Riconoscere e combattere l'oziorrinco

Caratteristiche dell'oziorrinco

L'oziorrinco un insetto di colore scuro o nero, e le sue uova vengono deposte dalle femmine nel mese di giugno. Le uova possono essere di diverso colore quali bianco, giallo o grigio scuro, ed ogni femmina in grado di produrre centinaia di uova. Le larve di oziorrinco sono lunghe circa un centimetro, sono senza zampe ed hanno il corpo bianco e la testa rossa. Durante lo stadio larvale, questo parassita si nutre della radice della pianta, compromettendone la salute. Le larve possono vivere nel terreno per un periodo che va da uno a quattro anni, e si nutrono di tutte le parti basse della pianta, come le radici e i bulbi.

L'oziorrinco in et adulta invece, presenta un colore scuro, nero o marrone, ed in grado di risalire sul fusto delle piante per nutrirsi delle loro foglie. Questo parassita agisce specialmente durante le ore notturne, andando ad attaccare le foglie pi giovani, per poi rintanarsi sotto terra al sorgere dell'alba. Questo insetto, sia in stadio larvale che in et adulta, pu provocare danni letali alle piante, portandole a morire. Per questo motivo indispensabile individuare ed eliminare questo parassita.

oziorrinco

Semillas Batlle 710870UNID - Fertilizzante per cactus, 400 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,67€
(Risparmi 0,01€)


Come combatterlo

larva oziorrinco Il periodo ottimale per eliminare questo insetto da giugno ad ottobre, ovvero quando si trova nello stadio larvale. Infatti, la lotta agli esemplari adulti di oziorrinco assai pi difficile per due motivi: a causa della loro azione notturna e per la loro resistenza ai pi potenti pesticidi. La prima soluzione per rimuovere definitivamente le larve di questo parassita consiste nel procurarsi un disinfettante specifico per il terreno. Tuttavia, questa soluzione indicata solamente per le piante di tipo ornamentale. Al contrario, se le piante infestate da queste larve sono destinate all'alimentazione, decisamente sconsigliato l'uso di pesticidi e disinfettanti.

  • Esempio di botrite. La Botrite, nota anche con il nome di Botrytis cinerea, un fungo parassita che attacca molte piante, causando non pochi danni. Essa nel momento in cui attacca una specie, produce innumerevoli spore ...
  • Un esemplare di pieris rapae, o farfalla cavolaia Quando si coltivano delle piante in giardino, o dei vegetali nell'orto, si sempre pronti a fare guerra a malattie, come funghi o muffe, e parassiti. Tra questi ultimi ce n' uno che anche piacevol...
  • larva Le elataridi, sono larve che attaccano diverse specie di piante sia orticole che ornamentali. Sono smolto simili ai vermi, quando sono ancora nella fase dello sviluppo: con il tempo si ricoprono di un...

CONCIME LIQUIDO PIANTE GRASSE E BONSAI IN GENERALE NUTRIMENTO SPECIFICO 1 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Combattere oziorrinco

Combattere oziorrinco Per quanto riguarda l'esemplare adulto, uno dei metodi pi utilizzati per combatterlo consiste nel rivestire il tronco della pianta con un materiale simile alla lana di vetro, in modo da impedire il passaggio ai parassiti. In alternativa, si pu ricoprire il tronco con una carta adesiva, in modo da imprigionarli. Infine, l'ultima soluzione quella di stendere un telo sotto le piante interessate, e di scuoterle con forza, chiaramente durante le ore serali, in modo che questi insetti caschino sul telo per poi essere imprigionati ed uccisi. Queste tecniche permettono di contrastare al meglio il problema, soprattutto nel caso di esemplari adulti, che risultano essere di difficile trattamento data la loro resistenza.


Riconoscere e combattere l'oziorrinco: Lotta biologica

Heterorhabditis bacteriophora Come gi accennato in precedenza, la soluzione ottimale per sbarazzarsi una volta per sempre di questo fastidioso parassita, consiste nel combatterlo quando si trova allo stadio larvale. Non potendo sempre usare pesticidi adatti, si pu ricorrere alla lotta biologica. Purtroppo, non esistono degli insetti in grado di contrastare l'oziorrinco in quanto dotato di una corazza molto resistente. Tuttavia, esistono per nostra fortuna degli organismi che possono nutrirsi delle sue larve. In commercio ci sono diverse larve di Heterorhabditis bacteriophora, che sono del tutto innocue per le piante e che possono eliminare le larve di oziorrinco. In genere, queste larve vengono diluite con acqua e sistemate sul terreno dove collocata la pianta interessata. Questa operazione va eseguita o la mattina presto o nel tardo pomeriggio, per evitare che il liquido evapori. Il liquido va preparato ad una temperatura compresa tra i 15 ed i 30 gradi, per cui il periodo ottimale per eseguire queste operazioni quello che precede l'estate o quello che precede l'autunno. Questa soluzione risulta molto indicata in caso di terreni sabbiosi o pastosi, ma sconsigliata su terreni argillosi, in quanto non porta risultati ottimali.


  • oziorrinco L'Oziorrinco appartiene alla famiglia dei Coleotteri Curculionidi. Gli adulti di questo insetto, appena dopo il crepu
    visita : oziorrinco

COMMENTI SULL' ARTICOLO