Realizzare pareti divisorie

Come realizzare le pareti divisorie con il cartongesso

Realizzare pareti divisorie può essere la soluzione ideale quando si deve o si vuole dividere un ambiente molto grande. In questo caso, infatti, si potranno ottenere delle zone distinte e separate. Una parete divisoria può essere realizzata in cartongesso, con l’ausilio di strumenti molto semplici da usare come per esempio martello e chiodi. La prima cosa da fare è scegliere il punto in cui realizzare la parete e disegnare i confini della stessa sul pavimento e ai lati. Una volta stabilite le misure ed i margini bisogna realizzare la struttura portante. Questa deve essere in legno e deve essere molto precisa. È bene quindi lavorare con la livella e con il filo a piombo. Per fissare la struttura vanno usati dei travetti ad espansione che devono essere installati sul pavimento e sul soffitto. Alle pareti laterali vanno invece fissati i montanti con l’aiuto di alcune viti. Una volta realizzata la parete non resta che stuccare il tutto con una malta e completare l’opera con la tinteggiatura.
parete1

Bilderdepot24 Fotomurale autodesivo "Military Pin-Up Girl - seppia" 200x300 cm - direttamente dal produttore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,99€
(Risparmi 29,96€)


La pareti divisorie in legno

parete legno Le pareti divisorie possono essere realizzate in prima persona o comprate. Sul mercato si trova, infatti, anche questo tipo di prodotto e si può scegliere tra diverse soluzioni. Tra queste ci sono anche le pareti divisorie realizzate in legno. Queste sono realizzata attraverso l'utilizzo di elementi modulari che permettono, in maniera molto semplice, di dividere tutti i tipi di spazio. In pratica, si comprano i pannelli modulari e si monta da se l’intera struttura. Il montaggio è molto semplice ed intuitivo. Queste pareti sono inoltre pensate e realizzate per rispondere a tutte le esigenze possibili, sia funzionali che per quanto riguarda il gusto. Questo tipo di parete è compatibile con qualsiasi tipo di stile e di design. Inoltre, permettono di ospitare al loro interno le diverse predisposizioni a tutti i tipi di impianti. Questo vuol dire che sono predisposte al collegamento di un impianto di riscaldamento o anche elettrico o semplicemente alla televisione.

  • pittura delle pareti Quando si devono dipingere le pareti in casa è sempre meglio seguire un ordine ben preciso. Se questo tipo di intervento interessa più stanze, allora è bene partire dalla stanza più periferica della c...
  • montascale Il montascale non è altro che una poltroncina che si monta alla ringhiera delle scale e funge da ausilio per la salita delle stesse. Si tratta, infatti, di un aiuto fondamentale per disabili, invalidi...
  • scale I modelli di scale per interni sono tantissimi e di tutti i tipi. Il mercato offre infatti varie soluzioni, anche molto diverse tra di loro, capaci di soddisfare tutti i gusti e tutte le esigenze poss...
  • verniciatura muro Riverniciare pareti e solai è una operazione piuttosto semplice, ma che, allo stesso tempo, richiede una certa pazienza, precisione e anche un determinato metodo. Inoltre è necessario scegliere preven...

PANNELLO IN GESSO PER RIVESTIMENTO PARETI VERNICIABILE 105X46.5

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Creare pareti divisorie utilizzando elementi di arredo

parete2Se l’obiettivo è quello di dividere un ambiente piuttosto grande si possono realizzare delle pareti divisorie semplicemente utilizzando dei mobili che magari sono già presenti nell’abitazione. Questo tipo di soluzione è ottimale quando si vuole raggiungere l’obiettivo senza però effettuare dei veri e propri lavori di ristrutturazione della propria casa. I lavori, infatti, necessitano di tempi lunghi e di molti soldi. Inoltre, per tutta una serie di interventi si devono chiedere degli speciali permessi a volte non facili da ottenere. Come fare quindi a dividere lo spazio? La soluzione più comoda è quella di utilizzare per esempio una libreria o magari degli scaffali.Se si tratta di un open space tra cucina e salotto, il mobilio adatto potrebbe essere un armadio credenza. Per creare un angolo studio, invece, si può optare per la libreria che, una volta riempita di libri, fungerà da vera e propria parete divisoria.


Realizzare pareti divisorie: Le pareti divisorie per organizzare lo spazio

Quando bisogna realizzare delle pareti divisorie? Il motivo fondamentale per cui vengono adottate soluzioni di questo tipo è dividere gli spazi. Le pareti divisorie, però, servono anche ad organizzare. La divisione di un ambiente, infatti, non è sempre necessaria ma può anche essere funzionale. È il caso per esempio di chi ha un loft e vuole organizzare vari angoli che il qualche modo risultino indipendenti l’uno dall’altro. Con le pareti divisorie si può giocare con lo spazio, organizzandolo e disfacendo il tutto di volta in volta, a seconda del gusto e anche dell’umore. Il bello delle pareti divisorie, infatti, è quello che possono anche non essere fisse ma realizzate con dei pannelli che così come possono essere montati con estrema facilità, possono anche essere rimossi con la stessa comodità. Se invece non si vuole creare una vera e propria parete, allora si può ricorrere all’utilizzo di mobili come armadi o librerie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO