Pialla a filo spessore La scelta e la manutenzione della pialla a filo richiedono che si conosca perfettamente la tipologia di lavorazione che deve essere effettuata. La pialla a filo è uno strumento che viene in genere realizzato in ghisa. La struttura è composta da due piani di lavoro che possono essere regolati in altezza, il primo è quello di entrata, il secondo quello di uscita. In posizione centrale fra i due piani è presente un cilindro realizzato in metallo che funge da porta utensile. Su questo albero sono inseriti un numero variabile di coltelli, fra 2 e 4, a seconda dello strumento e della lavorazione che deve essere effettuata. I coltelli vengono bloccati da un cuneo in metallo che evita si possano muovere nel loro alloggiamento. La pialla a filo è uno strumento elettrico, infatti la rotazione dell'albero è garantita da un motore che è in grado di farlo ruotare ad una velocità massima di 5000 giri al minuto e con una potenza erogata che si attesta intorno ai 4 kilowatt.

  • Il design di uno spazio, è la risultante di un insieme armonico di elementi, forme che stabiliscono delle inquadrature che direzionano lo sguardo., che si aprono su una scelta stilistica precisa, che ...
  • Tetto con copertura in tegole Si tratta di piccoli elementi agganciati sulla copertura, tramite listelli inchiodati tra loro sulla struttura principale. Possono essere realizzati con vari materiali più o meno leggeri e sono dispon...
  • Orchidea Vanda In realtà, all'orchidea Vanda sono riconducibili circa 8.000 specie. E' originaria dalla Cina, Indonesia, India, Australia ed Arcipelago Malese. Di solito, le specie si differenziano per la forma dell...
  • Mobili cucina Arredare lo spazio cucina è sinonimo di scelta di mobilio di buona qualità e miglior prezzo; uno tra i più importanti ambienti vivibili di una casa, lo spazio cucina deve presentare delle caratteristi...

Theo Klein 8450 - Trapano Bosch

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,8€


Utilizzo della pialla a filo

Grande pialla a filo La scelta e la manutenzione della pialla a filo deve necessariamente tenere in considerazione la tipologia dei coltelli impiegati, dal momento che sono la parte essenziale dello strumento. Infatti la larghezza della superficie che può essere lavorata viene delimitata proprio dalle caratteristiche dei coltelli, in particolar modo dalla loro lunghezza rispetto al cilindro. Il range di misure è compreso fra 15 e 60 centimetri. Negli strumenti il piano di entrata ha una regolazione di qualche millimetro inferiore a quello di uscita, in modo da determinare la profondità del taglio. Lo strumento viene utilizzato inserendo il pezzo da lavorare correttamente sul piano di entrata, successivamente viene spinto in direzione del piano di uscita facendolo passare sotto l'albero che contiene i coltelli. Il cilindro con i coltelli effettuando la rotazione è in grado quindi di asportare una parte di materiale che corrisponde alla profondità del taglio.


Scelta e manutenzione della pialla a filo

Pialla combinata a filo e a spessore La scelta dello strumento ideale quindi deve prendere in considerazione tutti i fattori che caratterizzano lo strumento, quindi la larghezza della lavorazione e la profondità del taglio principalmente. Molto importante è la manutenzione della pialla in modo che si possa avere una lavorazione efficiente e sicura. Per prima cosa è importante pulire adeguatamente lo strumento eliminando ogni possibile residuo di legno che è stato asportato, ideale sarebbe utilizzare un compressore per garantire una pulizia più approfondita. Una volta ogni sei mesi si dovrebbero controllare le spazzole del motore elettrico, in caso risultino usurate devono essere sostituite. Periodicamente si devono lubrificare le tavole con dell'olio per consentire ai pezzi di legno di scivolare. Le lame devono essere controllate e si deve verificare che abbiano un adeguato filo, altrimenti devono essere sostituite. Ovviamente la sostituzione deve essere effettuata con la pialla scollegata dalla corrente per evitare possibili incidenti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO