Come realizzare un tetto ventilato

Come realizzare un tetto ventilato

Possedere una casa di proprietà è sicuramente un bene fondamentale e di stretta necessità per ognuno di noi. Organizzarla adeguatamente e gestirla al meglio, rispettando i nostri bisogni, ha un'importanza essenziale poiché migliorare le condizioni dello spazio in cui abitiamo significa anche, conseguentemente, accrescere il livello della nostra vita. Uno dei metodi (che si serve di una tecnologia molto avanzata e moderna) migliori per dare alla vostra casa una buona copertura è quello di realizzare un tetto ventilato. Grazie ad esso, verrà assicurato un ottimo equilibrio della temperatura durante la stagione estiva (meno caldo), e meno umidità durante la stagione invernale (meno condensazione, quindi meno freddo). Non sapete come montare nella giusta maniera tale tipo di copertura? In questa guida, vedremo come realizzare un tetto ventilato.
tetto

Scarico a pavimento degli odori bagno in acciaio inox/Wc scarico lavatrice/Lancio di scarico a pavimento bagno doccia tre-vie-B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29€


Primi passi

tetto ventilatoInnanzitutto, prima di cominciare con la guida vera e propria, è necessario che acquistiate tutto l'occorrente: un kit di supporti per realizzare un tetto ventilato e un paio di coppi di coperta. Una volta che avete tutto il materiale a disposizione, con una buona dose di pazienza e attenzione, si può iniziare. Installare un tetto ventilato è una procedura che a primo impatto potrebbe apparire difficile. Tuttavia, non lo è così tanto. Per ottenere una buona opera finale, è necessario seguire dei semplicissimi passaggi. Cominciate agganciando, prima di tutto, sul piano del tetto la rete che usate come primo strato. Per far questo, avvitatela al piano stesso con degli specifici chiodi che troverete nella scatola d'acquisto. Una volta che avete completato, con estrema cautela, il fissaggio della rete iniziale, cominciate a inserire nel posto più adatto i ganci che userete poi come coppi per il canale. Secondariamente, premuratevi di collocare i ganci che utilizzerete dopo per i coppi della coperta.

  • Tetto con copertura in tegole Si tratta di piccoli elementi agganciati sulla copertura, tramite listelli inchiodati tra loro sulla struttura principale. Possono essere realizzati con vari materiali più o meno leggeri e sono dispon...
  • Tegole canadesi Le tegole canadesi vengono fissate allo scempiato mediante chiodi e quindi non possono subire alcun movimento. Sono quindi da montare su un qualsiasi genere di copertura che sia a falde, con qualsiasi...
  • coppi Le tegole e i coppi sono i manufatti più comunemente utilizzati come copertura per gli edifici.Rappresentano il cappello della casa, hanno la funzione di riparare i suoi abitanti da pioggia, vento ...
  • casa sull'albero Chi non ha mai sognato da bambino di avere una casa sull'albero dove giocare con gli amici e inventare fantastiche avventure? Questo sogno è diventato realtà solo per pochi e molti adulti hanno ancora...

VivereZen - Cuccia riscaldata in legno con tendina - Extra Large (80x110x100cm) - 140W mis.int. 80x110x100

Prezzo: in offerta su Amazon a: 392,04€


La procedura

tetto Adesso è il momento di occuparsi della sistemazione dei canali, facendo attaccare ai sostegni specifici appena installati la prima colonna di coppi di canale e, poco dopo, anche la prima colonna di coppi della coperta. Una volta che avrete terminato questa prima fase, applicate i ganci aggiuntivi che utilizzerete per la superficie dei coppi della coperta. Dopo aver fatto ciò, potete finire con il sistemare i coppi che sono rimasti, ricordandovi di aver applicato su ciascun coppo ( partendo dal punto superiore di un lato considerando che il canale sia posizionato verticalmente) il piedino adeguato (che vi è necessario ovviamente sia da sostegno, sia come mantenimento del canale in una posizione più alzata rispetto alla base, assicurando così la circolazione dell'aria).


Conclusione

Siamo arrivati alla fase finale di questa guida su come realizzare un tetto ventilato. Come avete visto precedentemente, collegate i coppi della coperta sui coppi del canale. Agganciate una seconda volta i ganci per la superficie ai coppi della coperta e portate a completamento la falda. Analizzando attentamente l'opera, anche se non ancora terminata, da sopra verso sotto, si può notare senza particolari difficoltà la peculiarità di un tetto ventilato: la struttura di ventilazione, ottenuta in modo particolare grazie agli specifici piedini arrotondati. La falda costruita in questa maniera è attraversabile al massimo delle possibilità, prestando, ovviamente, un'opportuna quanto necessaria prudenza. Dopo aver completato il tutto, agganciando gli ultimi piedini rimasti, avrete realizzato un tetto ventilato per la vostra casa senza troppa fatica e, in special modo, senza eccessive perdite di tempo.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO