Sverniciare il ferro

Sverniciare il ferro

Sverniciare il ferro è un'operazione complessa ed a tratti delicata, che necessita di una serie di strumentazioni e di una buona capacità manuale. Può essere eseguita con il fai da te adottando le necessarie cautele e le precauzioni adatte ad evitare inconvenienti.

Le vernici proteggono il ferro dagli agenti atmosferici, che con il tempo, potrebbero favorirne l'ossidazione. La vernice dunque, funge da pellicola protettiva di questo materiale, e va applicata sul ferro, una volta che questo sarà stato opportunamente preparato. Essa, dopo parecchio tempo in cui rimane esposta agli agenti atmosferici, inizia a rovinarsi e a staccarsi dal supporto, non fornendo più la protezione necessaria al mantenimento del metallo. A questo punto, è necessario procedere con un processo di sverniciatura per poter applicare una nuova vernice che andrà a ricoprire in modo ottimale il metallo.

La sverniciatura del ferro va eseguita con cautela, munendosi di mascherina, cosi da non respirare la polvere prodotta, e da guanti da utilizzare durante la fase lavorativa, per proteggere le mani.

vecchia vernice su ferro

InnoGear 60W 220V Saldatore kit Saldatura Gun Strumenti con Temperatura Regolabile, Interruttore on / off, 5 Ferro Corredo di Punte, Dissaldatura Pompa, Stand di Saldatura, Filo Pinzette e Saldare Antistatico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 15€)


Tecniche per sverniciare il ferro

spazzola metallica per ferro La sverniciatura del ferro si esegue effettuando una serie di procedure: per prima cosa si dovrà eliminare la patina superficiale con della carta vetro o delle spazzole metalliche che permetteranno di rimuovere il primo strato di polveri e vernici. Oltre alla carteggiatura si dovrà procedere con un altro step, ovvero con la sverniciatura vera e propria: questa può essere eseguita con un prodotto chimico, oppure con una spazzola solida che, unita ad un trapano, rimuove piano piano sia la parte superficiale che la ruggine; questo secondo procedimento è sicuramente più invasivo e quindi è necessario prestare attenzione per evitare di lasciare dei segni che risulterebbero visibili anche sotto la nuova vernice. Per sverniciare alcuni tipi di oggetti vengono utilizzate anche altre tecniche, come la sabbiatura o anche l'utilizzo della pistola termica. La scelta varia dunque in relazione alla struttura e alla sua grandezza. In ogni caso, qualsiasi sia il procedimento scelto, è opportuno prestare la massima attenzione per evitare di incorrere in problemi.

  • vernice bianca Una porta in legno già verniciata e rovinata, oppure una porta di cui si vuole cambiare il colore, ha bisogno di una preparazione prima di ricevere una nuova verniciatura. Per prima cosa conviene smon...

Walplus - Set di adesivi da parete: mod. WS5034 (boccioli), mod. WS5036 (ramo in fiore con farfalle nere 3D Butterfly)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


Sverniciatore chimico

applicazione sverniciatore per ferro La procedura più semplice, per chi effettua questa procedura per la prima volta , è quella realizzabile tramite l'utilizzo di prodotti chimici. In commercio esistono numerose varianti di sverniciatori chimici che possono essere applicati con successo per eliminare gli strati di vecchia vernice dal ferro. Per utilizzare questi prodotti è necessario munirsi di adeguate protezioni, come guanti spessi, occhiali protettivi e mascherina, in quanto essi possono risultare molto corrosivi e pericolosi per la pelle e per i vapori che possono rilasciare. E' bene lavorare in un luogo ben ventilato e procedere lavorando su una piccola porzione alla volta.

Il solvente va infatti steso lentamente su tutte le parti della superficie, e va lasciato in poso per un certo periodo di tempo. A questo punto, la superficie del ferro presenterà delle crepe, che faranno sollevare la vernice, che al semplice tocco tenderà a staccarsi. Si potrà quindi procedere con una spatola alla rimozione della vecchia vernice. Prima di procedere con la nuova verniciatura occorrerà pulire a fondo la superficie, aiutandosi con carta vetro e spazzole metalliche per eliminare tutti i residui.


Sverniciatura ferro

pistola termica per sverniciare ferro Per eliminare la vecchia vernice dal ferro, oltre al metodo chimico è possibile affidarsi a sistemi meccanici, come la classica carta vetro che può essere passata manualmente o tramite l'impiego di un'apposita levigatrice orbitale che dovrebbe aiutare a ridurre i tempi di lavoro, oppure, si può utilizzare una pistola termica, che con le alte temperature che sprigiona, permette di sollevare la vecchia vernice dal supporto. In questo modo è possibile passare una spatola che tolga tolga tutto il vecchio strato di vernice, così da avere il supporto pulito.

Anche con questo metodo, è indispensabile procedere con una pulitura ottimale aiutandosi con carta vetro e spazzole, così da eliminare qualsiasi residuo.

Una volta che il supporto è stato pulito e sgrassato con un apposito solvente, bisogna procedere con una mano di antiruggine e la stesura della nuova pittura che proteggerà al meglio il ferro.




COMMENTI SULL' ARTICOLO