Realizzare coperture per esterni

Coperture per esterni

È possibile realizzare coperture per esterni sia in legno sia in metallo. Possono essere costruiti pergolati, gazebi oppure tettoie, in base alle esigenze personali e al luogo in cui andrà posizionata la struttura. Un pergolato presenta una struttura molto più semplice da realizzare rispetto a quella di un gazebo o di una tettoia. Un pergolato può essere costruito in metallo utilizzando delle strutture prefabbricate, oppure per una resa estetica migliore impiegando del legno. Nel secondo caso la costruzione risulta sicuramente più difficoltosa. Inoltre l'utilizzo del legname consente anche di avere un basso impatto ambientale impiegando materiali naturali che si integrano perfettamente con l'ambiente circostante, soprattutto per un'installazione in un giardino. Il legno permette anche di essere reimpiegato come combustibile nel caso di dismissione della struttura.
Tettoia in legno

Pensilina tettoia copertura policarbonato 120x100 modulare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,36€


Realizzare coperture per esterni

Pergolato in legno In caso si vogliano realizzare coperture per esterni potrebbe essere possibile costruire un pergolato in legno, quindi per prima cosa si deve individuare il luogo adatto per posizionare la struttura. Infatti a seconda della tipologia di superficie di appoggio, deve essere cambiata la struttura portante. Un pergolato può essere costruito su un pavimento, su un prato o su un terreno e può essere appoggiato ad una struttura preesistente oppure essere autoportante. Lo spazio di cui si dispone determina ovviamente la massima dimensione che potrà avere la copertura. L'altezza massima di un pergolato in grado di garantire una corretta copertura dovrebbe essere di due metri e mezzo, questo anche per avere una migliore manutenzione in caso si voglia ricoprire la struttura con delle piante rampicanti. Prima di iniziare la realizzazione della struttura si deve considerare che una copertura appoggiata ad una parete potrebbe essere vista come una modifica di un progetto urbanistico quindi andrebbe richiesta una licenza edilizia, mentre per una struttura autoportante è sufficiente una denuncia di inizio attività.

  • Intonaco grezzo La ristrutturazione di uno spazio, ingloba una serie di passaggi obbligatori, che hanno una specificità funzionale, oltre che una spiccata esaltazione estetica. Le mura di uno spazio, rivestono una do...
  • Realizzare un massetto Il massetto è la base in cemento, su cui si appoggia la pavimentazione. La posa in opera di quest'ultimo rappresenta l'ultima fase di costruzione di una pavimentazione, dalla sua realizzazione, infa...
  • pavimento in parquet Il Parquet è la scelta giusta se il vostro obiettivo è dare stile, raffinatezza, eleganza e calore alla vostra casa, e si adatta ad ogni ambiente, compresa la cucina e il bagno. Infatti, dal momento c...
  • Mosaico Il mosaico ha origini antiche e la tecnica per realizzarlo si basa sulla realizzazione di motivi geometrici più o meno elaborati o la composizione di figure molto più complesse associando dei framment...

GREENRESIN RESINA EPOSSIDICA ORGANICA BICOMPONENTE BIO TRASPARENTE 1 A 1 2 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,09€


Come costruire un pergolato

Pergolato in legno su terrazzo Per realizzare coperture per esterni autoportanti si deve provvedere a piantare dei pali che fungeranno da sostegno alla copertura. La corretta installazione dei pali di sostegno è indispensabile per ottenere una struttura stabile e duratura. Il terreno non deve essere in pendenza per riuscire ad ottenere una copertura ottimale, in caso contrario andrebbe livellato adeguatamente. I pali possono essere piantati direttamente nel terreno oppure tramite l'utilizzo di portapali. Nel secondo caso si evitano i problemi causati dall'umidità che potrebbero danneggiare il legno. Il palo deve essere bloccato in posizione con della malta cementizia. Nella parte superiore i pali devono essere forati per poter successivamente collegare delle travi che fungeranno da perimetro superiore. A queste travi poi devono essere fissate altre assi che serviranno per fornire un supporto per la copertura che potrebbe essere realizzata con piante rampicanti oppure con coperture in plexiglass per garantire un buon rivestimento.


Manutenzione del legno per le coperture

Ampia tettoia in legno L'utilizzo del legno per realizzare coperture per esterni consente di avere un basso impatto ambientale, ma l'impiego di questo materiale necessita di opportuni accorgimenti affinché le strutture possano mantenersi correttamente nel tempo. Infatti il legno andrebbe trattato con opportuni prodotti che possano garantire un adeguato isolamento dalla pioggia e dall'umidità. Per fornire una buona protezione vengono impiegati degli oli impermeabilizzanti che rendano la superficie liscia. In caso la struttura venga fissata ad una pavimentazione si dovrebbero utilizzare dei bulloni in modo da renderla stabile. Una tettoia può essere anche chiusa lateralmente per una maggiore protezione dal vento e dalla pioggia, tale chiusura può essere fissa oppure mobile, in modo da creare anche un giardino d'inverno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO