Realizzare un intonaco termico

Utilità e caratteristiche dell'intonaco termico

L'intonaco termico permette di eliminare i ponti termici e si oppone al passaggio di calore attraverso la parete che ricopre. Non influisce negativamente sulla traspirabilità e, di conseguenza, sull'aspetto igienico-sanitario dell'ambiente. L'applicazione di questo intonaco, infatti, consente di realizzare una soluzione isolante dentro il fabbricato, risanando quindi le pareti ed evitando la formazione di condensa negli interstizi. Sul mercato possiamo trovare molte aziende che producono intonaci termici, i quali offrono facilità di applicazione, in caso di differenti tipi di supporto murario e situazioni complesse. La composizione del prodotto e la sua stessa consistenza lo rendono durevole nel tempo. A condizione che sia applicato correttamente, esso può certamente sostituire il rivestimento a lastre, diventando un tutt'uno con la parete. Vediamo quindi come realizzare un intonaco termico.
Isolamento estivo con intonaco termico

12 PANNELLI ISOLANTI ACUSTICO: LANTIRUMORE AKUSTIK GIPS ART.2 Gommapiombo isolante 1200x1000x13 MM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 440€


Intonaco termico naturale ed ecologico

Applicazione esterna dell'intonaco termico In commercio troviamo una tipologia di intonaco termico con una particolare composizione priva di cemento che impiega calce idraulica, come legante, insieme a materiali minerali inerti, come silice e perlite. Questo prodotto è totalmente naturale ed ecologico e trova applicazione nella bioedilizia, per nuove costruzioni e ristrutturazioni di edifici preesistenti, migliorando la salubrità degli ambienti. I parametri di sana vivibilità dell'abitazione sono sovente inversamente proporzionali alle effettive condizioni standard. Per questo l'isolamento termico nelle ristrutturazioni ha una grande importanza per la riduzione dei consumi energetici del fabbricato. L'intonaco termico naturale ed ecologico, impedendo la formazione sulla muratura di condense, ristagni e muffe, influenza positivamente il microclima della casa, che dipende direttamente dalla temperatura e dall'umidità dell'aria.

  • Il sughero è ottimo per i pannelli isolanti usati in edilizia L'utilizzo dei pannelli in sughero è ormai molto diffuso nei lavori di isolamento termico. Nonostante un costo abbastanza elevato, il sughero biondo viene largamente usato nel cappotto termico, in qua...
  • Alcune note Le modalità di isolamento ponti termici sono una possibilità proficua per risolvere rapidamente e senza spendere troppo, fattore questo di fondamentale importanza soprattutto in questi tempi di crisi,...
  • Facciata ventilata in alluminio La facciata ventilata è un tipo di rivestimento perimetrale per edifici che unisce diversi vantaggi (come l'isolamento termico, acustico e il risparmio di energia) ad un grande impatto estetico. La te...
  • Termosifone In inverno impostate i termostati dei radiatori ad una temperatura costante di 20° gradi durante il giorno, e di 12° gradi durante la notte; fate revisionare l'impianto di riscaldamento, per verificar...

Pannello isolante Celotex cavità CW4050 50 mm x 450 mm x 1200 mm – include Low Emissività foil mascherine Giving migliori prestazioni di isolamento termico all' interno cavità Air spazi – Raggiunge una guida a + rating rispetto al Bre verde 2008

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,22€


Come realizzare un intonaco termico

Applicazione interna manuale dell'intonaco L'intonaco termico permette di risolvere efficacemente tutti i problemi legati ai costi di riscaldamento e raffrescamento degli edifici, riducendo le spese. È utilizzabile per il classico rivestimento esterno oppure per quello interno. Il prodotto è assai resistente alla compressione ed è inerte al fuoco. La preparazione, in ambiente ventilato e con mascherina, prevede semplicemente di aggiungere acqua fino ad avere la consistenza desiderata. Si applica su supporti puliti, dopo spazzolatura ed eliminazione di parti incoerenti e polvere. È bene prima bagnare la parete, specialmente in estate. Quando viene applicato su superfici lisce occorre eseguire prima una picchettatura o applicare una rete portaintonaco. Se lo spessore deve essere più di 2 cm, si procede per strati successivi. Generalmente con una confezione da 10 kg si riescono a ricoprire 2 mq di muratura, per uno spessore di 1 cm. Il risparmio energetico sarà assicurato in ogni stagione, calda o fredda che sia e non è alterato dai raggi solari.


Realizzare un intonaco termico: Applicazione dell'intonaco termico su vecchie murature

Esempio di vecchia muratura con intonaco degradato Le murature delle vecchie costruzioni sono soggette ad umidità da risalita capillare dell'acqua del suolo, ad opera di materiali porosi, che provocano un'irreversibile distruzione dell'intonaco. La parete diventa quindi umida e l'intonaco sfarinante e distaccato. In questi casi l'applicazione di pannelli per isolamento a cappotto non farebbe che aumentarne l'umidità, contrastandone l'evaporazione. È indicato, invece, un intonaco termico con capacità deumidificanti, applicato manualmente o con intonacatrice. Composto da silicato puro, calce idraulica, fibre naturali ed additivi che ne facilitano l'adesione, è semplice da posare anche per forti spessori e su ogni tipo di muratura. Ha un alto grado di traspirabilità ed un minimo assorbimento d'acqua. Per realizzare un intonaco termico su vecchi muri occorre prima rimuovere le parti in distacco, pitture friabili, efflorescenze e quindi stuccare, oltre ad eliminare polvere e sporco.



COMMENTI SULL' ARTICOLO