Tipi di coperture tetti in pvc

Tipi di coperture tetti in PVC

La realizzazione di coperture di tetti in PVC consente come primo vantaggio sicuramente la leggerezza con la quale possono essere realizzati i rivestimenti, sia per quanto riguarda le tegole sia per quanto riguarda le strutture portanti. Questi benefici sono in grado di produrre un notevole risparmio economico. Un ulteriore vantaggio è l'assenza di una eccessiva manutenzione una volta che le copertura sia stata ultimata, potendo anche eseguire un successivo intervento di copertura al di sopra di quello vecchio non dovendo necessariamente rimuovere lo strato precedente. La rimozione della copertura risulterebbe comunque semplice e veloce. Le coperture in PVC risultano calpestabili, presentano un'ottima resistenza agli agenti atmosferici e garantiscono un adeguato isolamento termoacustico.
Tetto in plastica

Amzdeal Pensilina Tettoia in policarbonato Copertura Trasparente per porta o finestra per esterno 120x75cm nera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,99€


Tipologie di coperture in PVC per tetti

Copertura tetto in PVC Le coperture in PVC dei tetti sono in grado di resistere a condizioni ambientali estreme sia sotto zero sia con temperature torride. Hanno una buona attenuazione dei rumori dovuti alle precipitazioni atmosferiche e sono in grado di resistere all'invecchiamento che potrebbe essere provocato dai raggi ultravioletti del Sole. Esistono molti tipi di coperture per tetti in PVC e possono essere suddivise in base alla forma delle lastre. Il coppo presenta una notevole semplicità di montaggio e garantisce un buon impatto visivo. L'olandese risulta ideale per la coibentazione e per l'insonorizzazione delle coperture. Le lastre hanno la possibilità di essere messe in posa sia in direzione longitudinale sia in quella trasversale. Esistono poi coperture che possono essere impiegate in edifici industriali, commerciali oppure nel settore agricolo e di allevamento. Le coperture con membrane bituminose garantiscono l'impermeabilizzazione di ogni tipologia di tetto.

  • Alcune note Spesso, sia che siamo degli addetti ai lavori che dei normali fruitori di cucine, il fulcro della nostra scelta ruota intorno al concetto di piano cottura. Quando si parla di differenti tipologie di c...
  • Tipologia di metro Che sia a stecche o elettronico, il metro, è il più comune fra tutti gli utensili. Viene usato nella misurazione di lunghezze, altezze, aree e distanze, ed ovunque sia necessario determinare le dimens...
  • Blocchi di cemento Tra i vari materiali da costruzione, che si impiegano nella costruzione di edifici e strutture, il più diffuso e utilizzato è il cemento. Il cemento infatti possiede delle caratteristiche che lo rendo...
  • badile Il badile è un attrezzo per il fai-da-te utilizzato per innumerevoli usi, in modo particolare nel campo dell’agricoltura e dell’edilizia. Si tratta di uno strumento nato e diffusosi fin da periodi più...

Pensilina tettoia copertura policarbonato 120x100 modulare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 80€


Come realizzare la copertura di un tetto in plastica

Coppi in plastica La posa in opera corretta di una copertura di un tetto in PVC deve avvenire su una struttura che sia stata realizzata con tavole in legno, con pannelli multistrato oppure tramite listelli. In caso di tetto a falde le tegole possono essere sistemate in linee parallele alla grondaia, partendo dalla più bassa e arrivando alla linea di colmo dove si incontrano le due falde. Oppure potrebbe essere possibile metterle in posa perpendicolarmente alla grondaia, sempre partendo dalla parte più bassa fino alla cima del tetto. Per evitare che si possano instaurare delle infiltrazioni d'acqua in prossimità della grondaia, dove l'afflusso di acqua risulta maggiore, sarebbe opportuno provvedere ad una impermeabilizzazione che comprenda una sufficiente parte della superficie nelle sue vicinanze, in modo che l'acqua non possa risalire lungo il tetto e rovinarlo.


Tipi di coperture tetti in pvc: Posa in opera delle tegole

Tetto in PVC In caso di messa in posa perpendicolare si dovrebbe cominciare a posizionare tre coppi poi due affiancati poi uno, procedendo in questo modo fino ad arrivare alla linea di colmo, in questo modo la copertura viene perfetta e si evitano infiltrazioni d'acqua. In caso di installazione parallela alla gronda invece si mettono due tegole sulla fila più vicina al canale di scolo, una sulla fila sovrastante e si procede di questo passo mettendo una tegola per volta prima sopra poi sotto fino ad ultimare le prima due linee di tegole. Ultimate le prime due file si procede in questo modo fino ad arrivare alla linea di colmo. Le tegole in plastica generalmente si installano premendo sugli innesti e successivamente fissandole ai supporti mediante viti oppure chiodi impiegando i corretti alloggiamenti preposti sui coppi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO