Manutenzione e cura delle orchidee

Curare le orchidee

L’orchidea, è un fiore molto particolare che necessita di una serie di cure e attenzioni particolari. Esistono circa ottantamila specie di orchidee, tra selvagge, rare e ibridi, che si diffondono in diversi punti del globo. Questi fiori, necessitano di trattamenti particolareggiati, che tendono a variare a seconda delle specie. Le orchidee crescono sulle rocce, ma anche un terra, sulle cose, ma anche sui cigli delle strade: non esiste per tutte un clima ideale, poiché ognuna di esse, fiorisce nella zona che si confà al suo habitat naturale. Il microclima ideale (in linea generale), è caldo umido con temperature medie. Le orchidee, crescono nelle zone sub Tropicali del globo, nelle zone mediterranee, in alcune zone dell’Asia Minore e nell’America Meridionale. Le orchidee, necessitano di una costante illuminazione, la penombra tende a rallentare la loro crescita, costringendo la pianta ad una forte sofferenza. In relazione alle innaffiature, il discorso cambia a seconda della specie e del clima per loro ideale.
orchidea rosa

HomJo Insetto Elettronico Solare Insetti Giardino Percorso luci Lampada Campeggio Prato Elettrico Insetto Repeller Zapper Bug mosquito mosca killer Uso all'aperto , A

Prezzo: in offerta su Amazon a: 92,65€


Operazioni di manutenzione

orchidee colorate Vogliono un terreno umido, ma privo di ristagni; l’acqua in eccesso, tenderebbe a distruggere una pianta cosi delicata e rara, per cui è preferibile effettuare delle nebulizzazioni costanti, in particolare se il clima è particolarmente caldo e secco, cosi da consentire alla pianta di conservare l’umidità del terreno. Il vaso, può anche essere immerso del tutto un catino contenente acqua tiepida, almeno per qualche ora. L’orchidea, se coltivata in casa, va tenuta lontano dalle fonti di calore, e va collocata preferibilmente in una zona illuminata, dove può ricevere costantemente luce. Trattandosi di una specie di fiore delicatissimo, l’orchidea, richiede anche l’utilizzo di un terreno composto: il batik è quello ideale, drenante e miscelato con pezzi di corteccia legnetti e fibre, che lo rendono abbastanza compatto. Il terreno andrà sostituito con una certa regolarità. Il rinvaso va effettuato con una media annua, o comunque, appena ci si accorge che la pianta perde il suo vigore e la sua bellezza.

    Seramis Vital Spray Cura fogli per orchidee 250 ml, giallo, 5,0 x 5,0 x 20,0 cm, 731076

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,11€


    Manutenzione e cura delle orchidee: Specie diffuse

    orchidea bianca La potatura è un’operazione che invece va effettuata molto spesso, quasi quotidianamente. Le forbici dovranno essere affilate e disinfettate, proprio per evitare possibili infezioni. Tra le orchidee maggiormente diffuse in Italia, troviamo la Phalaenopsis, la Vanda, la Cymbidium. Queste presentano delle colorazioni tenui e delicate, che vanno dal bianco candido, al bianco sfumato, al rosa, al fucsia, al viola. Hanno una forma similare, che richiama la sessualità femminile, infatti l’orchidea, è il fiore dell’erotismo, oltre che della passione e della bellezza.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO