Caratteristiche e vantaggi del piano cottura elettrico

Caratteristiche e vantaggi del piano cottura elettrico

In Italia l'abitudine è quella di cucinare usando il gas come propagazione di calore. I metodi alternativi sono solitamente fonte di perplessità, ma leggendo caratteristiche e vantaggi del piano cottura elettrico è facile riuscire a cambiare idea. Per iniziare sottolineiamo un attributo logistico che sicuramente in molti apprezzano: può essere posizionato dove più piace. Non richiede infatti allacci particolari che spesso limitano e complicano la progettazione di una nuova cucina. Ha solitamente dalle 3 alle 5 piastre e può essere tradizionale, a piastre radianti o a piastre alogene. Sono considerati elettrici anche i piani cottura di ultima generazione, quelli a induzione. Le misure sono quelle tradizionali di qualsiasi piano cottura (disponibile sia da 60 cm che da 90) ed è fatto generalmente in ghisa o vetroceramica.
Piano cottura elettrico

1 MOTORE PER CAPPA ASPIRANTE 100 W 3 VELOCITA' UNIVERSALE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,5€


I vantaggi principali del piano cottura elettrico

Piano in vetroceramicaMa in pratica, quali caratteristiche e vantaggi del piano cottura elettrico devono convincere un acquirente? Innanzitutto la sua realizzazione in vetroceramica ha un design molto accattivante, lineare, semplice, ma contemporaneamente d'impatto. Si trovano in commercio anche i primi modelli in ghisa, ma sono in disuso (hanno il vantaggio di mantenere a lungo il calore). I più recenti hanno un'ottima resistenza al calore (fino a 800°) e sono quasi infrangibili. Raggiungono piuttosto velocemente la temperatura e permettono una cottura degli alimenti più uniforme. Le spie di sicurezza presenti in quasi tutti i modelli indicano se la piastra è ancora accesa o se è ancora molto calda e questo garantisce più tranquillità. Il piano liscio e non poroso ha due vantaggi: dona stabilità alle pentole (che difficilmente si rovesceranno) e risulta molto facile da pulire.

  • Piano cucina I piani cucina sono molto utili, sia per avere un appoggio per pentole e piatti, sia per lavorare con più comodità nella realizzazione delle varie ricette.Anche quelli di migliore qualità, dopo alcu...
  • piano cottura In alcuni Paesi del Nord Europa, l'impiego del gas per cucinare non è più consentito nei condomini già da qualche anno, per ragioni di sicurezza legate alla presenza della fiamma. Per questo motivo si...
  • Un tradizionale piano cottura a gas. I piani cottura in vetro presentano, solitamente, dalle 3 alle 5 zone di cottura, poste in evidenza da cerchi concentrici. Nella cottura, in confronto ai piani tradizionali, presentano minore dispersi...
  • vetroceramica piano cottura Prima di comprendere qual è il miglior piano cottura in vetroceramica, è conveniente conoscerne le caratteristiche tecniche basi e come vengono realizzate le piastre. La realizzazione della vetroceram...

Wenko 77799100 Deumidificatore, capacità assorbente fino a 850 ml, riutilizzabile, 1 kg, 17 x 25 x 10 cm, colore: Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,57€


Tipi di piani cottura elettrici

Piano cottura a induzioneI piani cottura elettrici sono di quattro tipi: tradizionale, in vetroceramica, elettrico con radiante alogeno e a induzione. L'originale ed il primo è stato quello con le piastre in ghisa che attualmente ha un mercato solo del 8% (viene preferito sopratutto per le soluzioni da trasporto). In quello in vetroceramica la corrente elettrica scalda una resistenza circolare che, a sua volta, riscalda il piano che sta a contatto con le pentole. Nel radiante al posto delle resistenze ci sono lampade alogene che scaldano il piano e hanno una maggiore efficienza. Richiedono un tipo di pentole a fondo liscio e opaco per assorbire e non riflettere le radiazioni a infrarossi. È l'ultima evoluzione in cucina: il piano cottura a induzione trasmette calore alle pentole (e quindi ai cibi) grazie a una bobina che genera un campo magnetico. Quindi la lastra non si scalda.


Conclusioni e consigli

Un effettivo risparmio di tempo In commercio si trovano ormai moltissimi modelli di tutti i tipi e colori. Prima dell'acquisto leggete bene tutte le indicazioni sui consumi, sulla potenza, sulle caratteristiche e, se possibile, anche qualche esperienza recensita da utenti sui molti forum online. Non avrete così brutte sorprese. Cucinare è un' arte e come tale i giusti mezzi posso fare la differenze sul risultato finale. Quindi consigliare un elettrodomestico specifico è difficile perché ognuno lo dovrà scegliere in base alle proprie esigenze. Mi sento però di dire che il piano cottura elettrico può aumentare l'esperienza dell'artista e probabilmente migliorarla. L'abitudine di cucinare con il gas è giustificata per la buona resa, ma è poco pratica e quindi un cambiamento gioverà alla creatività culinaria.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO