Funzionamento del trapano a batteria

Il funzionamento del trapano a batteria

Il funzionamento del trapano a batteria è semplice. Tutti i modelli hanno delle funzioni fondamentali. Attivabili pressoché con gli stessi comandi. Il mandrino è auto serrante. Cioè si avvita con le mani. Senza la chiave. Alla punta del trapano è posizionata una manopola girevole. Qui, a seconda delle funzioni incorporate, potrete selezionare la modalità desiderata. Ogni trapano a batteria ha incorporata la funzione avvitatore. Più la batteria è potente e maggiore forza svilupperà il motore elettrico. La forza di torsione è espressa in NM (Newton metri). I modelli base hanno 5 forze di torsione. Mentre quelli di un certo livello superano le 20. La funzione trapano è attivabile scorrendo la manopola fino in fondo. In senso antiorario per chi lo ha in mano.
trapano batteria

Ryobi - Trapano avvitatore ad angolo retto One Plus, funzionamento a batteria, 18 V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 64,33€
(Risparmi 8,86€)


Gli attrezzi indispensabili

punte trapano batteria Quando l' utente decide di utilizzare il trapano a batteria, servono degli attrezzi indispensabili. Se i lavori necessitano di fare buchi nel muro, nel legno o nel calcestruzzo. Allora ci vorranno le punte apposite. Avere sempre un kit di punte a disposizione è il miglior consiglio. Ogni materiale necessita di una punta specifica. Improvvisare non porta mai a buoni risultati. Cambiano i materiali di costruzione delle punte. La forma è fondamentale. Quella per il muro ad esempio è elicoidale. Mentre la punta per il legno ha delle piccole alette che la aiutano ad incunearsi. Diverso il discorso nel caso di utilizzo della funzione avvitatore. In questo caso, infatti, bisogna montare un porta inserti al posto della punta. Inserire l' inserto specifico per la vite (dipende dalla filettatura).

  • tasselli Il tassello è un sistema per fissare le viti al muro in modo più stabile del normale. Esso è formato da un involucro esterno di plastica o gomma o metallo e da una vite interna. I tasselli sono usati ...
  • trapano Se anticamente il trapano era uno strumento utilizzato solo nell'edilizia, oggi è presente in tutte le case ed è utilizzabile da tutti, questo grazie alla tecnologia che lo ha reso sempre più piccolo,...
  • Alcune note Nell’ambito di tutti i piccoli incidenti o interventi di riparazione che potremmo dover mettere a punto all’interno delle nostre abitazioni, uno strumento che potrebbe esserci utile senza dubbio nella...
  • Avvitatore L'avvitatore viene usato con una sola mano, per tempi prolungati perciò una sua caratteristica importante è la leggerezza: non supera i due kg; deve essere maneggevole: infatti la forma è ergonomica; ...

Metabo BS18LT - Trapano avvitatore con percussione, funzionamento a batteria, 18 V, 2 batterie agli ioni di litio incluse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 447,41€


Gli attrezzi elettrici necessari

trapano batteria Il trapano a batteria necessita anche di indispensabili attrezzi elettrici. La batteria. In commercio ce ne sono di tutti i tipi. Le più utilizzate sono 4. Si differenziano per potenza (Volt). La batteria 10,8 Volt. Formata da 9 celle ricaricabili, collegate in serie. Va bene se bisogna utilizzare il trapano principalmente come avvitatore. Non offre prestazioni degne di nota, ma per uso sporadico va bene. La batteria 12 Volt. Molto più diffusa ed in assoluto la più utilizzata per il fai da te. E' più potente della 10,8 Volt. Dato che al suo interno ha 10 celle. Va bene anche per lavori più impegnativi. La batteria 14,4 Volt. Composta da 12 celle ricaricabili, è conveniente per i lavori più impegnativi. Trasmette una buona potenza al trapano. Indicata per chi utilizza l' elettro utensile due volte al mese. La batteria 18 Volt. Le celle sono 15. Consigliabile solo per i professionisti.


Funzionamento del trapano a batteria: Una tecnologia innovativa

giroscopio trapano batteria Il funzionamento del trapano a batteria negli anni ha subito notevoli incrementi tecnologici. Volti sempre più ad assicurare all' utilizzatore massimo controllo. Già rendendo modulabile la potenza si era fatto tanto. Ma la vera rivoluzione è avvenuta grazie ad una tecnologia presa da un altro campo. Il giroscopio. Proprio quella che posseggono i nuovi smartphone. Selezionando solamente la modalità di utilizzo, (avvitare, svitare, trapano o percussione) il trapano modula da solo la quantità di potenza necessaria. L' eccessiva forza di torsione è spesso causa di viti mal allineate, (come la torsione sbagliata). D' ora in poi non lo sarà più. Avvitare diventerà quasi un gioco. Lo sforzo pari allo zero. E chissà quante altre innovazioni apporteranno i maggiori produttori.



COMMENTI SULL' ARTICOLO