Come creare un bonsai ficus benjamin

Caratteristiche del bonsai di ficus benjamin

Il ficus benjamin è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Moracee, ne esistono moltissime specie.

La particolarità del ficus benjamin è quella di produrre le radici aeree, proprio per questo si presta molto bene per la creazione di bonsai anche da parte di coltivatori meno esperti, che si cimentano per la prima volta nella creazione di un bonsai. Le sue foglie sono di colore chiaro, tendono poi a scurirsi col passare del tempo.

Si tratta di una pianta che pur vivendo all'esterno, si presta molto bene ad essere coltivata in appartamento, in quanto si adatta molto bene a tutti i tipi di clima, pur essendo di origine tropicale. Va posizionata in un luogo soleggiato e lontano dalle fonti di calore, come ad esempio, i caloriferi, in quanto un calore troppo forte tende a farne ingiallire le foglie.

Bonsai ficus benjamin

Fiore di legno Rack ---- Di legno solido Ladder Combinazione rack indoor fioritura Livelli multipli carbonizzato legno Balcone Banco di stile davanzale Bonsai Telaio --- Si prega di fare riferimento alla descrizione ( colore : 2 , dimensioni : 60cm )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,82€


Come creare il bonsai di ficus benjamin

ficus benjamin bonsai La tecnica più utilizzata per riprodurre un bonsai di ficus benjamin è tramite talea. Il periodo giusto per farlo è in primavera, oppure, se si risiede in un luogo particolarmente freddo, sarebbe meglio aspettare il mese di giugno.

I rami utili per la riproduzione del nuovo bonsai di ficus benjamin devono essere tagliati al di sotto del secondo nodo, il taglio va praticato con degli attrezzi opportunamente puliti e disinfettati, così da evitare il proliferare di malattie fungine intorno alla ferita, che andrà tamponata con un batuffolo di cotone e dell'acqua fredda.

Quando si recide il rametto bisogna fare molta attenzione in quanto il lattice del ficus benjamin, a contatto con la pelle, può provocare irritazioni. Il rametto così ottenuto può essere interrato nel terriccio oppure può essere immerso nell'ormone radicante, un preparato che si acquista nei vivai, per farlo riprodurre più velocemente.

    Trasparente in vetro decorativo terrario cloche con cupola in vetro protettivo senza foro d' aria per piante grasse in miniatura Storage

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,61€


    Bonsai ficus benjamin

    bonsai di ficus Molto spesso, quando si creano dei bonsai, si utilizzano fili e tiranti per dare alla pianta la forma e il portamento desiderato.

    Con questa varietà è sconsigliato intervenire in questo modo, in quanto il ficus mal sopporta la presenza di fili e tiranti. Questi vengono impiegati insieme a dei pesi per abbassare i rami e dare alla pianta la classica forma ad ombrello, ma, per il ficus, questi interventi possono risultare nocivi. Se decidete di applicarli, procedete innaffiando la pianta precedentemente e fatelo durante il periodo vegetativo quando sono presenti rami più giovani e malleabili.

    I fili vanno lasciati poi in posizione per diversi mesi, per evitare che i rami tornino nella posizione originaria.

    Per il ficus è comunque consigliabile intervenire attraverso interventi di potatura che conferiscano la forma desiderata.


    Cura del bonsai di ficus benjamin

    bonsai ficus benjamin Il bonsai di ficus benjamin deve essere innaffiato regolarmente. Trattandosi di una pianta tropicale dobbiamo assicuraci di fornirle sempre la giusta umidità, per questo motivo si consiglia di aggiungere un sottovaso con della argilla espansa imbevuta di acqua.

    Bisogna fare poi molta attenzione alle irrigazioni, soprattutto se il bonsai di ficus benjamin verrà posizionato all'esterno, perché nei periodi particolarmente freddi è bene ridurre al minimo le irrigazioni, che andranno praticate soprattutto quando il terreno si presenta asciutto, e nella stagione estiva, bisogna evitare di irrigare il bonsai di ficus benjamin nelle ore più calde, così da evitare danni alle radici.

    Per quanto riguarda la concimazione, ricordiamoci che le piante in vaso ne hanno bisogno almeno una volta all'anno, in quanto i nutrimenti di cui hanno bisogno, all'interno del vaso, sono pressoché assenti. Le concimazioni dovranno essere effettuate ogni 20-30 giorni a seconda del tipo di concime che viene acquistato.


    Come creare un bonsai ficus benjamin: Rinvaso e potatura del bonsai di ficus benjamin

    Bonsai d ficus benjamin Il bonsai di ficus benjamin, durante i primi anni di vita, ha bisogno di essere rinvasato ogni anno. Man mano poi che la pianta diventa adulta, i rinvasi possono essere effettuati ogni 4-5 anni. Si procede innanzitutto eliminando le radici più grandi e legnose e deve essere utilizzato un terriccio di qualità, che assicuri un drenaggio adeguato alla pianta.

    Il mix ideale di terriccio per far in modo che i bonsai di ficus benjamin cresca rigoglioso è composto da terriccio al 50%, 25% di torba e 25% di sabbia. Questa operazione deve essere effettuata in primavera, la potatura dei rami invece, dovrà essere eseguita nel periodo di riposo vegetativo della pianta. Si procede eliminando tutti quei rami che ostacolano la crescita della pianta, cioè quelli che tendono a intrecciarsi con altri rami e impedire alla luce e all'aria di penetrare nella sua chioma.


    Guarda il Video
    • ficus benjamin Il ficus benjamin è una pianta molto facile da coltivare in casa. E' caratterizzata dalla presenza di piccole foglie del
      visita : ficus benjamin
    • bonsai ficus Viene chiamato ficus ginseng il Ficus retusa (o Ficus microcarpa) coltivato a bonsai, questo perché la pianta sviluppa u
      visita : bonsai ficus
    • ficus benjamina Quando parliamo del Ficus benjamina Natasja, facciamo indubbiamente riferimento ad una delle specie di Ficus maggiorment
      visita : ficus benjamina
    • ficus bonsai Il ficus ginseng è un arbusto sempreverde originario delle zone subtropicali dell’Asia. Al naturale, questo albero può
      visita : ficus bonsai

    COMMENTI SULL' ARTICOLO