Iniziare la ristrutturazione dell'immobile

Diversi tipi di ristrutturazione con fini ben precisi

Esistono diversi tipi di ristrutturazione e con caratteristiche direttamente legate ai compiti svolti. Iniziare la ristrutturazione dell'immobile comporta delle spese particolari che, spesso, possono raggiungere delle cifre esorbitanti. E' possibile domandare un mutuo per iniziare i lavori e decidere in quanti anni deve essere pagato. Le agevolazioni sono tante e attualmente è uno dei momenti più giusti per domandare un finanziamento che possa venire incontro alle nostre esigenze economiche. I lavori possono essere divisi in diverse categorie: ordinari, di piccole opere e straordinari. Si differenziano, non solo per la tipologia di svolgimento, ma anche e soprattutto per le normative che li regolano. Chi decide di iniziare la ristrutturazione della propria casa deve dapprima far pervenire regolare domanda con richiesta di permesso al proprio Comune di appartenenza.
lavori inziali ristrutturazione casa

R470A Kit riqualificazione energetica radiatore 1/2, con valvola, detentore e testa termostatica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,46€


I lavori di manutenzione ordinaria

permessi per iniziare la ristrutturazione dell'immobile Le piccole opere appartengono alla categoria dei lavori di manutenzione ordinaria e coincidono col momento in cui si decide di dare un aspetto nuovo all'abitazione che è stata già acquistata. Le tipologie di manutenzione ordinaria sono due: una riguarda gli interventi fatti ad un immobile che ha problemi per cui rischia di essere non più abitabile e quindi in fase di cedimento. L'altra tipologia riguarda, invece, i lavori che vengono eseguiti solo per particolari parti dell'edificio; in questo caso non è necessario nessun permesso speciale da parte del Comune. L'unica regola da seguire è quella di non alterare l'aspetto dell'immobile sia internamente sia esternamente, in quanto è importante che rientri nei criteri di regolarità, sicurezza e igiene. Questi aspetti devono essere osservati con rigore, gli impianti elettrici e del gas devono essere a norma e certificati da persone specializzate e abilitate a rilasciare le attestazioni. Sia la parte esteriore sia quella interna non devono essere modificate o diverse rispetto alla struttura originale.

  • Asta immobiliare Il peso delle morosità bancarie in Italia resta un fenomeno allarmante. E con esso, cresce il numero di esecuzioni immobiliari generate dal mancato saldo delle rate dei finanziamenti. Ma se da un lato...
  • famiglia casa nuova Comprare una casa è un’attività molto importante nella vita di ogni persona che decida di sposarsi, di andare a convivere, di cambiare lavoro e città o di fare un investimento per il proprio futuro. P...
  • diritto romano Un antecedente nella storia dell'usucapione è l'antico usus, un istituto del diritto romano che era già disciplinato dalle XII tavole. Consisteva in un esercizio del potere concreto: perdurando per un...
  • Il mercato immobiliare presenta grandi rischi Funzionamento e regole del mercato immobiliare debbono essere conosciuti ed analizzati nel dettaglio da chi intende operare con successo nel settore. La crisi del mercato in atto in molti paesi, dimos...

Piastrelle Adesivi Portoghesi | Adesive murali mosaico decorative in PVC per cucina | Stickers Design decori per bagno | ristrutturare casa | 10x10 cm - Design Piastrelle portoghesi - Set 9 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


I lavori di manutenzione straordinaria

progetto ristrutturazione casa Le grandi opere appartengono ai lavori di manutenzione straordinaria e, in certi casi, possono esserci anche piccole attività edilizie. Prima di iniziare la ristrutturazione dell'immobile, bisogna presentare al Comune di residenza il progetto edilizio più una domanda di autorizzazione che, entro 90 giorni dalla presentazione, deve essere accolta. Le attività straordinarie possono essere la realizzazione di servizi igienici, la creazione di cortili, la realizzazione di aree verdi, di interventi alle facciate che in qualche modo incidono sulla struttura originale. Altri lavori possono essere quelli di consolidamento dell'immobile, la sostituzione di alcune parti come muri portanti o solette. Tali attività sono eseguite da imprese specializzate nel settore che si occupano di fornire al committente un preventivo dettagliato con l'elenco delle opere da realizzare.


Iniziare la ristrutturazione dell'immobile: A chi rivolgersi per avere un mutuo

mutuo per la ristrutturazione della casa Dare un aspetto nuovo alla nostra casa comporta delle spese considerevoli. Prima di iniziare la ristrutturazione dell'immobile, è consigliabile fare un piano di partenza per capire quali saranno le parti da ristrutturare, quali attività saranno necessarie e quanto ci vorrà per realizzarle in termini di tempo e di denaro. Per affrontare un investimento del genere, si può ricorrere a un mutuo. A chi bisogna rivolgersi? Le banche che erogano mutui per le ristrutturazioni sono tante e diverse. Esistono alcuni mutui che sono dati proprio per questi tipi di interventi e vengono incontro a tutte le esigenze. Ai soliti documenti bisogna aggiungere la planimetria catastale e l'estratto di mappa. La realizzazione dei lavori può essere effettuata da persone di fiducia, oppure da una ditta specializzata. Nel primo caso il risparmio sarà notevole, nel secondo caso è chiaro che la spesa potrà essere superiore. Avere un preventivo in anticipo, prima di decidere, è un consiglio da non sottovalutare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO