Salvia officinalis: utilizzi e coltivazione

Salvia officinalis: origini e produzione

La salvia officinalis, può essere collocata tra le piante che prendono il nome di Labiate, così come l'origano per esempio. Si tratta di una pianta che cresce spontaneamente nelle zone mediterranee e anche dell'Europa meridionale. Originariamente la salvia officinalis veniva coltivata in Italia e poi esportata in tutto il mondo, e così fu fino agli anni 60 e 70. Successivamente la sua coltivazione si spostò in altre parti del mondo. Oggi la produzione principale è concentrata soprattutto in Turchia, ma anche l'Albania è una grande fonte di produzione di questa pianta, anche se in questo caso si tratta di piante spontanee. Si tratta di un piccolo arbusto sempreverde che viene coltivato solitamente come pianta aromatica da utilizzare nelle preparazioni culinarie, ma può anche essere utilizzata per dei preparati omeopatici a scopo terapeutico.
Cesto di salvia officinalis

Super Root Air Pot da 1 l 3 L da 6 l 10 L da 15 l 20 l da 30 l vaso per fiori e diverse misure e quantità pentola con pentola per fioriera, coltivazione vaso Hydro rotondo per piante coltivazione fertilizzante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98,95€


Descrizione della salvia officinalis

Foglie di salvia officinalis viste da vicino.La salvia officinalis è un piccolo arbusto sempreverde, con foglie che hanno una caratteristica colorazione verde-grigiastra, ruvide al tatto e con un odore inconfondibile. Ha delle foglie di forma ovale e dei fiori di un colore violaceo, con un aspetto asimmetrico, caratteristico di questa famiglia di piante. I frutti della salvia officinalis, si formano alla base dei fiori e contengono dei semi di colore marrone. Questa pianta cresce più facilmente in ambienti mediterranei e in queste zone cresce spontaneamente in gran quantità. Della stessa famiglia della salvia officinalis, vi sono altre varietà, anche se meno utilizzate e sono: la salvia pratensis che è molto simile alla salvia officinalis, ma con un profumo più delicato; salvia sclarea, che ha delle foglie molto più grandi e che viene maggiormente utilizzata in profumeria; salvia glutinosa che ha funzioni emollienti.

  • Fiore del gelsomino Il gelsomino è una pianta ornamentale che presenta diverse caratteristiche interessanti: produce fiori profumati e molto gradevoli a vedersi, di colore bianco o rosa; è rampicante, quindi si presta be...
  • anthurium L'anthurium è una delle piante di appartamento più diffuse nella case degli italiani, per quanto essa sia originaria del sud America e in particolar modo delle zone tropicali e sub tropicali. Appartie...
  • piante grasse Sin nel passato, i popoli nordici adoperavano questa pianta come materiale da costruzione, ricoprendo i tetti delle case, fatti di paglia, in modo da renderli impermeabili. La pianta del genere Semper...
  • tegole decoupage Particolarmente diffuso nel Cinquecento, il decoupage, o arte del ritaglio, si diffuse per imitare le porcellane cinesi, estremamente rare e costose. Ricoprire un vaso di porcellana con una stampa era...

Yuda 2 ripiani metallo ondulato: giardino Patio Indoor Outdoor Plant Display 3 colori UK Small

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,99€


Salvia officinalis: usi

Pianta di salvia officinalis in fiore. La salvia officinalis, può essere utilizzata sia in cucina che a scopo terapeutico. Per quanto riguarda l'uso in cucina, bisogna sapere che in quest'ambito, la salvia officinalis, è conosciuta ed utilizzata sin dall'antichità. Anche se ha origini mediterranee, il suo impiego è conosciuto un po' dappertutto in Europa. In Italia viene per esempio utilizzata per preparare i ravioli burro e salvia, può essere utilizzata in altre parti dell'Europa per aromatizzare formaggi, in Medio Oriente viene anche utilizzata per la preparazione dell'arrosto di montone. Le foglie di salvia possono anche essere utilizzate fritte o per preparare delle ottime zuppe. La salvia officinalis, viene anche impiegata nel giardinaggio, non soltanto per essere utilizzata nelle preparazioni in cucina, ma viene anche semplicemente coltivata soprattutto per la bellezza e la particolarità dei suoi fiori e per questa ragione, può essere considerata anche una semplice pianta ornamentale.


Salvia officinalis: utilizzi e coltivazione: Altri usi della salvia officinalis.

Oltre che per gli utilizzi appena descritti, la salvia officinalis, può essere utilizzata anche in erboristeria. In ambito erboristico, i suoi effetti, sono conosciuti sin dai tempi degli antichi Romani, che la ritenevano una pianta che potesse curare e mantenere in salute. Essi la raccoglievano con dei particolari procedimenti, infatti, nella raccolta non utilizzavano oggetti di ferro ed effettuavano la raccolta a piedi nudi e ben puliti. Tutt'oggi la salvia officinalis, viene utilizzata in erboristeria, poichè le sono riconosciuti effetti digestivi e calmanti. La salvia officinalis, è ottima anche come infuso per ridurre i problemi di sudorazione eccessiva. Può anche essere utilizzata come fissante di profumi in ambito cosmetico o come sbiancante dei denti, strofinando una foglia su di essi. Non bisogna però abusare dell'utilizzo di questa pianta, poichè se utilizzata in eccesso può sprigionare delle sostanze tossiche.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO