La tecnica della velatura

La tecnica della velatura per tinteggiare le pareti

Quando si decide di tinteggiare le pareti della propria abitazione, per ovviare alle vistose crepe o al fine di rinnovare i colori delle stanze, occorre valutare il modo migliore per procedere. La tecnica della velatura può essere una risposta molto efficace in questo senso, soprattutto per gli effetti suggestivi che può garantire a chi opti per la sua adozione. In pratica si procede stendendo un velo di vernice estremamente sottile su un fondo ormai asciutto in fissativo, sul quale andrà poi passato lo strato di pittura acrilica o la tinta di calce. Dopo circa una giornata, si potrà poi stendere il velo in tinta più scura, creando un effetto irregolare. La chiusura sarà invece delegata alla tamponatura, da effettuare tramite uno straccio o una pelle di daino che non presentino sfilacciature.
La tecnica della velatura è una tra le più diffuse in assoluto

XCSOURCE 10pcs Set 1.6x 175 millimetri saldatura TIG tungsteno torio elettrodo ago rosso HS584

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Materiali e attrezzi adatti per la velatura

Gli effetti estetici garantiti dalla velatura sono molto suggestivi Quando si decide di adottare la tecnica della velatura, occorre riservare estrema attenzione alla scelta dei materiali e degli strumenti di lavoro, se si vogliono ottenere risultati all'altezza delle aspettative. Tra i materiali, vanno privilegiate le tinte più adatte allo scopo, ovvero una chiara, solitamente il bianco, e una più scura, ma allo stesso tempo calda. Per quanto riguarda invece gli strumenti da utilizzare per la velatura, si possono adottare un panno in vario materiale, purché non presenti sfilacciature che potrebbero incidere negativamente sul risultato finale, o una pennellessa. Proprio una utilizzazione ad arte di questi strumenti potrebbe infine garantire un risultato di eccellente livello estetico, assicurato da zone contrastate o effetti irregolari. Si tratta in effetti di una tecnica non particolarmente complicata.

  • Effetto brillante ed elegante con velatura sui toni chiari La velatura è una tecnica pittorica che si basa sul contrasto e sulle trasparenze dell’applicazione di differenti strati di colore: naturalmente il colore successivo deve essere tanto sottile da perme...
  • disegno La velatura, è una tecnica decorativa, che mette in risalto il colore delle pareti, fondendosi con la luce, che ne esalta la bellezza e la tonalità. La caratteristica essenziale di questo tipo di tecn...
  • intonaco macroporoso Gli intonaci macroporosi sono un elemento di edilizia, se poi è giusto parlare di intonaci macroporosi come elementi di edilizia o forse come vero e proprio strumento di costruzione, abbastanza intere...
  • pitture ai silicati Le pitture ai silicati rappresentano una buona soluzione per una serie di occasioni, anche molto differenti le une dalle altre, in cui vogliamo un risultato perfetto alla vista e soprattutto un risult...

AS - Schwabe Misuratore di umidità per legno e materiali da costruzione, ideale per parete Plus soffitto per calcestruzzo, massetto, 1 pezzo, blu, da pavimento 24103

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,28€
(Risparmi 0,01€)


Meglio il fai da te o rivolgersi all'imbianchino professionista?

E' sempre meglio affidare i lavori ad un imbianchino professionale La tecnica della velatura è almeno in apparenza semplice. Il risultato finale dipende però dal modo in cui le varie fasi previste siano portate avanti nel modo più appropriato. Molti pensano di poter eseguire le operazioni di tinteggiatura all'interno della propria abitazione pensando appunto alla almeno apparente semplicità del procedimento, salvo accorgersi poi che il risultato finale è inferiore alle aspettative. Proprio per questo motivo, sarebbe sempre meglio non affidarsi all'autosufficienza, ovvero al fai da te, ma rivolgersi ad imbianchini professionisti, in grado di garantire un risultato finale a regola d'arte. Un risultato caratterizzato da una resa estetica elevata e che, soprattutto, non alimenti il rimpianto di aver speso male risorse finanziarie per la smania di risparmiare che a volte si tramuta nel proprio opposto.


Occorre fare molta attenzione in fase di contrattazione

Quando si ricorre ad un imbianchino è meglio farsi presentare un preventivo scritto Quando ci si rivolge ad un professionista per la tinteggiatura della propria abitazione, occorre fare molta attenzione nella fase di contrattazione. In particolare, è meglio farsi presentare un preventivo scritto, nel quale siano indicate con il massimo della chiarezza e nel dettaglio le voci di spesa. Una voce in particolare deve essere curata con grande attenzione, ovvero quella corrispondente al numero effettivo di metri quadrati complessivi da tinteggiare. Va infatti ricordato che i metri extrasoglia, ovvero quelli eccedenti la superficie concordata, possono rivelarsi una trappola per il committente, in quanto su di essi l'imbianchino può applicare la tariffa che ritiene più appropriata secondo il suo giudizio. Non esiste infatti un regolamento in tal senso capace di mettere al riparo il cliente e questo deve comportare il massimo dell'attenzione.




COMMENTI SULL' ARTICOLO