Realizzare i vasi di fiori

Realizzare i vasi di fiori

Realizzare dei vasi di fiori, oltre ad essere un passatempo creativo e rilassante, è un modo per decorare i propri spazi, interni ed esterni, con vivaci colori e meravigliosi profumi; la presenza del verde in un'abitazione è sinonimo di bellezza e libertà.

Ecco una guida per realizzare un vaso di fiori con le migliori caratteristiche.

vaso

hydroflora 63001430 vaso Nicoli Hera, diametro 40 cm, altezza 30 cm, colore bianco opaco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,22€
(Risparmi 0,01€)


La scelta dei vasi e dei fiori

In commercio, esistono vasi di tutte le grandezze, di vario colore e in materiali particolari specifici per alcuni tipi di fiori; la scelta di uno stile adatto per ogni ambiente, è il primo passo da compiere, prima di piantare i fiori: vasi grandi, in stile classico e in terracotta sono adatti per grandi verande in pietra o per essere posizionati all'ingresso delle proprie abitazioni, vasi con speciali forme geometriche lineari sono l'ideale per arredare spazi in stile moderno, e così via.

La scelta dei fiori da piantare per relizzare i vasi è estremamente importante: in particolare, se si vogliono piantare più fiori per vaso è fondamentale sceglierne gruppi con le stesse caratteristiche: quantità e tempistica d'innaffiatura, scelta del terriccio, scelta dei concimi e tipologia di stile.

La varietà di fiori e loro scelta rappresenta una sfida per chi deve decidere come e cosa piantare: abbinare i fiori selezionati per le esatte condizioni di crescita del proprio clima, sapere l'altezza della pianta a maturità raggiunta e sua la fioritura, serve per avere una visuale chiara di quello che si deve e si vuole piantare.


  • Malattie ortensie L’ortensia è una pianta dalle origini antichissime, scoperta in Oriente nel diciottesimo secolo. Il clima ideale per la sua coltivazione, è un clima umido, piovoso, e privo di escursioni termiche. Le...
  • fioriera1 Per arredare il giardino, la soluzione ideale è scegliere piante e fiori in grado di regalare colore e allegria allo spazio verde. Vediamo insieme come arredare il giardino in base al prezzo delle fio...
  • tulipani Il tulipano è, tra le piante fiorite, una delle più delicate e graziose, viene utilizzata molto spesso come ornamento mentre i suoi fiori belli e colorati sono tra i più regalati insieme alle classich...
  • lithops Le piante grasse con le loro forme particolari sono la manifestazione più evidente di adattamento a condizioni di vita difficilissime, caratterizzate da caldo intenso e aridità estrema.La forma roto...

VASO RESINA HERA DIAMETRO 60 H45 (CENERE)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 88€


La scelta del terriccio e dei concimi

terriccio La scelta del terriccio è estremamente importante: deve avere la capacità di trattenere acqua, ma deve anche essere poroso, ricco di sali minerali e perdere liquidi facilmente; ne esistono una moltitudine di tipologie, relative ai tipi di fiori, che variano di molto l'uno dall'altro: mix di materiali organici come compost o torba per la ritenzione dell'umidità, mix di materiali sabbiosi per il drenaggio, e così via.

La scelta dei concimi deve avvenire sempre avendo cura di essere sicuri che nella composizione di ognuno, ci sia la presenza di tre elementi chimici molto importanti: l'azoto (N) per avere un fogliame sano, il fosforo (P) per la crescita robusta e il potassio (K) per l'ottima formazione di fiori e frutta; in tutti i casi, la scelta dei concimi, avviene tra due tipologie più importanti:

- concime chimico: fertilizzanti artificiali costituiti da prodotti chimici inorganici, come il nitrato di ammonio o il solfato di magnesio;

- concime organico: provenienti da esseri viventi, come il concime animale, l'emulsione di pesce o il terriccio composto da foglie, e materiali minerali, come il fosfato di roccia o l'argilla.


La scelta della posizione del vaso e l'innaffiatura

Bisogna basare la propria decisione su dove posizionare il vaso in relazione alla quantità di luce solare disponibile in un determinato spazio: monitorare il movimento del sole nel luogo in cui si vuole posizionare i fiori e tenere sempre presente le ore di luce che richiedono.

Molto importante è anche l'innaffiatura costante dei fiori: alcuni richiedono acqua giornalmente, altri meno di frequente, in tutti i casi, comunque, è sempre bene leggere le etichette sulle confezioni dei semi o aggiornare le proprie informazioni sul web o direttamente presso un vivaio.

In particolare, bisogna ricordare che semi e piantine coltivate in un vaso hanno delle esigenze diverse rispetto a quelle coltivate direttamente nel terreno e, comunque, è regola generale e tipica, quella d'innaffiare di meno nelle stagioni fredde (o addirittura sospendere del tutto) e di più nelle stagioni calde ed evitare, il più possibile, un'innaffiatura molto abbondante quando il sole è diretto.




COMMENTI SULL' ARTICOLO