tipologie di ancoraggio chimico

Le informazioni di base sulle tipologie di ancoraggio chimico

Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di ancoranti oggi presenti in commercio possiamo cadere nel più classico degli equivoci e delle incomprensioni. In effetti quello che accade è abbastanza facile da capire da un lato ma altrettanto difficile da evitare: perchè, obiettivamente, tutti noi possiamo pensare che i tipi di ancoranti non hanno segreti per la maggioranza di chi ne parla tranne, semmai, solo qualche esempio di tipi di ancoranti molto poco diffusi o comunque difficili da reperire. Eppure, a ben guardare, l'errore è proprio questo, vale a dire sottovalutare la molteplicità di tipi di ancoranti che sono stati messi in commercio dalle aziende operative nel settore.
Alcune note

Master Lock 1489EURDAT Punto d'Ancoraggio, Modello Grande, Acciaio, Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 11,18€)


Le caratteristiche principali delle tipologie di ancoraggio chimico

Pregi e difetti Ovviamente, in maniera intuibile, tutti noi possiamo immaginare come il progresso della tecnica applicato alla meccanica e a tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato abbia dato i suoi frutti soprattutto nel corso degli ultimi anni. E questo è senza dubbio un dato tanto intuibile quanto incontrovertibile. Quello che di contro vogliamo sottolineare è che pochi hanno la percezione effettiva di quanto realmente oggi si possa parlare senza tema di essere smentiti di una vera e propria infinità di tipi di ancoranti. Un'infinità di varietà di ancoranti che, però, hanno ovviamente un denominatore comune, vale a dire la loro stessa funziona, una funzione di fissaggio di fondamentale importanza per quanto riguarda ogni tipo di lavoro con viti e bulloni. Un discorso come quello che stiamo affrontando, o meglio, un preambolo o comunque una impostazione di fondo come quella che abbiamo adoperato fino a questo momento, non ci deve però trarre in inganno su alcun considerazioni di sorta che è sempre opportuno formulare e tenere a mente ogni qual volta parliamo di differenti tipologie di vite e di quelli che possono essere degli strumenti specifici che ci possono aiutare nella scelta. Anche perchè le considerazioni che possiamo tirare in ballo ogni qual volta che pensiamo a come scegliere le migliori viti, o comunque le viti che ci appaiono come le più adatte alle nostre esigenze, sono pur sempre legate anche al fattore economico, un aspetto che di certo non possiamo trascurare in un momento di generalizzata crisi economica come quello che il nostro Paese sta vivendo, che sta fiaccando le attività economiche di una fetta di popolazione italiana così ampia e che sta contraendo i consumi anche in un settore come quello dedicato alla compravendita di viti e chiodi.

  • chiodo Prima di procedere è bene capire come fare un ancoraggio in tutta sicurezza e scegliendo bene i metodi proposti. Per realizzare un ancoraggio si possono utilizzare innumerevoli sistemi: dal chiodo tra...
  • Soppalco con struttura autoportante La costruzione di un soppalco sottostà a precise regole, prima di cominciare, bisogna verificare la normativa presso il comune. In linea di massima per un soppalco per uso abitativo l'altezza sopra e ...
  • Installazione barra filettata Prima di acquistare un tassello chimico è opportuno valutare alcuni aspetti che consentiranno un corretto dimensionamento degli elementi. Queste valutazioni saranno tanto più approfondite quanto più l...
  • Tassello Fischer Questi tipi di tasselli Fischer denominati leggeri sono i più comuni venduti in commercio e sono tasselli in nylon corredati da vite in acciaio e disponibili in diverse lunghezze e diametro: SX: si t...

sourcingmap® 10 -24 x 0.6cm Filettatura Senza Testa testa Presa Esagonale Lega Di Acciaio Viti 100 Pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,52€


Consigli pratici sulle tipologie di ancoraggio chimico

Pro e contro Ma, come è nostra buona abitudine consolidata ormai da lungo tempo, procediamo con ordine e iniziamo a considerare alcuni degli elementi di base che più potrebbero esserci di aiuto e di sostegno nel corso della nostra disanima in materia di differenti tipi di ancoranti e non solo, una riflessione la nostra anche abbastanza sintetica ad onor del vero ma che ci auguriamo rimanga sempre e comunque sufficientemente chiara ed esauriente per tutti coloro che ci leggono. In effetti una delle prime considerazioni che ci pare opportuno formulare parlando di differenti tipi di ancoranti in generale e delle tipologie di ancoraggio chimico in senso più specifico riguarda proprio il grado di diversificazione raggiunto dai vari tipi di tasselli nel corso degli ultimi anni, un grado di diversificazione che si traduce in un miglioramento della performance comune alle più diffuse tipologie di ancoraggio chimico e in una maggiore semplicità di posa in opera particolarmente evidente per quanto riguarda l'utilizzo delle tipologie di ancoraggio chimico come i prodotti fischer, un prodotto comunque innovativo anche se non di certo recentissimo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO